giovedì 4 marzo 2021

Non tradirmi di Chiara Cilli

 



Titolo: Non Tradirmi
di Chiara Cilli

Serie: Blood Bonds Vol. 9

Genere: Dark Contemporaneo
Editore: Selfpublished
Pagine: 371
Prezzo eBook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 9.90



Trama

Trama Avevo la libertà a portata di mano, e me la sono lasciata sfuggire.
È riuscita a scappare da un orrore che non si sarebbe mai aspettata, ma a caro prezzo.

Ora sono alla deriva.
Ora è sola.

E solo Katerina può aiutarmi.
E porterà a termine la missione.

Devo riaverla.
A qualunque costo.

Non importa quanto i miei fratelli mi supplichino di non farlo.
Non importa quanto la piccola rossa la implori di schierarsi contro la Regina.

Avrò la sua vita.
Avrà la sua vendetta.







Buongi giorno Bookish!!! Che bello potervi fare la recensione di questa lettura in anteprima. Quando Chiara ha dato la data di uscita del libro la gioia era incontenibile.

L'ultimo libro si era concluso con grosse rivelazioni per il nostro protagonista Armand.
Lui conviveva da anni e anni con una psiche disturbata di cui nessuno era al corrente, vedeva e dialogava con la madre morta. Colei che aveva abusato sessualmente e mentalmente del figlio, soggiogandolo alle sue volontà con il ricatto di mantenere in vita i fratellini minori.
Armand dopo aver ucciso la madre a seguito di anni di soprusi, aveva la mente talmente deviata che la sua psiche aveva creato una storia dove per liberarsi da lei doveva compiere delle mattanze su delle giovani donne e assecondare così la sua perversione per la violenza più cruenta ed inimmaginabile. 

Tutto questo si scopre grazie all'arrivo di Ekaterina nella tenuta dei fratelli Lamaze.
La campionessa della regina grazie alle sue abilità e ai suoi travestimenti era riuscita a farsi ospitare a  casa di Armand e a scoprire la sua vera natura, il suo lato oscuro...il suo segreto.

Ekaterina che è un essere speciale dotato di un corpo ma con due personalità differenti si ritrova a lottare per la sopravvivenza dalla violenza inaudita del fratello maggiore dei Lamaze, e le sue due personalità si scontrano per chi far prendere il comando.
Ekaterina la empatica vuole salvare Armand mentre la Campionessa vuole salvarsi e scappare.

Una delle due personalità viene sopraffatta dall'altra e la Campionessa prende prepotentemente il controllo con la missione di mettersi in salvo e lasciare casa Lamaze.
Nella sua fuga si imbatte in Nadyia, il suo Scricciolo..la tramortisce e la porta con se per non essere smascherata ai Lamaze. Infatti per chi non si ricordasse.. il  nome e il volto della Campionessa della Regina non è conosciuto a nessuno.
Andrè era l'unico a conoscere il suo segreto, il suo migliore amico, il suo defunto amico fedele, non aveva mai rivelato ai fratelli la sua amicizia con Ekaterina e  il ruolo che questa ricopriva.
Struggenti le conversazioni tra Andrè e Ekaterina che nonostante le due fazioni diverse condividevano un'amicizia preziosissima e una stima reciproca unica. 

"Che ora siamo nemici. Suppongo"
"Mi uccideresti?" 
"E tu?" 
"Si, lo farei."
"Bene, perchè sarei stato molto deluso, se avessi detto di no."

Ekaterina provata dalla lotta con Armand si reca in una vecchia casa di proprietà della Regina con una Nadyia svenuta.
Per non far rilevare la presenza di quest'ultima alle sorelle disattiva l'allarme e così tutela il suo Scricciolo, che altrimenti verrebbe giustiziato dalla Regina per alto tradimento.

Nel mentre in casa Lamaze, Henry svegliato dal trambusto che la fuga di Ekaterina ha scatenato scopre dal fratello la verità...e quando dico la verità....dico tutta la verità su Armand.
Ed è una scena così pregna di rabbia, rancore, frustrazione e infine impotenza che si vive con Henry il cambiamento di sentimento per il fratello maggiore. Lui che credeva Armand un burattino dei genitori con l'unico compito di vederli soffrire, scopre che il fratello era una vittima esattamente come lui ed Andrè.

"Avresti dovuto condividerlo con noi" mi accusò. "avremmo potuto.." Una lacrima  sfuggì a tradimento dalle sue ciglia folte, e girò la testa di scatto per catturarla con due dita."

 

Fino a qui l'adrenalina è bella potente....il dopo è da infarto vi avviso!!! 
Vorrei raccontarvi di più.. credetemi se vi dico che alcune verità che si scopriranno durante la lettura vi lasceranno con la bocca spalancata e mille domande.

