venerdì 29 settembre 2017

Con i tacchi è un'altra cosa di Lucia Bonelli

Titolo: Con i tacchi è un’altra cosa
Autore: Lucia Bonelli
Editore: Self publishing
Collana: -
Pubblicazione: 2017
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo

 Trama
Federica entra nel mondo del lavoro a trentatré anni e, proprio il giorno del suo 33° colloquio di lavoro, il destino le gioca un brutto scherzo. Stanca di dovere rinunciare sempre a tutto per seguire le regole, decide di sfidare la sorte e, aiutata da una serie di rocamboleschi equivoci, si ritrova nello staff della filiale romana della più grande società di marketing di Francoforte, la JB Kraften. Paul Peters, integerrimo Direttore Generale della società, prossimo al matrimonio del secolo, dovrà seguirla nella gestione della fusione parigina del colosso. Peccato che Federica non parli assolutamente il francese e che nessuno sappia che in realtà il suo nome è Marina, Marina Bonei
Non potevo che non essere attratta da un libro il cui titolo coincide perfettamente con la mia idea: indossare un paio di tacchi è sempre tutt’altra cosa, ve lo dice una che ha dovuto rinunciare alla sua buona dose di tacco quotidiano dopo aver cambiato lavoro! Sigh sigh sigh!
Il romanzo si presenta piacevole, spensierato, scorrevole, a tratti surreale, ma proprio per questo è di facile e allegra lettura. Tiene piacevolmente compagnia sotto l’ombrellone e consente di immergersi in una storia frizzante e ironica che parte da una bugia ben strutturata (anche se tendenzialmente inverosimile). La protagonista femminile, Marina, si infila in rocambolesche situazioni che non lasciano spazio alla noia. È proprio da una di queste assurde circostanze che prende vita l’intero romanzo: Marina, infatti, approfittando di una serie di coincidenze arriva a far suo un posto di lavoro che non spettava a lei! Per contro il protagonista maschile, Paul, viene presentato come affascinante, deciso, incisivo e dal carattere forte e determinato… ed un uomo così può che far breccia nel cuore della nostra Marina che, forse non momento meno appropriato, decide di vuotare il sacco e di dire la verità su come ha ottenuto quel posto di lavoro…
Una vera e propria commedia degli equivoci che assicura divertimento e spasso al lettore.

Consigliato a…

A chi ama i tacchi? Troppo scontato vero? Beh, però devo ammettere che è efficacie! A chi non li ama? Anche in questo caso sono troppo ovvia? Forse… Ma vi assicuro che il romanzo sarà in grado di tenervi compagnia in qualche pomeriggio in riva al mare tra un bagno e una pennichella al sole! Alla prossima girls!



Nessun commento:

Posta un commento