giovedì 24 agosto 2017

Cercami... Io sono Qui di Chiara Cipolla

Cercami... Io sono Qui
Chiara Cipolla
431 pagine
Romance
Self

Trama:

Carlotta e Jorg, luce e buio, bianco e nero, irreparabili opposti? Oppure Yin e Yang, dove una punta di oscurità s’annida sempre nella luce e una sorgente di luce germoglia irresistibilmente dal buio? Certo, non sarà facile riconoscere quel piccolo raggio di sole, se è barricato dentro l’involucro di un arrogante e presuntuoso avvocato svizzero di 33 anni, bello come Brad Pitt in “Vento di passioni” e altrettanto ostile e inaccessibile. Di fronte Carlotta, a prima vista l’incarnazione della purezza, che cela una ragazza forte e indipendente, che sa quello che vuole e cerca con determinazione di conquistarlo. Le loro anime si incontrano come spade in un duello. Sin dal primo momento c’è una forte attrazione reciproca ed unica che non è solo fisica: è istintiva, è intellettuale, è, soprattutto, spirituale. Tutto fra loro è in sintonia profonda ma al tempo stesso lontano anni luce da quanto entrambi si aspettano dalla vita. Così si incontrano e scontrano, si cercano e respingono, si amano e ferisco innumerevoli volte. Riusciranno a cessare questa lotta una contro l’altro e al contempo contro i propri pregiudizi? A trovare un equilibrio nell’inseguirsi degli opposti, al di là di un mero sogno d’amore? E riuscirà, ognuno dei due, a rinunciare a se stesso per divenire l’altro?





Buongiorno girls! Oggi vi parlo brevemente di un libro che non ho finito e ne so se riprenderò. Sarò la sola a non averlo apprezzato?

Cercami... io sono qui è un libro lungo.. molto lungo... lunghissimo.
Mano a mano che andavo avanti il kindle non segnava un avanzamento normale.. e scoperto il perché mi è arrivato lo sconforto. 400 e passa pagine.. ho letto 80 pagine di paranoie mentali di Carlotta e poi basta. Non ce l'ho fatta a finirlo. E mi trovo solo al 19%..
Jorg non ha carattere per ora. Non sa bene che vuole.. é un indeciso cronico. Tiene al passato e guarda al futuro ma senza troppe speranze da quello che mi ha trasmesso.

I personaggi non mi hanno preso. Si fanno troppi film mentali. Non sono mai sulla stessa lunghezza d'onda. Un giorno si amano e l'altro si cavano gli occhi per la rabbia. Si parla troppo di contratti commerciali e come si risolvono. Troppi personaggi in cosi "poco" tempo. Amiche, capo, famiglia, mogli, fratelli, sorelle... troppa gente.
Non riesco a seguirli ancora per 300 e passa pagine. Mi dispiace molto. 

Scritta bene, ma questa storia non fa per me.
Dnf al 19%.

Forse lo riprenderò ma non son sicura. Lascio la porta aperta.











Nessun commento:

Posta un commento