giovedì 17 maggio 2018

Mai più innamorata di Cecile Bertod

Ma più innamorata
Cecile Bertod

Romance
Newton & Compton
352 pagine


Trama:

Daphne è una famosissima autrice di romanzi erotici e per il suo ultimo libro ha appena firmato un contratto con un anticipo da capogiro. Però, dopo aver incassato l’assegno, la sua ispirazione si è come bloccata. 

Non risponde alle numerose email del suo editore e si barrica dentro casa, fino a quando non decide di ascoltare il consiglio del suo commercialista, che le propone di tornare nel paesino in cui è nata e trascorrere lì qualche giorno in totale relax. Sperando di trovare la giusta concentrazione, Daphne va quindi a Banff, ma le cose non migliorano affatto. Tutt’altro. 

A renderle la vita impossibile ci pensa Edward, un architetto che ha un conto in sospeso con lei, perché uno dei suoi libri gli ha causato non pochi problemi… Eppure, anche se è difficile da ammettere, Daphne si rende ben presto conto che riesce a scrivere solo quando vede Ed. E lei non intende in alcun modo rinunciare alla possibilità di terminare il suo romanzo…






“Mai più innamorata” di Cecile Bertod è uno di quei libri che ti mette subito di buon umore e che vale davvero la pena di leggere tutto d’un fiato.

La storia di Daphne ed Edward non comincia nel migliore dei modi, del resto con due personaggi così particolari non potremmo aspettarci diversamente! Daphne è una famosa scrittrice di romanzi erotici che improvvisamente perde l’ispirazione trovandosi così in seri guai, e contrariamente a quanto si possa pensare ,dato il mestiere che svolge, Daphne in realtà non crede affatto nell’amore, anzi è terribilmente sarcastica e cinica.

Edward è un bel ragazzo, fa l’architetto, è innamorato da sempre della stessa donna ed ha un solo difetto…è terribilmente prevedibile e ordinario, molto lontano dai protagonisti passionali che si trovano sui libri erotici , almeno è questa la spiegazione che gli dà la fidanzata storica prima di abbandonarlo a pochi giorni dalle nozze. Tutto per colpa di un maledetto libro, questo è quello che pensa Edward! E ovviamente chi è colpevole di riempire la testa delle donne di fantasie assurde se non la nostra Daphne?

Per una serie di rocambolesche avventure Edward e Daphne si conoscono per motivi di lavoro e nonostante il sarcasmo pungente, sporchi ricatti, le battutine acide e una certa attrazione non voluta ma intensa , i due decideranno di venirsi incontro a vicenda…Edward sarà la fonte di ispirazione per il prossimo romanzo di Daphne e lei in cambio lo aiuterà a capire cosa fare per riconquistare l’ amata.

Ovviamente le cose non sempre vanno come dovrebbero e durante questo assurdo patto Daphne ed Edward si ritroveranno a diventare sempre più intimi e a dover rivedere tutte le loro posizioni , scopriranno molte cose su sé stessi e su quello che vogliono davvero, Edward in particolare capirà che forse la sua fidanzata perfetta non è poi così perfetta mentre Daphne si renderà conto che l’amore, quello vero, esiste davvero, nonostante i colpi duri che la vita ci può infliggere.

La scrittura della Bertod è come sempre leggera, brillante, un po' giocosa e assolutamente sarcastica. I due personaggi sono fantastici, Daphne è un vero peperino e il suo forzato cinismo non può che rendercela simpatica mentre Edward è il classico uomo medio, che non si sforza per fare dichiarazioni d’amore eclatanti ma nella sua pragmaticità impara ad essere davvero romantico, soprattutto nel finale, dove i suoi gesti ci lasceranno a bocca aperta e ci insegnerà che forse non dovremmo sognare miliardari affascinanti o dominatori dall’alto tasso erotico ma imparare ad apprezzare chi abbiamo vicino e sa amarci in silenzio , nella tranquilla normalità

Se si ha voglia di leggere una storia in cui non manca un pizzico di pepe e tante risate, ma al contempo che ci faccia sognare l’amore, questo libro non può mancare dalla vostra biblioteca.









Nessun commento:

Posta un commento