lunedì 14 maggio 2018

The contractor di Daniela Volonté

The Contractor
Daniela Volonté

Autoconclusivo
Romance, Russia, Erotico, Suspence
Self
356 pagine


Trama:

Mi chiamo Dimitri Petrov e sono nato a Mosca trentacinque anni fa.
Mi piace fumare, l’alcol e le donne. E non necessariamente in quest’ordine.
Non faccio parte né dei buoni né dei cattivi, sono un contractor e vado dove mi pagano meglio. Programmo ogni minimo aspetto della vita dei miei clienti, perché ne va della loro sicurezza e anche della mia.
Ma non avevo programmato che avrei voluto proprio lei.
La prima volta che l’ho vista era vestita di nero ed elargiva strette di mano a tutti.
L’ho desiderata da subito.
So tutto di lei.
Lei non sa nulla di me. Né il mio nome, né della mia esistenza.
Ero destinato a non rivederla mai più, invece le nostre strade si sono incrociate più volte negli ultimi mesi.
L’ho voluta sempre di più, finché non ho scelto di allontanarmi da lei, perché è l’unica donna che non posso avere. Ed è anche l’unica che mi vede per quello che realmente sono, per questo non ha mai smesso di cercarmi.
Rinuncerei a tutto pur di rivivere quell’unico bacio che ci siamo dati, ma non posso, perché lei non sarà mai mia.

“A tutti noi,
che ci siamo sentiti invisibili e inadeguati
almeno una volta nella vita.
Non è per sempre…”






Daniela Volontè scrive sempre storie meravigliose e anche stavolta con “The contractor” si è superata.

Il romanzo racconta una storia molto particolare, un amore inaspettato e improvviso ma impossibile tra Dimitri e Angelica, proprio questa passione proibita tra i due sarà il fulcro attraverso il quale si snoda tutta la trama.

Dimitri è un ex soldato russo, adesso fa la guardia del corpo, e conosce la dolce Angelica in circostanze decisamente particolari. Il primo approccio tra i due non è dei più felici, infatti non potrebbero esistere persone più diverse tra loro, i rapporti iniziali sono scintillanti, complice il carattere arrogante di Dimitri e l’attrazione violenta che nasce subito tra i due.

Angelica è una ragazza affascinante ma insicura, ha un animo sensibile, da artista quale è, non potrebbe essere più agli antipodi rispetto al bellissimo Dimitri, duro e un po' rude, disilluso e cinico, che non crede nella bontà e nell’amore a causa dei numerosi abbandoni e tradimenti ricevuti da chi avrebbe dovuto proteggerlo, fino a quando non irrompe nella sua vita ordinata e prevedibile il suo Angelo, colei che potrebbe salvarlo dal vuoto e dalla solitudine ma che rappresenta la scelta più errata. In un primo momento i due cercano di rimanere lontani ma non ci riescono, perché nonostante le circostanze avverse si rendono conto di essere l’uno la parte mancante dell’altra.

Dopo un inizio un po' lento si dipana una storia di passione, ossessione e romanticismo davvero scoppiettante, non mancano i cattivi di turno, le scelte e le circostanze che allontanano i due protagonisti, le incomprensioni e i personaggi secondari davvero interessanti che contribuiscono in maniera decisiva allo svolgersi della vicenda. Sotto il contrasto dato dalla cornice di una carnalità sensuale, consumata di nascosto e la purezza dei sentimenti , Dimitri e Angelica si ritrovano a mettere in discussione tutti i principi morali cui avevano creduto finora e a farsi divorare dal senso di colpa per una storia totalmente sbagliata .

La presenza di dialoghi incalzanti, scene d’azione al cardiopalma, momenti piccanti scritti in maniera magistrale e colpo di scena finale che comporta la risoluzione di tutti i problemi, fanno si che la lettura sia piacevole e rapida. Il finale è davvero dolcissimo, e lascia trapelare un mix di tenerezza e sentimentalismo, senza cadere nel melenso. Unica “pecca” è un attimo di “superficialità” con la quale sono stati trattati alcuni punti, che potevano essere sviluppati in maniera più approfondita per dare maggiore spessore psicologico ai protagonisti, mi sarebbe piaciuto vedere un pochino più di introspezione riguardo a determinati sentimenti (senso di colpa, paura e timore del giudizio della società sono tratti sicuramente ben sviluppati ma sui quali si poteva lavorare ancora meglio)

Lettura consigliatissima a chi vuole godersi delle pagine ben scritte, un po' pepate e che trattino una tematica diversa rispetto al solito.








Nessun commento:

Posta un commento