venerdì 28 dicembre 2018

Con te ho trovato la luce di Erika Anatolio

Titolo: Con te ho trovato la luce

Autore: Erika Anatolio
Editore: Autopubblicato
Genere: Young adult
Formato: Cartaceo/Ebook
Prezzo: €13,50 €2,99
Piattaforma: Amazon
Pagine: 504
Finale: Conclusivo


Trama

Senza un’identità e senza ricordi a causa di un incidente misterioso, Melanie Merez non sa più chi sia. Trasferita a Edimburgo, si sente spaesata e persa. 
Nella nuova scuola nessuno vuole esserle amico e un ragazzo dagli occhi grigi come un cielo in tempesta non esiterà a farglielo notare. Bellissimo e tenebroso, Melanie non può proprio fare a meno di innamorarsene. Ma non è solo il suo passato a essere avvolto dal mistero, perché anche i suoi compagni di scuola nascondono qualche segreto: una ragazza svanita nel nulla e un tesoro nascosto nel cuore del parco nazionale di Trossachs. 
Melanie farà di tutto per svelare questi misteri e non mancheranno altri ad aggiungersi, come di qualcuno che ogni notte, in sella a una moto, le lascia dei boccioli di rosa bianca. Ma chi è? E perché nessuno vuole parlarle del passato? Chi era la ragazza scomparsa? Ha a che fare con il tesoro che non doveva conoscere?




La Luce Series
  1. #1 Con te ho trovato la luce (1/2 volume Aprile 2018/Ottobre2018 .
    Volume intero Dicembre 2018)
  2. #2 Come tutto iniziò (Dicembre 2018)
  3. #3 Principessa Ribelle (Marzo 2019)




Estratto 1:

«Spero tu sia contento.»
«A proposito di cosa? Della bella figuraccia che mi hai fatto fare?»
«Mi hai appena fatto saltare lʼappuntamento con Evan ed era quello che volevi.»
Lui scrollò le spalle, come se la cosa non lo interessasse.
«Hai letto troppe favole» ebbe il coraggio di dire con un sorrisetto che tentai di levargli lanciandogli il ghiaccio addosso. Mostrando una prontezza di riflessi da invidiare, lo prese al volo. «Questo non va usato così» commentò premendo il ghiaccio contro la caviglia.
«Quanto ti odio.»
«Strano, avrei detto il contrario.»
«Sai una cosa? Di tutte le cretinate inventate da quelle sceme, quella su di te che ti vedeva come il figlio del diavolo era esatta!»
Lui scoppiò a ridere, per nulla offeso. Perché un ragazzo così bello doveva nascondere un carattere orribile? E perché mi ero innamorata di lui? E quel che era peggio ormai lo sapeva benissimo.

Estratto 2:

Vagammo nel bosco e rimisi il collare a Hikari.
«Perché non mi porti dove cʼera quella bellissima cascata?» mi lagnai con lei. Da lì, sapevo come arrivare allʼalbero che cercavo. Hikari alzò il naso verso lʼaria e cominciò a correre.
La chiamai tantissime volte ma non mi ascoltò. Era troppo presa dallʼodore che stava fiutando. Ero così stanca da credere di aver corso per chilometri. Mi fermai e bevvi prima di tornare a inseguirla. Con il fiatone e la milza dolorante arrivai proprio dove avevo detto a Hikari. Non riuscivo a crederci: aveva capito e mi aveva portata lì.
Davanti a me cʼera la cascata con il potente e fragoroso getto dʼacqua.
«Sei stata meravigliosa. Sono davvero impressionata e molto fortunata ad averti accanto a me.» Lei mi leccò il viso e io la baciai sul muso.





Biografia

Erika Anatolio si definisce prima di tutto una fervida lettrice. Ha passato tutta l’adolescenza con un libro in mano, conoscendo amici che l’hanno accompagnata in un periodo difficile della vita e scoprendo migliaia di mondi diversi che le hanno permesso di accrescere l’immaginazione al punto tale da creare delle vere e proprie storie.
È alla costante ricerca di un libro che la tenga incollata alle pagine fino alla fine, tanto da non voler fare più nient’altro.
Il romanzo “Con te ho trovato la luce” è il primo di una serie definita “La luce”.
Nata e cresciuta a Roma, è del 1991.



1 commento: