martedì 22 settembre 2020

Review Party : Lotus Girl di MK Schiller


Lotus Girl 

di Mk Schiller
Romance Drammatico
Autoconclusivo
492 pagine
Believe Edizioni

Trama

Erede di un impero alberghiero internazionale, Liam Montgomery pensa che gli affari siano tutto, ed è così fino al momento in cui, per controllare i suoi affari in Asia, compie un viaggio sotto copertura che gli cambierà la vita.
Cosmopolita com’è, dalle luci brillanti di Mumbai, passando alle tranquille spiagge di Goa, fino ad arrivare alle vivaci strade di New York, Liam non aveva mai incontrato nessuno come la deliziosa Mary Costa. Non riesce a capire perché una donna tanto educata e delicata lavori come domestica. O come faccia a riaccendere la sua anima d’artista, da tempo sepolta sotto la veste di uomo d’affari. Molte sono le cose che li separano, specialmente i segreti che, forse, Mary non gli svelerà mai; Liam però non può immaginare la sua vita senza di lei…
Mary sa che il desiderio inaspettato verso Liam deve giungere al termine, anche se la sua dolcezza e la sua voglia di divertirsi la ispirano e riaccendono per la prima volta in vita sua una speranza. A separarli ci saranno una cupa promessa da mantenere e una serie di esperienze dolorose; nonostante tutto ciò possono sperare in un futuro insieme, anche se questo significa affrontare le cicatrici del passato?








Ho avuto modo di leggere questo libro grazie alla Believe Edizioni. È uscito il 25 agosto ed è disponibile su tutti gli Store online.

Il romanzo parla di Liam e Mary. Uno è il proprietario di vari alberghi sparsi per il mondo, l'altra è una cameriera di uno di questi. Per quanto i loro mondi possono apparire distanti e diversi in realtà sono più vicini di quanto si possa immaginare. Mary è una ragazza molto istruita e con la passione per la lettura; purtroppo il suo passato è pieno di oscurità che, pur essendo morto e sepolto, avrà ripercussioni sul suo futuro. Liam è un uomo molto dolce e comprensivo. È profondamente legato alla madre ed è molto portato per l'arte. È immediatamente attratto da Mary. Non sa chi è, non sa nulla sulla sua famiglia o sulla sua vita, ma sa che è speciale.

Chissà cosa o chi li accomuna... riusciranno i due protagonisti, durante un viaggio attraverso l'India, a capire che tra loro c'è qualcosa di più che una semplice passione?

"Ti ho detto cose che non ho mai detto a nessuno. Non avevo idea di cosa volessi da te, tranne che quando ti sono intorno, mi sento più me stesso di quanto mi sia mai sentito. Mi dispiace per le nostre dannate differenze, ma non sono imbarazzato di stare con te. Porte chiuse? 
Ti volevo seduta accanto a me stasera, non in un fottuto giardino, non sgattaiolando come degli adolescenti, e sicuramente non che mi facessi da domestica. Ti nascondi a tutti. Mi sono sentito onorato che tu mi abbia permesso di entrare. Ma sai cosa, Lotus Girl? Hai ragione su una cosa: la nostra relazione è una lotta di potere, ma sei tu che hai tutto il potere su di me. O almeno l’avevi."

Ho trovato il romanzo molto romantico e delicato. Quella che inizia tra loro come un interesse represso si trasforma velocemente in sete di conoscenza e dolcezza. Entrambi vogliono essere accettati ed amati per ciò per sono, abbandonando così il passato e lo status sociale. Mi è piaciuta molto la descrizione degli ambienti tipicamente indiani messi in contrasto, successivamente, con la vita di New York. Così come mi è piaciuto il loro modo di ambientarsi ad un posto loro sconosciuto. 

Il libro ha uno stile lineare ed è molto esteso. Pur essendo particolarmente lungo però non è ripetitivo, anzi consente di caratterizzare al meglio i personaggi e chi li circonda. Però pur essendo un libro ben scritto e ben strutturato credo che manchi quel pathos in più. Avrei voluto più struggimento e disperazione da parte dei protagonisti, dopo aver saputo del loro destino comune, invece dopo la decisione di lei e la scoperta della verità da parte di lui ci ritroviamo soltanto ad avere una scena forte (da lui) mostrata molto alla leggera. Si capisce che sta male ma non sono riuscita a percepire la disperazione che deve aver provato.

Era innamorato della sua anima. Non gli importava quale confezione fosse riservata a quell'anima. Qualunque cicatrice avessero sofferto, qualunque fosse il tempo trascorso, qualunque distanza li avesse tenuti separati, tutto scomparve. Il destino li aveva messi alla prova nel peggiore dei modi, ma il loro amore non era mai morto.

Comunque spero di leggere ancora qualcosa su quest'autrice e soprattutto su Stephen e sulla sua storia d'amore.








Nessun commento:

Posta un commento