Ho amato la lettura di questo libro, con Chiara non si capisce mai la direzione che prenderanno i suoi personaggi e la trama.
E' sempre tutto una sorpresa anche se a volte non gradita!! (vedi precedentemente la morte del mio amato Andrè )
Ho apprezzato tantissimo che ci fossero Pov alternati anche di Henry e Nadiya e non posso che lodare Chiara per la capacità di trasformare le parole in emozioni in noi che leggiamo.
Ho riso, ho pianto, ho sudato freddo e ho pure saltato qualche scena perché talmente vivida ai miei occhi che non sono riuscita a leggere dei fatti particolarmente cruenti.

Non vedo l'ora di avere il prossimo tra le mani...il Campione del Re...promette benissimo....il finale del libro vi lascia sospesi...con una domanda che sarà simile a quella che mi sono posta io "Ma che cazzo...cioè??" più una serie di imprecazioni da camionista!









Care Girls, oggi vi parlerò del libro tanto atteso sulla coppia Armand/ Ekaterina. Avevamo lasciato nel volume precedente un Armand convinto che immolare un’ultima vittima, potesse mettere a tacere quella “voce” nella sua testa, che da anni, assetata di sangue, lo istiga a compiere delle mostruose atrocità. Ma le cose non sono andate esattamente come voleva e così, Ekaterina, in un momento in cui finalmente la sua parte dominante prende il sopravvento, riesce a scappare e, se pur ferita, a mettersi in salvo. Da quel momento in poi tutta la storia viaggerà a un ritmo serrato, verità nascoste verranno svelate in un drammatico quanto stupito faccia a faccia… Vedremo un Armand che finalmente metterà a nudo sé stesso, un uomo succube dei suoi fantasmi e di quei sensi di colpa con cui ha lottato nel corso degli anni. Un uomo che ha nascosto in maniera magistrale la sua vera essenza, oscura, malvagia, mostruosa…

<<Giorno dopo giorno, avevo supplicato Dio affinché i miei fratelli non scoprissero mai…Avevo implorato perché non venissero mai a conoscenza di ciò che ero diventato. Ma dentro di me ero sempre stato consapevole che nessun dio udiva le mie preghiere. Dentro di me, avevo sempre saputo che questo momento sarebbe arrivato>>.

Che nascondesse qualcosa lo si era capito già nei precedenti libri, una figura che mi ha sempre affascinato proprio perché così diversa dai suoi fratelli…Lui la roccia, il pilastro di una famiglia che ha sempre protetto anche quando gli avvenimenti sembravano dimostrare il contrario, si ritroverà a cedere dinnanzi a una donna capace di incrinare quella corazza fatta con il sangue e le ossa di tutte le vittime che aveva sacrificato nel corso degli anni, Ekaterina, l’unica a capire che dietro quella sua lucida follia si nasconde un uomo che può ancora essere salvato, perché il seme del male, anche se crescendo e affondando le sue radici, si può estirpare. La lotta tra Ekaterina e Armand sarà senza esclusione di colpi, entrambi lotteranno senza tregua per motivi che, paradossalmente, sono simili…proteggere la propria famiglia, lei assolvendo gli ordini della sua amata Regina che le aveva intimato di non tradirla mai, lui salvaguardando l’incolumità di Henri e Nadyia.

Scoprire il passato del più grande dei fratelli Lamaze, lascia sconvolti, questo grazie ai particolari agghiaccianti con cui l’autrice ne parla, per cui, chi ha lo stomaco debole, prenda provvedimenti al riguardo. Nonostante questo, ho amato la storia dall’inizio alla fine, Armand è il fratello che mi ha intrigato sin da quando mi sono avvicinata alla serie Blood Bonds e, direi, che a conti fatti, ci avevo visto lungo…

Care Girls, vorrei potervi raccontare di più e, credetemi, sto facendo una fatica immane nel non aggiungere altri particolari, questo perché voglio che voi leggiate il libro e proviate le mie stesse identiche emozioni, beh, magari non proprio tutte, perché, anche se inevitabilmente la storia non poteva che prendere una determinata direzione, io sino alla fine ho sperato in un cambio di rotta. Non vi nascondo che il mio kindle ha rischiato di essere lanciato contro il muro, questo ovviamente nell’immediatezza della lettura, perché poi, a mente lucida, ho dovuto dare ragione alla nostra Chiara Cilli. Per saperne di più non mi resta che consigliarvi la lettura di questa meravigliosa serie che seguo ormai da anni e che non mi stancherò mai di rileggere in quei momenti in cui mi piglia la “crisi del lettore”, quando niente mi sembra “appetibile”. Chiara è l’indiscussa regina del dark italiano, l’unica capace di sconvolgermi, di farmi il cuore a pezzi e poi di aggiustarmelo, amo il suo modo di scrivere così contorto, così crudo, insomma per me è il top del top!!!

Alla prossima Girls










1 commento:

  1. Care Martina e Maria, vi ringrazio immensamente per le vostre parole! Sono felicissima che vi sia piaciuto tanto ♥

    RispondiElimina