venerdì 13 aprile 2018

Hai segnato un punto nel mio cuore di Sanfilippo Fina

Titolo: Hai segnato un punto nel mio cuore
Autore: Sanfilippo Fina
Data pubblicazione: 10 aprile 2018
Genere: Romance
Edito: Self
Formato: Ebook 0,99 euro


Sinossi

L'amore è solo un'illusione. Non esiste, almeno non per me.
Mi chiamo Federica e da quando ho lasciato l'Italia con il cuore a pezzi ho deciso di bandire per sempre ogni sentimento romantico dalla mia vita.

Ogni giorno vado avanti cercando di sopravvivere, cercando di ricordarmi che ragazza fossi stata un tempo.
Ma è impossibile, quella parte di me è morta insieme ad ogni mia illusione o sogno.
Il destino però è capriccioso e decide che è arrivato per me il momento di un cambiamento.
E questo cambiamento avrà gli occhi verdi, il fisico scolpito e un sorriso irresistibile.

Come posso fuggire da lui, da tutto ciò che rappresenta, se il mio corpo mi manda segnali contraddittori?
Fuggire è l'unica soluzione. O forse no? Cosa accade quando un uomo si rende conto di amare una donna? Nella maggior parte dei casi si dichiara sperando che lei lo ricambi.Beh, io non posso farlo.
Mi chiamo James Leblanc e se solo rivelassi alla mia bella moretta cosa provo lei scapperebbe il più lontano possibile da me.
Che alternativa mi rimane allora?
Devo conquistarla, anche se so che non sarà un compito facile è l'unica cosa che voglio veramente.
Eppure, nonostante io sia sicuro di ciò che provi, quando il passato tornerà a bussare alla mia porta tutto rischierà di crollare.
Avrò la forza di lottare contro i miei demoni per conquistare l'amore?
Oppure mi lascerò sconfiggere perdendo tutto?




Estratti


La vita è fatta di istanti.
Unici, speciali, preziosi come diamanti, arricchiscono la nostra esistenza giorno dopo giorno.
Alcuni di essi però sono dolorosi, così devastanti da spezzare un cuore. Sono proprio quest'ultimi che releghiamo nel passato, con la speranza di non riviverli più.
Ma non sempre ciò è possibile.
Per quanto si fugga lontano, ci si nasconda o si provi a dimenticare, arriva il giorno in cui il passato ritorna. Si è così chiamati a fare una scelta: affrontare i propri fantasmi oppure soccombere loro.
Il nostro destino dipende da quale sarà la nostra scelta.
Faremo ciò che è giusto, oppure ci faremo guidare dalla paura?
«Ma che stai facendo?!» strillai.
«Ti avevo chiesto di scendere, ma tu non mi hai voluto dare retta.»
«E allora ti comporti da uomo di Neanderthal?» dissi colpendogli ripetutamente la schiena con i pugni.
«Esatto. Ora taci, piccola.»
Cosa? Era forse impazzito?

Ero così assorta dai miei pensieri da non notare il ragazzo che mi stava correndo incontro, finché non gli finii addosso. Invece lui mi afferrò per la vita impedendomi si cadere.
Imbarazzata per la mia sbadataggine alzai il viso pronta ringraziare lo sconosciuto e a liberarmi dalla sua presa.
Ma le parole mi morirono in gola, mentre il mio corpo sì congelava.
Non ero finita addosso ad uno sconosciuto, ma a James.
Come evocato dai miei pensieri mi si era materializzato davanti, e adesso ero così sorpresa di trovarmelo davanti da non riuscire a muovere un muscolo.
«Ciao piccola, tutto bene?» chiese sfoderando il suo bellissimo sorriso.
Sentii a mala pena le sue parole, tutto ciò che percepivo era il calore del suo petto a contatto con il mio e la presa forte e sicura del suo braccio intorno alla mia vita.
Iniziai a fissargli le labbra, labbra che in quel momento desideravo baciare.
Appena formulai quel pensiero, scattai indietro e mi allontanai dalla sua stretta.
Se non fosse stato per la sua prontezza di riflessi sarei caduta come una pera cotta a terra.


Nessun commento:

Posta un commento