martedì 4 dicembre 2018

Blogtour: Brianna di Wias di Daniela Jannuzzi



Brianna di Wias

di Daniela Jannuzzi
Autoconclusivo
394 pagine
Literary Romance


Trama

La vita non è stata generosa con Brianna di Wias. Rimasta orfana di madre alla nascita, non è che una ragazzina quando è costretta a dire addio anche al padre. Da quel giorno, l’unico obiettivo di Brianna diventa quello di salvare la sua gente perché nessun bambino sia più costretto a patire ciò che ha sofferto lei. In una terra devastata da guerre e miseria, la sua unica fonte di gioia è rappresentata dall'amore che vede sbocciare e crescere tra la cugina Tallia e Rori, suo amico d'infanzia. 
Confortata da quell’affetto, ella vive una doppia esistenza: di giorno aiuta alla fattoria degli zii, ma di notte cerca in tutti i modi di sabotare i piani del terribile re Oghren. Il destino, però, ha in serbo un'amara sorpresa: ben presto, il suo cammino si scontra con quello di Sir Gareth di Leithian, temuto guerriero al soldo della corona. L'odio che prova per quest'uomo, a cui imputa le misere condizioni in cui versa la sua gente, finisce per consumarla. Ma non sarà solo contro di lui che si troverà a combattere: un sentimento mai provato prima, nascerà dentro di lei. Riuscirà l’amore a prevalere sull'odio? Mentre l'eco di un'antica profezia risuona tra la foresta e le fredde pietre del castello di Black Storm, Brianna si troverà a dover scegliere tra la propria felicità e il destino della sua gente.





Protagonista femminile.


Brianna di Wias, è la protagonista del romanzo. È una fanciulla povera, che vive in una capanna ai confini del villaggio di Rhatos.

Caparbia fin da bambina, ha un carattere forte e orgoglioso, forgiato da una vita dura e piena di privazioni. Orfana di madre, poco tempo dopo perde anche il padre in tragiche circostanze. Decide, così, di donarsi alla causa e dedicare la sua vita ad aiutare la sua gente.

Il villaggio è oppresso dal giogo di un re privo di pietà, che maltratta e umilia la sua gente per il proprio tornaconto. Brianna nasce e cresce in questo ambiente, vede ogni giorno i soprusi che la sua gente deve sopportare. Scorge il terrore negli occhi delle donne e degli anziani.

È una ragazza costretta, dalle circostanze, a diventare donna in fretta.

Non ricerca l'amore o il matrimonio, come le sue coetanee, perché non crede più in questo sentimento. È una donna piegata dalla vita, che nasconde le sue ferite dietro una corazza. Lo fa anche per il bene della cugina, Tallia, a cui è profondamente legata. In lei vede ciò che non potrà mai diventare e fa di tutto per proteggere l'amore tra Tallia e il suo amico d'infanzia, Rori. Quasi come se vedesse in loro, l'unico barlume di gioia in un mondo devastato dalla violenza.

Indomita, non ha paura di scontrarsi con guerrieri più forti di lei. Si allena ogni giorno con la spada e l'arco, veste abiti maschili quasi volesse negare la sua femminilità. Ma anche lei, si troverà a fronteggiare qualcosa di inaspettato. Quando ciò accadrà, le lascerà dentro segni molto profondi.

Ma questo segnerà, in un certo qual modo, anche una sua rinascita.


Nessun commento:

Posta un commento