sabato 16 settembre 2017

L'emozione ad ogni passo di Fioly Bocca

Titolo: L’emozione ad ogni passo
Autore: Fioly Bocca
Editore: Giunti
Collana: -
Pubblicazione: 2016
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo

Trama
Un desiderio, una speranza, un dolore da lasciare andare: come tutti quelli che decidono di intraprendere il Cammino di Santiago, anche Alma ha una ragione profonda che la induce a chiudere per qualche settimana la sua libreria nel cuore di Bologna e a partire in un’alba diafana di giugno. Sta cercando di dimenticare Bruno, ma in realtà sono proprio i suoi appunti su un foglio spiegazzato a guidarla passo passo lungo il Cammino. E un quadernetto azzurro a cui affida tutti i suoi pensieri: chissà se su quel masso si è seduto anche lui, chissà se ha alzato lo sguardo su quello stesso cielo. Frida invece è una psichiatra che dopo un fatto terribile non è più in grado di occuparsi degli altri. Per questo ha lasciato il suo lavoro, e l’unica cosa che le importa adesso è cercare le persone che hanno conosciuto Manuel, suo marito. Alma e Frida si incontrano al termine di una lunga giornata di marcia a Puente de la Reina. Sono due donne totalmente diverse, ma in comune hanno un conto aperto con la vita. E insieme scopriranno che la condivisione della fatica e del dolore è spesso il preludio di un miracolo: perché il Cammino scandisce il proprio tempo e influenza il destino di chi lo compie in modi che nessuno può prevedere…




Qualsiasi viaggio riserva sempre delle sorprese. Sempre. Non sono mai tornata da un viaggio senza portarmi appresso emozioni nuove, reali, belle, forti. E, ultimamente, non c’è viaggio dal quale non ritorni con un libro in borsa. Ed eccomi qui, quasi per caso, a “schiantarmi” addosso ad un libro che ha avuto il potere di incantarmi e che passa proprio attraverso il viaggio per far crescere le sue due protagoniste.
Se la trama non è del tutto originale, devo ammettere che il percorso di crescita e di conoscenza di sé che conducono le due protagoniste è davvero considerevole e dà un buon ritmo al libro che rilassa e isola dal mondo, consentendo di porsi interrogativi esistenziali e di mettersi, metaforicamente, in gioco.
Un’autrice dalla penna delicata, perché in grado di calibrare emozioni, dialoghi, descrizioni, narrazione con un’armonia sorprendente. Il ricorso a citazioni note che richiamano canzoni famose è piacevole, talvolta potrebbe risultare roboante, ma si amalgama tendenzialmente bene al testo. Ammetto che, presumibilmente, il libro potrebbe risultare di difficile lettura per chi non adora i testi ricchi di metafore e di tratti poetici evidenti… Personalmente, mi piace, di tanto in tanto, immergermi in testi che si presentano come dei veri e proprio esercizi di stile in cui l’autrice è in grado di girovagare tra i sentimenti e l’anima delle sue protagoniste.
Devo ammettere che ho trovato molte recensioni poco positive sul libro, personalmente non posso accodarmi a chi lo boccia, me devo piuttosto aggiungermi alla poco folta schiera di coloro che lo giudicano in maniera positiva, sicuramente ammetto che non si tratta di un libro leggerissimo da leggere in velocità in un pomeriggio d’estate. Ha bisogno di essere sorseggiato (e gustato) a piccole dosi!
Molte le frasi particolarmente belle, d’effetto, quelle da sottolineare a rileggere a distanza di mesi!
Non farti ingannare: la perfezione appartiene solo agli amori finiti. Per questo, gli amori imperfetti valgono molto di più.

Consigliato a…

Chi vuole leggere un viaggio interiore di due donne che scelgono di rinascere, anche se in modo diverso. 






1 commento:

  1. Ciao, ho scoperto il tuo blog per caso..veramente bello, complimenti.
    Grazie per questa recensione, volevo acquistarlo qualche giorno fa ma ero indecisa...mi hai convinto. Buona serata

    RispondiElimina