giovedì 17 agosto 2017

Lo specchio dell'anima di Alda La Brasca

Occhi di zaffiro
Alda La Brasca
Self
375 pagine

Trama:

Richard Duval, un uomo freddo e duro torturato da un passato doloroso che forse ha segnato, in modo indelebile, la sua anima. Julia Bolivia, donna fiera e coraggiosa da sempre al servizio dell'aristocrazia, intuisce che sotto la maschera di cinismo dell'uomo si cela un animo nobile. Le paure e le ombre del passato potrebbero determinare il loro futuro. Solo l'amore potrà cambiare il destino delle loro vite.



Serie Occhi di Zaffiro: 

#1 - Segreti D'amore 
#2 - Lo specchio dell'anima 
#3 - (Inedito) 





Corteggi sempre il pericolo, ragazza.

Lo specchio dell'anima è il primo romanzo di Alda La Brasca che leggo.
È il secondo libro della serie e normalmente dovrebbe essere letto dopo "segreti d'amore", il primo della serie, ma visto che io sono parecchio strana ho iniziato con questo.

Che l'autrice mi perdoni! Rimedierò il prima possibile. Sono troppo curiosa di leggere di Crystal e David!!

Ora parliamo del libro.
La narrazione parte da un evento accaduto anni prima della storia che andremo a leggere. Troviamo il protagonista, Richard, spaventato e rinchiuso in cella che cerca di resistere per amore della sua famiglia.

Questi eventi tormenteranno il futuro duca per quasi tutto il libro.
Solo una persona riuscirà a cambiarlo, e questa è Julia.
Lei è una ragazza intelligente e caparbia che, pur avendo vissuto i suoi traumi, ha uno spirito avventuriero e temerario che la porteranno a seguire il suo cuore sempre comunque, proprio per questo la maggior parte di volte si metterà nei guai.

 «Cosa potete saperne voi dei nobili se avete scelto uno stile di vita che è contrario a ogni tipo di legge? Per realizzare i sogni bisogna lottare e affrontare la vita con lavoro e sacrifici, tutte cose che voi non avete mai fatto, scegliendo la strada più semplice.»

Il loro primo incontro è avvenuto a casa Vumont circa un anno prima.

L'attrazione fa subito da padrone e quando al nuovo Duca servirà una governante a Crystal verrà il lampo di genio. Chissà se la sua idea riuscirà a rendere finalmente felice il suo amato fratello?

 «Vi ringrazio per avermi soccorso e per avermi portato qui incolume, ma adesso vi chiedo gentilmente di lasciarmi riposare, Vostra Grazia. Buona Giornata.» 

Richard stava per replicare, ma in un lampo si ritrovò con la porta a un palmo di naso. Gli aveva chiuso l’anta in faccia. 
«Dannata donna.» S'infuriò Richard. Lo aveva fatto senza il minimo riguardo alla sua persona e a chi aveva davanti. Sbuffando andò via. Ma che andasse al diavolo, tutto ciò che riguardava quella donna gli interessava ben poco.


Tra segreti da scoprire, banditi da stanare e incubi da cancellare ci ritroveremo a leggere il romanzo senza poterci staccare.

Da amante degli storici quale sono durante la lettura mi sono dovuta fermare tante volte per rendermi conto che non stavo leggendo qualcosa di Lisa Kleypas, ma di un autrice italiana alla sua seconda pubblicazione.
Ho fatto le 4:00 del mattino per finirlo, appena ho visto l'ora non ci credevo!

Non ci sono parti in cui vengono narrate eventi storici. L'unica cosa che si sa è che siamo nella Francia del 1819.

Ho adorato i battibecchi fra Roger e Carole. E Pascal non so cos'altro dire. Direi che un cuore rosso basti per far capire che il mio personaggio preferito.

Mi è piaciuto davvero tanto e ho l'impressione che ci sarà un altro libro tra la bella contessina e un bel paio di occhi zaffiro. Non vedo l'ora di leggerlo !!!







Nessun commento:

Posta un commento