martedì 22 giugno 2021

Review tour - Be my shield di Roby A.

 

Titolo: Be my shield
Autrice: Roby A.
Data uscita: 21/06/2021
Pagine: 337
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self Publishing
Prezzo Ebook: 1,99 €
Cartaceo: da definire

Trama:

Sam Harvey è fuggita da un passato burrascoso che la teneva prigioniera. Sono passati tre anni da quando ha lasciato la sua famiglia per trasferirsi ad Atlanta: una nuova città, un nuovo inizio. Ricominciare, però, non è mai semplice, soprattutto quando alcune cicatrici bruciano come fuoco sulla pelle. Non riesce più a fidarsi degli altri e vive con il costante bisogno di tenere a distanza le persone. Le cose cambieranno quando due occhi oceano irromperanno nella sua vita, stravolgendola del tutto.

Andrew Thompson ha intrapreso un lungo viaggio alla scoperta del mondo: ama l’ignoto, il pericolo e l’avventura. Il Van è la sua unica casa, grazie al quale si tiene lontano dalla sua terra nativa che custodisce ricordi troppo dolorosi. Una piccola sosta ad Atlanta e due occhi viola cambieranno per sempre le carte in tavola, mettendo in discussione piani e progetti futuri. Andrew e Sam saranno travolti da qualcosa di potente e inaspettato, inconsapevoli che alcuni segreti potrebbero metterli in pericolo e portare alla loro disfatta.

Due anime spezzate che scappano dal loro destino turbolento. Incontri casuali in grado di cambiarti la vita. Riusciranno a non soccombere all’amore o finiranno per proteggersi l’uno con l’altra?



Buondì bookish!
Oggi vi parlo di un romanzo in cui i protagonisti hanno lottato e continuano a lottare contro il passato. Uscito ieri, 21 giugno, be my shield è il romanzo d'esordio di Roby A.

Dopo essere scappata dalla sua città tre anni prima, Sam si ritrova a vivere ad Atalanta. Le serviva un luogo per sfuggire ai suoi demoni e, finalmente, ricominciare a vivere. Qui passa le giornate tra lavoro, casa e sporadiche uscite, forzate, con la sua amica Ellis.
Proprio ad una di queste uscite incontra Andrew, biondo australiano con due occhi color dell’oceano.

Andrew è un giramondo. La sua casa è il van e la sua unica compagnia è Wave, il suo cagnolino. Quando si ritrova, a causa di un guasto, bloccato ad Atalanta ,decide di trascorrere il suo tempo insieme a suo cugino Cody e ad Alex, l'amico meccanico.
Una sera per caso intravede tra la folla Sam e ne rimane ammaliato. Quegli occhi viola lo attraggono come niente ha mai fatto prima di allora e così...

Sam ed Andrew
Andrew e Sam
Entrambi in fuga dal loro passato
Entrambi con il terrore di fare la cosa sbagliata.

Mi è piaciuta molto la loro caratterizzazione. Sam è forte ma allo stesso tempo fragile, ha affrontato situazioni che avrebbero messo in ginocchio chiunque, ma ha saputo rialzarsi e crearsi una nuova vita. È in continua lotta con la paura che il passato possa ritornare e per questo ha il timore di mostrare la vera se stessa al mondo.
Può apparire scorbutica ed insofferente con chi non conosce, ma appena concede la sua fiducia farebbe di tutto per proteggere chi ama.

Andrew è il suo opposto, ma allo stesso tempo è molto simile a lei.
Vive la sua vita viaggiando per il mondo dopo aver lasciato la sua famiglia e i suoi "peccati" nella terra natale.
Nei dieci anni in cui ha continuato incessantemente a viaggiare non c'è stato un solo giorno in cui il dolore e il rimorso non lo abbiano tormentato. Il suo arrivo ad Atalanta è stato un caso, ma il destino ha fatto sì che queste due anime affrante potessero incontrarsi e riconoscersi.

Il romanzo presenta un doppio Pov in prima persona, contornato da vari flashback che aiutano a creare un quadro più chiaro dei pensieri e delle scelte compiute dai personaggi. Lo stile è lineare e la storia è coinvolgente, ma il testo ha bisogno di essere revisionato soprattutto per quanto riguarda la punteggiatura. Inoltre ho riscontrato qualche piccola incongruenza temporale.

Detto ciò è una bella lettura, per cui se cercate un romanzo con pathos e del romanticismo ve lo consiglio.

P.s. non vedo l'ora di saperne di più su Ellis e Liam 




Se volete seguite anche le altre tappe 





Nessun commento:

Posta un commento