venerdì 26 maggio 2017

Incantesimo D'amore di Vivien Walker

Incantesimo d'amore
Vivien Walker
Serie Eternal #1
Self
69 pagine

Trama:

Cresciuta in un orfanotrofio fino all'età di diciotto anni, Alberta Dixon Ray è una giovane e strana ragazza, che nelle notti buie e silenziose comunica con gli spiriti e con la luna, sua confidente e cara amica.
Non appena Alberta raggiunge la cittadina gallese di Portmeirion, un luogo quasi onirico e unico al mondo, inizia per lei una nuova e incredibile vita.
Dapprima cameriera nel lussuoso Silver Afon Hotel, alle dipendenze della burbera signora Talbot, in seguito riuscirà nel suo sogno di gestire una piccola e deliziosa bottega nel centro del villaggio, dove lavorare manufatti in ceramica e candele alle varie essenze. O almeno questo è quello che la maggior parte degli abitanti del luogo crede. In realtà, Alberta confeziona candele propiziatorie per riti e sortilegi, preparando polveri e misture speciali per incantesimi vari.
Sedici anni dopo.
Alberta vive serena nella sua casa di Pockety street, insieme alla figlia sedicenne Ajsha, concepita in una notte di passione col suo primo amore Eugène Renaud. La vita a Portmeirion scorre tranquilla per lei, almeno fino al solstizio d’estate, quando in paese giunge Roman Crowley, scrittore vedovo, pacato e maturo, alla ricerca dell'ispirazione per il grande romanzo della sua vita.
Per Alberta le cose inizieranno a cambiare.
Tra i due l’attrazione sarà palese fin da subito e, nonostante la donna cercherà di tenerlo fuori dalla sua vita, le coincidenze l’avvicineranno a lui, travolgendola come una vera e propria forza soprannaturale.
Alberta scoprirà, pian piano, che non tutto si può chiedere alla luna, e che non sempre il futuro si può leggere nelle carte; che gli eventi non sono sempre annunciati da un presagio e che i problemi non sempre si possono risolvere attraverso gli incantesimi.
Capirà che il suo vero incantesimo d'amore non ha bisogno di nessuna formula da recitare a memoria, perché l’amore è già magia… Una magia più potente di qualsiasi sortilegio.



Serie Eternal: 

#1 - Incantesimo D'amore 
#2 - INEDITO 




RECENSIONE: 


Comincio col dire che questa storia mi ha allo stesso tempo sorpresa e un po' annoiata.. e mi dispiace. Comunque partiamo dalla trama che vi spiego leggermente perché il libro è molto corto e veloce.

Alberta é una giovane orfana che va a lavorare al Silver Afon Hotel per un paio di mesi. Qui trova l'amore...
Alberta e Eugène a Portmeirion nel Galles 1949 dopo una notte di passione non si rivedranno più ma... nascerà dopo 9 mesi Ashja la Loro figlia...
Passiamo nel 1965, Alberta è una donna che legge i tarocchi ed è considerata una donna strana da tutta la comunità. La sua amica Johanna è insieme a Lady Chatterly una delle sole persone che più apprezzano Alberta... Ma un Incontro con Roman dopo una disastrosa discesa in bici cambierà la sua vita... Tutti e due sentono questa immediata attrazione, che non frenano.
Tra un misto di magia e amori, questi due personaggi vivono una storia molto passionale con il colpo di fulmine!

Ecco la trama... senza spoilers... 

Del libro posso dirvi che è scritto bene ma con una narrazione troppo veloce per i miei gusti. I fatti e le decisioni sono tipo una frenesia del momento. Tutto fatto appena deciso. Niente riflessioni. Azioni buttate li. I personaggi son descritti bene, troviamo dei tratti fantasy, dei tratti del romance, un po di mistero, storie d'amore, storie adolescenziali... ma manca qualcosa... È spoglio di azione... Troppo amore e troppo in fretta. Mi dispiace non dare più di due farfalline alla storia. Con delle modifiche e un po più di azione avrei potuto dare un voto più alto. 

Spero nei prossimi libri della serie Eternal di leggete qualcos'altro di questa coppia!




2 commenti:

  1. Grazie della recensione, nonostante non sia positiva. Mi dispiace che il racconto non sia piaciuto per la sua brevità, ma è appunto una caratteristica dei racconti quella di non essere lunghi. Mi sento comunque di dover difendere in parte il mio scritto, dove non credo ci siano "azioni buttate lì", perchè ogni gesto compiuto dai protagonisti è frutto di una lenta stesura e di una costruzione quanto più dettagliata, proprio per evitare che il racconto, una volta terminato, potesse lasciare nel lettore l'impressione che ci sia un..."qualcosa di mancante". Tuttavia i gusti sono gusti, e su quelli non si discute, però di solito quando un libro non piace più di tanto, non si aspetta il seguito per leggerne ancora... ;)
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio dare un altra chance alla storia. Non mi fermo mai al primo libro anche se non mi piace. Mi piace dare una seconda chance alle serie.

      Elimina