domenica 1 aprile 2018

Il Dono di Irene Catocci


-->

Titolo: Il dono

Autrice: Irene Catocci
Editore: Self publishing
Genere: Romance
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: 0,99 € / 12,48 €
Data pubblicazione: 29 Maggio 2017
Protagonisti: Cassandra, Gabriele, Damiano
Pagine: 330
Serie: Il dono

TRAMA:



Cassandra è una ragazza emotivamente bulimica, tiene a distanza per paura di soffrire, di essere abbandonata nuovamente. 
La sua vita è in stallo, ferma a dieci anni prima, quando in un incidente stradale perdono la vita i suoi genitori.
Da quel momento, tutta la sua vita è cambiata, l'età dell'innocenza è stata strappata via, al suo posto ne è rimasto solo un guscio vuoto. Il suo unico amico è Damiano, ed insieme lavorano in un maneggio a Dicomano, un paesino nel bel mezzo della campagna fiorentina.
L'incontro con Gabriele, un ragazzo paraplegico, mette in discussione tutte le sue certezze. Da quel momento tutto sembra possibile, l'amore, una vita diversa e ricominciare a credere in un qualcosa di superiore, ad un futuro che si era preclusa tanto tempo fa. 


Questa è la storia di Cassandra e Gabriele e del loro legame benedetto dal destino, una storia semplice, sui valori importanti della vita, sull'accettazione delle diversità e sull'amore, come unico “dono” da vivere pienamente e senza vergogna.

Il dono – duologia
#1 - Il dono 
#2 - Il dono - Oltre le barriere





Quello che viene raccontato in questo romanzo non è di certo la “solita storia”, già dalla trama lo potete capire. I protagonisti stessi non hanno caratteristiche comuni ad altri già letti in altri libri. 
Qui siamo in presenza di personaggi con una loro storia e un loro passato che gli hanno portati ad una vita che sembra non più appartenere a loro. 

Cassandra che, a seguito di un incidente perde entrambi i genitori, ancora troppo giovane per affrontare la vita “ da sola”, si rinchiude in un guscio tutto suo dove si limita semplicemente a sopravvivere. La sua passione per i cavalli e il suo lavoro al maneggio sono le uniche cose che la aiutano ad andare avanti. Il suo migliore amico Damiano è l’unico che la fa sentire bene ma, anche lui, dal canto suo, ha i suoi grossi problemi. Da quando suo padre lo ha scoperto baciare un altro ragazzo lo ha cacciato di casa e da allora non ha più rivisto nessuno della sua famiglia.


Ecco come il legame tra Cassandra e Damiano si è fatto più forte: entrambi, per motivi diversi, sono soli e vivono le loro vite che però mancano di quel qualcosa in più.
Proseguendo con la lettura scopriremo parecchi lati dei loro caratteri che secondo me si assomigliano e si compensano alla perfezione: sono realmente come fratello e sorella, come piace a loro stessi definirsi.

Ad un certo punto però, arrivano quegli occhi ad incontrare quelli di Cassandra. E’ bastato solo uno sguardo e già tutto era chiaro. Un legame predestinato, un incontro dettato dalla sorte ha fatto si che Cassandra incontrasse Gabriele. Nulla ha potuto fermare quell’attrazione magnetica, Cassy vedeva in Gabriele il suo tutto, nonostante la sua condizione in carrozzina lo portasse ad una vita con molti ostacoli, lei riusciva sempre e comunque a vedere oltre. Un sentimento reciproco così forte da permettere loro di tornare realmente a vivere, cacciando tutti i pregiudizi, le paure e gli ostacoli che la vita porterà loro a dover affrontare.

Leggeremo di momenti felici ma anche di momenti tristi e in certi punti troveremo anche un po’ di ilarità a smorzare i toni alla lettura. Un mix perfetto di emozioni.
Anche Damiano avrà i suoi ostacoli da affrontare, un padre che solo a chiamarlo tale mi vengono i brividi per il ribrezzo e una madre ammalata che lo vuole rivedere e gli chiede perdono per non averlo saputo difendere prima da quel “padre padrone, aggressivo e spregevole” che lo aveva cacciato di casa anni prima.

Emozioni, emozioni ed emozioni. Per fortuna anche Damiano avrà il suo riscatto in amore e si sentirà finalmente realizzato.
Alla fine le difficoltà della vita vanno affrontate e prese di petto, questo ci insegnano i nostri tre protagonisti di questa storia. Cacciate i pregiudizi e vivete di sensazioni, non date nulla per scontato e nemmeno non abbiate dei paletti da seguire. La vita è bella perché va vissuta in ogni suo aspetto. Accettate quello che avete e godetevi il vostro piccolo angolo di felicità!

La scrittura è semplice e la narrazione è in prima persona. Forse c’è qualche pezzo di troppo su certe citazioni e dialoghi, qualche piccolo refuso qui e là, ma tutto sommato è una bella storia!
Posso affermare che il romanzo mi è piaciuto e va sicuramente letto! Lo consiglio a chiunque senza restrizione alcuna!


-->


Alla prossima Bookish!






INFORMAZIONI SULL'AUTRICE:

Irene Catocci è nata a Grosseto nel 1985, dove vive e lavora come pittrice e mamma a tempo pieno. Ha sempre amato la scrittura, “Il dono” è il suo primo romanzo.



Nessun commento:

Posta un commento