lunedì 14 agosto 2017

LOVE IS A DANGEROUS GAME di Giuseppina Vitale



Titolo: Love is a dangerous game

Autrice: Giuseppina Vitale

Data di pubblicazione: 21 giugno 2017

Genere: Young Adult

Formati disponibili: Kindle/ Cartaceo

Prezzo: € 0,99



 Autoconclusivo



TRAMA:



Alice è una liceale tutto pepe al quarto anno di ginnasio che sogna di fare l’attrice. Dalla tenera età di cinque anni non fa altro che seguire corsi per raggiungere il suo obiettivo. La sua occasione arriverà un giorno di fine estate, quando si presenterà a un casting per l’agenzia di moda più famosa di Milano. Quale modo migliore per entrare nello showbiz se non la passerella? All’inizio del nuovo anno scolastico conoscerà Erick Riva. Il classico ragazzo schivo e diffidente. Cosa nasconde il nuovo arrivato? Perché sembra avercela con il mondo intero? Riuscirà la ragazza a scalfire la sua corazza?





La protagonista di questa storia è Alice Colombo, una diciassettenne che sogna di entrare a far parte del mondo dello spettacolo e, come per magia, un giorno le sembrerà di realizzare il suo sogno entrando a far parte di un cast di ballo con un famoso, giovane e sexy maestro di nome Federico Leone. Tra i due nasce subito un’attrazione reciproca e, sinceramente, a me era pure piaciuta subito questa coppia che si stava per formare, fino a quando non entra in scena il tipico figo, schivo e inizialmente scorbutico Erick Riva. 
Potrebbe sembrare una delle solite “storie a tre”, ma in questo caso è Alice che inizialmente sembra aver trovato, oltre alla soddisfazione professionale, anche il vero amore… Se non fosse per quello sguardo incontrato quella sera al pub che continua ad attraversare i suoi pensieri… 
Nasce in lei una sorta di lotta interna, nonostante si senta felicemente fidanzata con Federico. Poi tutto accade una sera quando la coppia esce e al bar ritrova un gruppo di amici. Ed ecco che a causa del tanto famoso, quanto odiato “gioco della bottiglia” Alice si ritrova a dover baciare niente po’ po’ di meno che Erick! Inevitabile la scenata di gelosia di Federico e una litigata che segnerà per sempre il loro rapporto. 

Dico la verità, fino ad un certo punto della storia non ero molto presa dagli avvenimenti perché fino a qui non era successo nulla di così eclatante e tutto assomigliava ad altre storie già lette. Poi per fortuna è entrato in scena il passato di Alice che, anche se detto così può sembrare sempre la solita storia “trita e ritrita”, questa volta parla di qualcosa di diverso, un segreto che Alice si porta dentro da quando era piccina e che a nessuno, nemmeno alla sua migliore amica Miriam, ne aveva mai parlato. 
Alice e Erick hanno in un certo senso un passato molto simile, seppur Alice non ne abbia mai risentito grazie all’amore incondizionato dei suoi genitori, per Erick non è successa la stessa cosa. Lui e la sorella erano orfani di madre e il loro padre, Achille Riva famoso regista di film, li aveva abbandonati da piccoli preferendo il successo e la fama. 
Ed ecco svelato il motivo per cui Erick non vedeva mai di buon’occhio la gente famosa e per egual ragione inizialmente non voleva aver nulla a che fare con Alice. 


“Lei era una star e io l’avrei odiata per questo”. 



Vorrei raccontarvi di più per farvi capire il motivo per cui la seconda metà del libro mi ha fatto cambiare idea positivamente, ma non voglio rischiare di cadere in spoiler e allora vi dovrete fidare della parola e se, leggendolo, inizialmente lo troverete “poco originale” vi invito a non lasciarlo e dare il tempo alla storia di fiorire. 
Romanzo che dunque nel complesso posso definire piacevole, con una scrittura semplice e adatta a tutti; lo potrei definire come un young adult con un pizzico di romance, un inno alla vita per la forte voglia di veder realizzati i propri sogni affrontando le difficoltà. Una forza d’animo che permetterà ai nostri due protagonisti di vedere sempre più vicina quella “luce in fondo al tunnel” che inizialmente sembrava loro così lontana. 



Alla prossima Bookish!
















Note sull'autrice:

Giuseppina Vitale nasce a Nocera inferiore l’8-07-1986. Si avvicina alla scrittura nell’adolescenza pubblicando piccoli racconti e poesie sul web. Abbandona gli studi dopo il diploma continuando segretamente a dedicarsi al suo sogno: scrivere un libro. All’inizio del 2015 pubblica il suo primo romanzo “Il diario di S.” Ha pubblicato un ebook con la Rizzoli “Dirsi addio fino a domani” a novembre del 2016.








Nessun commento:

Posta un commento