giovedì 15 febbraio 2018

Vero amore per sempre di Vera Love

Titolo: Vero amore per sempre. Tutti i segreti per riconoscere il Vero Amore  
Autore: Vera Love
Editore: Self
Pubblicazione: 2017
Genere: Romanzo

Trama

Questo libro contiene degli spunti davvero interessanti; esprime con massima semplicità dei concetti che nessuno ci ha mai raccontato e che, probabilmente, molti di noi faticano a comprendere da soli, specie quando ci ritroviamo coinvolti in prima persona in una situazione sentimentale. E si conclude con sei irresistibili e appassionanti racconti d'amore, che ci cattureranno anima e cuore in un colpo solo. “Vero Amore per Sempre” vuole essere il nostro occhio esterno, che ci guarda da fuori e ci aiuta a capire quali sono gli atteggiamenti giusti da portare avanti per essere certi di condurre la nostra relazione verso il concetto più puro e assoluto del Vero Amore. Fermo restando il concetto che «l’amore è un sentimento che non si può comandare: segue delle regole tutte sue, delle regole che non sono regole», Vera ci spiega con un linguaggio semplice, adatto a tutti, quali sono gli accorgimenti più importanti da adottare per capire in quale direzione sta andando la nostra storia d'amore e se ci sono delle misure da adottare in corsa per provare a correggerlo. Ci vuole molta onestà e capacità di analisi per riuscire a comprendere la natura della propria situazione sentimentale. Questo libro ci darà semplicemente un aiuto in più, raccontandoci le varie fasi dell'amore, spiegandoci il concetto fondamentale del "rapporto alla pari", aiutandoci a trovare spunti e consigli interessanti su temi come "il primo passo", "la differenza d'età", "suocere contro nuore", "gelosia e asfissia" e "i regali", precisando il concetto ovvio ma spesso dimenticato, secondo il quale «non è dai regali che riceviamo che possiamo misurare l’amore di una persona». I primi tre capitoli del libro sono dedicati ai suggerimenti di base, visti da un punto strettamente teorico; dal quarto capitolo all’ottavo affronteremo dei temi molto discussi, appoggiandoci alle e-mail che abbiamo ricevuto con le vostre testimonianze, che ci danno modo di sviluppare i concetti in maniera molto più pratica. Nel nono capitolo guardiamo nelle vite degli altri, grazie ai racconti ispirati alle storie che ci avete raccontato negli anni. È importante renderci conto ogni giorno dell’importanza di leggere le storie raccontate dagli altri per imparare sia a immedesimarci, sia a guardare con occhio critico per riconoscere determinati dettagli che tendono a fuggire alla nostra attenzione quando siamo immersi in prima persona in una relazione sentimentale.



  


Uhm… francamente non saprei esattamente da dove partire.


Se il libro si legge sicuramente in maniera scorrevole, è altrettanto vero che i luoghi comuni sono dietro l’angolo e niente di particolarmente innovativo emerge da queste righe che, tutto sommato, sono scritte bene, ma non sono in grado di coinvolgere appieno il lettore.


Premetto che non sono un’amante di quei libri che si propongono come manuali di auto aiuto o che credono di poter indicare “la retta via”… Insomma, non ho gradito troppo la lettura che avrebbe, quanto meno, potuta essere allietata da un approccio meno serioso e più ironico dell’intera questione.


Lo si legge, e non si fatica a finirlo, ma di certo non è uno di quei libri che tiene incollati alle pagine o che offrono una visione nuova, curiosa, divertente, ironica, innovativa, di argomenti che, per forza di cose, sono triti e ritriti.


In linea di massima tutti i capitoli prendono spunto da una lettera di qualcuno che chiede aiuto, suggerimenti e consigli all’autrice, da qui parte lo spunto per poter scrivere e parlare di qualsivoglia argomento. L’approccio scelto, a mio avviso, potrebbe essere paragonabile a quello delle rubriche di alcune riviste periodiche in cui psicologi (o presunti tali), ma anche opinionisti di qualsiasi formazione scolastica e televisiva offrono il loro pensiero in aiuto a qualche lettore che crede di aver urgentemente bisogno di qualche consiglio di vita su come affrontare qualche situazione. Anche se il metodo non è dei migliori, ammetto che per molti potrebbe sicuramente risultare di piacevole lettura.


La seconda parte, che narra episodi di diverso tipo, appare più leggibile, ma lontana dall’originalità che ci si potrebbe aspettare.

Consigliato a…
Chi l’amore vero l’ha già trovato (o presume di averlo trovato) e, tutto sommato, non ha bisogno di consigli!








Nessun commento:

Posta un commento