giovedì 25 novembre 2021

Review Party: The Guard and The King di D. TORRESAN & B. BEGAJ


Titolo: The Guard and The King

Autrici: Daria Torresan e Brunilda Begaj
Editore: Amazon Pubblishing
Giorno di pubblicazione: 20 novembre 2021
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: € 2,99 Incluso in Kindle Unlimited

TRAMA: 

Ci sono principesse che sognano il Principe Azzurro, e altre che si innamorano del cattivo della storia.

Le cugine Doko sono le discendenti dirette della famiglia più potente dell’Est Europa.
Lajza ha diciotto anni, un carattere forte e un segreto inconfessabile: la folle attrazione per la sua guardia del corpo.
Manol è un uomo ermetico, misterioso, sexy. È nato per proteggere ed è fedele ai suoi padroni.
C’è un divario tra loro, li allontanano vent’anni di età e l’estrazione sociale.
Lui lo sa che Lajza è intoccabile.
Ma lei lo provoca, lo intriga.
Gli offusca la mente come nessuna donna è mai riuscita a fare.

Una passione illecita e proibita li attirerà l’uno verso l’altra fino a farli impazzire.

Bianca ha ventun anni, un animo candido e un’innocenza cristallina. Non è preparata alla tempesta che sta per abbattersi su di lei e su tutta la sua famiglia. Qualcuno nell’ombra sta pianificando una feroce vendetta che ha come obiettivo proprio le giovani eredi.

Un uomo diabolico, crudele, spietato.
Ma anche terribilmente attraente, ammaliante.
Con un ego smisurato tanto da farsi chiamare Il Re.
Le si insinua tra i pensieri. Le altera il battito del cuore.

La fa vergognare per ciò che prova. Perché lui brama la distruzione dei Doko, e lei non dovrebbe desiderarlo.La partita che sta per svolgersi sarà decisiva: i pedoni si disporranno sulla scacchiera, si batteranno ognuno per il proprio re.

Quale sarà il finale?


Recensione


Care Girls, oggi vi parlerò del libro tanto atteso di due delle autrici che, da qualche anno a questa parte, hanno conquistato il cuore di numerose lettrici, Daria Torresan e Brunilda Begaj.

The Guard and The King è lo spin-off di The Aristocrats, la storia delle due famiglie più potenti dell’Albania, i Doko e le Norik. Le protagoniste questa volta saranno Bianca e Lajza, le figlie di Rezart e Kleisa e di Roel e Keleste. Due cugine che sono cresciute insieme, ma che caratterialmente sono agli antipodi, indisponente e peperina una, calma e riflessiva l’altra. Entrambe sono alle prese con i loro primi turbamenti d’amore, Bianca per un suo compagno di scuola, Lajza per Manol, la sua guardia del corpo. Ovviamente chi ha più problemi nella realizzazione di questo sogno è Lajza, sia per lo status sociale dell’uomo, sia per la considerevole differenza di età tra di loro. Lei è praticamente una bambina, lui l’ha vista crescere e a niente valgono le continue provocazioni per farlo cadere nella sua rete di seduzione. Manol sa che quella ragazza è intoccabile…

“Lei era la figlia dei miei capi. Era troppo giovane, troppo pura, troppo ingenua. Troppo…sexy. La verità era che a me quella ragazzina piaceva davvero e, anche se mi raccontavo la favola che era solo una tentazione passeggera che avrei potuto facilmente controllare, sapevo che mi stavo solo prendendo in giro."

Lajza non si arrende, nemmeno dinnanzi alle parole dure e cattive di Manol, dette proprio per farsi detestare.

“A volte avrei voluto odiarlo, ma non potevo. Lui era il mio punto fermo, dopo la mia famiglia, Mi conosceva da quando ero piccola, da sempre, e ogni volta in cui era accaduto qualcosa di speciale nella mia vita, lui c’era stato. All’inizio avevo creduto che quel filo invisibile che mi attirava verso Manol, fosse affetto fraterno, ma poi avevo capito che non si trattava di quello. Lo avevo compreso quando avevo iniziato a rendermi conto che la sua vicinanza mi faceva agitare, tremare. Ma nonostante fosse a mia disposizione, sebbene fosse ai miei ordini, non era mio. Non come avrei voluto.”

E quando Lajza, finalmente riesce a far capitolare Manol, ecco che il destino, subito dopo, cambia le carte in tavola…

Ma cosa accadrebbe se qualcuno di misterioso minasse non solo alla vita delle ragazze, ma a tutta la dinastia dei Doko? Chi è che vuole fare loro del male tramando nell’ombra? E, cosa più importante, per quale motivo?

I Doko, così duri, forti e coraggiosi, proveranno, per la prima volta, il vero significato della parola paura quando le loro figlie verranno rapite da un personaggio crudele che si fa chiamare il Re, un uomo che ha studiato a tavolino le loro mosse, per anni, come il più abile dei giocatori di scacchi.

<< Vi voglio morti. Tutti. Voglio vedervi patire le pene dell’inferno mentre osservate, impotenti, la vostra famiglia sgretolarsi, pezzo dopo pezzo. Membro dopo membro. >>

Il non essere in grado di proteggere i loro cari farà uscire letteralmente di senno Rezart e Roel, che non si arrenderanno davanti a niente e a nessuno pur di cercare di riportare la serenità nelle loro case.

Le ragazze vivranno dei duri momenti durante la prigionia, Bianca dovrà fare i conti con qualcosa di nuovo per lei, un qualcosa a cui non riesce a dare un significato e che la metterà in crisi per le emozioni contrastanti che proverà.

<< Mi spaventava? Sì. Ma non solo. Avrei voluto si trattasse solo di paura. In realtà c’era dell’altro, un lieve fremito vibrava sottopelle quando mi veniva vicino, quando sentivo il profumo della sua colonia, quando mi guardava con quel mezzo sorriso maledetto.>>

Vedremo una Bianca aggressiva e stratega che mai mi sarei immaginata di vedere, proprio in virtù della sua indole, e che darà del filo da torcere al suo rapitore, mentre Lajza, invece, vi farà soffrire e vi commuoverà per tutta una serie di circostante che la metteranno al tappeto...

Il Re, figura contorta e ostica, si farà odiare per le sue azioni, per me è stato così, almeno sino a un certo punto della storia. Lui, un uomo che ha vissuto buona parte della sua vita, alimentandosi di odio e di rabbia, solo per mettere in atto la sua vendetta, userà le ragazze come le pedine di una scacchiera, al fine di dare scacco matto ai Doko.

E’ pur vero che le autrici ci hanno fatto attendere un po' per avere tra le mani questo libro, ma posso dire con assoluta certezza che ne è valsa la pena. Non posso entrare nel dettaglio perché il rischio spoiler è molto alto e sto facendo una fatica immane a dosare le mie parole. La sola cosa che posso aggiungere è che anche questa volta Daria e Brunilda sono riuscite a stupirmi per la loro bravura e originalità, abili maestre nel coinvolgere tutti i personaggi del precedente libro amalgamandoli alla perfezione e mettendo in luce l’amore viscerale che hanno per la propria famiglia, amore che traspare per buona parte della storia.

Non vi resta che leggere il libro e lasciarvi trasportare dalle emozioni, ovviamente ci tengo a sapere per quale team tifate, Manol e Lajza, o Il Re e Bianca? Vediamo se indovinerete qual è stata la mia coppia preferita ☺

Alla prossima Girls!!

SOAVE ⭐⭐⭐⭐⭐





Nessun commento:

Posta un commento