lunedì 3 luglio 2017

IoXTe=3 di Maddalena A. Cecere

Ciao a tutti!

Manco da un po', ma eccomi ritornata per parlarvi di una nuova magnifica storia:" Ioxte=3 di Maddalena A.Cecere. Quando lessi la trama di questo libro mi dissi:"devo assolutamente leggerlo"! Ed è così che misi da parte tutto e tutti, mi armai di pazienza, perché con i nostri due protagonisti, credetemi, ce ne vuole molta, e mi immersi nella lettura anima e corpo. Manuel e Erika non sono per niente facili da gestire, ti fanno venire voglia di sbatterli testa contro testa e farli rinsavire; il loro comportamento a volte supera di gran lunga quello di un bambino; ma è proprio il loro continuo battibeccare, il loro punzecchiarsi che ti strappa tante risate, e ti porta ad amarli nonostante tutto. Ma andiamo per ordine e conosciamo insieme Manuel Diamante e Erika Pantera. 


IoXTe=3 
Maddalena Cecere
437 pagine 
Romance 

Trama: 

Lui voleva lei. Lei l'ha umiliato.
Lei voleva lui. Lui l’ha rifiutata.
Dopo undici anni di incontri e scontri, Erika e Manuel si ritrovano all’abituale festa dei coscritti. Complici una generosa dose di alcol e un desiderio a lungo represso, i due finiscono finalmente a letto insieme.
Alleluia!
Ma c'è un piccolo, piccolissimo, effetto collaterale inaspettato: un M&M’s che lui ha impiantato nell’utero di lei senza chiederle il permesso. Ebbene sì, Erika e Manuel si sono moltiplicati. Due persone che non si sopportano e discutono continuamente sono destinate a condividere il resto delle loro vite. Può sembrare uno scherzo del destino, una punizione divina o il Karma che non dimentica, ma Erika e Manuel avranno un bambino, ed è un dato di fatto.
Una tregua che farà acqua da tutte le parti, un legame non desiderato, una convivenza che metterà entrambi a dura prova, un’attrazione difficile da contrastare e le cattive abitudini che saranno dure a morire. Questo, e molto altro, è ciò che dovranno affrontare nei nove mesi più duri della loro vita.









Manuel e Erika, Erika e Manuel... Due ragazzi che non si piacciono molto, piuttosto si odiano a morte, e tutto ha inizio durante l'adolescenza. A 13 anni Erika snobba Manuel per la sua forma fisica non proprio perfetta, e questo farà sì che quattro anni dopo é Manuel a ricambiare il favore, quando Erika comincerà a nutrire un interesse per lui. Ma il karma non dimentica, si vuole prendere la sua rivincita; e grazie alla presenza di Katia, la sorellastra di Manuel e migliore amica di Erika, tra i due si creerà un filo conduttore che li porterà a stuzzicarsi all'inverosimile nel corso degli anni. Tutto va però a rotoli, quando alla festa dei coscritti, l'alcol abbassa le loro difese e complice una notte di sesso selvaggio, ecco che un mese dopo dovranno fare fronte comune per affrontare un imprevisto grande quanto un M&M's: un bambino in arrivo. Manuel dapprima scosso dalla notizia, si ritroverà dopo poche ore a voler intraprendere questo viaggio lungo nove mesi accanto a Erika. É così "costretto" ad avere a che fare con una donna che cambierà umore continuamente, che avrà voglie strane da soddisfare; ma lui dal canto suo, diventerà ossessivamente protettivo e soffocherà Erika di attenzioni, tanto che lei si sente come un incubatrice.

 "Se per lui sono solo un incubatrice, lui per me è un cazzo di donatore". 

Arriveranno a studiarsi, a cercare di non cedere l'uno all'altra, ma il contatto ravvicinato comincerà ad abbassare piano piano le loro difese. "Perché ormai sono innamorata di Manuel e non c'è niente che possa fare per cambiare questo dato di fatto. Sono totalmente, incondizionatamente, follemente innamorata di lui". 

 "Non so bene se quello che provo é amore, so solo che la voglio al mio fianco, che mi manca, che mi piace passare del tempo con lei, che la desidero come non ho mai desiderato un'altra donna in vita mia. Non so se la amo nel senso comune del termine, so solo che al momento é il centro del mio mondo, insieme a M&M's". 

 Anche questa volta l'autrice ci ha regalato una storia basata sull'odio/amore; ci ha fatto ridere con i continui battibecchi tra i nostri protagonisti, ma ci ha anche fatto emozionare. É bello vedere come un sentimento come l'odio possa piano piano trasformarsi in amore. 

 I libri di Maddalena Cecere sono la ricetta per il buon umore; consiglio questo libro a chi vuole leggere storie non impegnative; vi assicuro che é capace di strapparvi una risata nei momenti di sconforto. Dunque, cara Maddalena, a parte qualche parte che ho trovato un po noiosa, tutto sommato meriti un bel 


Un bacio!








Nessun commento:

Posta un commento