domenica 24 giugno 2018

Sara al tramonto di Maurizio de Giovanni

Titolo: Sara al tramonto

Autore: Maurizio de Giovanni
Editore: Rizzoli
Collana: Nero_Rizzoli
Pubblicazione: Aprile 2018
Genere: Romanzo

Trama

Sara non vuole esistere. Il suo dono è l’invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall’anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l’unico uomo capace di farla sentire viva. Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un’unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri. E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra – fin quasi i pensieri – della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto. Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla. Maurizio de Giovanni ha dato vita a un personaggio che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano. Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica e lunare, ci trascina nel luogo in cui tutti vorremmo essere: in fondo al nostro cuore, anche quando è nero.



Ammetto l’ignoranza (che, per gli appassionati del genere, potrebbe non essere minimamente accettabile) non conoscevo l’autore. 
Quindi nel leggere il romanzo sono stata catapultata in una piacevolissima sorpresa: la penna raffinata di un autore che caratterizza alla perfezione i protagonisti del suo romanzo, offrendo ad ognuno una concreta dignità narrativa.
Nel romanzo trovano spazio quattro storie: tre sono quelle dei protagonisti, Davide, Viola e Sara, e la quarta è quella che unisce, con eccezionale maestria, i tre personaggi vedendoli coinvolti in un’indagine (non espressamente autorizzata dalla polizia) in merito ad un omicidio avvenuto tempo addietro.
La trama è abbastanza lineare: un uomo è stato ammazzato, e le accuse sono tutte contro la figlia, al limite della tossicodipendenza, e soprattutto trovata a lato del cadavere del padre. 
La ragazza è così stata incarcerata, e la bimba che ha messo al mondo è stata affidata al fratello e alla cognata. 
Davide, Sara e Viola saranno tutti, in un modo o nell'altro, coinvolti in questa indagine. 
I loro rapporti non saranno certo facilissimi da gestire, e non mancheranno i battibecchi e i disaccordi.
Al di là di questo, quello che mi ha lasciato piacevolmente sorpresa è la capacità dell’autore di ricavare delle parentesi, all'interno dello scorrere della narrazione, in grado di far emergere il passato e la personalità dei personaggi. 
Strategia che ha consentito al lettore la possibilità di dare una giustificazione agli atteggiamenti dei protagonisti.Indiscutibilmente la capacità lessicale dello scrittore regna sovrana in ogni riga e permette di far scorrere la lettura con gradevole fluidità. 
Non una pecca per questo romanzo che ho scoperto per caso e che ho divorato in poco più di una settimana.

Il consiglio è quello di lasciarvi condurre dall'autore nei meandri della storia e negli angoli di vita di questi personaggi… Inizialmente il romanzo potrebbe apparirvi contorto, ma si tratta delle prime venti trenta pagine, poi scorre via che è un piacere e resterete intrappolati da una scrittura incalzante da cui non riuscire a staccarvi facilmente!

Consigliato a…

Chi ama il noir, ma anche a chi non lo apprezza per niente o (come me) non ha mai letto nulla di questo genere letterario… La narrazione contiene una buona dose di introspezione che sarà in grado di far innamorare i più… ma se proprio non dovesse piacervi il genere e nemmeno i protagonisti un po’ introspettivi, vi innamorerete dello stile narrativo… Insomma, in questo romanzo ci sono tantissimi elementi che potrebbero essere in grado di lasciarvi piacevolmente soddisfatti!



Nessun commento:

Posta un commento