sabato 29 aprile 2017

Dark Man di Anisa Gjikdhima

Dark Man
Serie Falco #1
Anisa Gjikdhima
237 pagine
Romance Dark

Trama:

 Si dice che anche il diavolo tema l’ira di una donna, ma non Carlos. Valentine Harper, scenderà a patti con il diablo pur di raggiungere il suo scopo. Dovrà fare i conti con la personalità contorta dell’uomo e accontentarlo finché lui ne avrà voglia.
Inizia così un gioco pericoloso, dove non ci sono vincitori e vinti.
Due mondi malati che si annientano lentamente fino all’ultimo respiro. Solo un folle può rimanere sapendo che sarà la sua fine e loro sono entrambi folli.
«Una volta entrati nella mia vita, esiste solo un modo per uscirne…la morte.»


Un dark romance che vi spalancherà le porte di una Cuba sommersa, dove l’illegalità e brutalità vincono…quasi sempre.
La Serie Falco è composta da volumi AUTOCONCLUSIVI.

***Attenzione***
Il romanzo contiene scene di sesso e tratta contenuti delicati. Se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.




Serie Falco: 

#1 - Dark man 
#2 - .... Inedito









Recensione


“ A volte non ci rendiamo conto di quello che abbiamo finchè non perdiamo tutto…ed è proprio quello che è successo a me”.

Con queste parole Valentine Harper, mi è entrata nella testa!!!!
Già dalle prime pagine mi sono imbattuta in una storia di quelle che sapevo mi avrebbe tenuta sveglia per buona parte della notte, non ho mollato il kindle se non a libro ultimato!!!
 Lei è una donna avvolta nel mistero, con una missione ben precisa da compiere, avvicinare Carlos Gardosa.  Ma perché quest’uomo le interessa così tanto?? Perché prepararsi al suo incontro per ben tre anni?? Valentine è una donna che ha sofferto tanto, ormai non ha nulla da perdere, vive esclusivamente per incontrare Carlos, un uomo losco, implicato in un giro di affari sporchi, è potente, tanto potente e tutti ne hanno timore.
Lei vuole avvicinarlo e per farlo, partecipa ad un gara di corsa clandestina, guida la moto dannatamente bene e sa che lui, ogni tre mesi, recluta un pilota per consegnare non si sa bene cosa.
Valentine vince la gara e, come da lei previsto, viene contatta dall’uomo. Di certo Carlos non immaginava mai e poi mai di trovarsi questa meravigliosa donna dai lunghi capelli biondi e occhi verdi!!!

La desidera, deve essere sua a tutti i costi e Valentine, di certo non si tira indietro...

“ Mi sono preparata ad usare il mio corpo per arrivare allo scopo ultimo”.

E lei lo userà, eccome se lo userà!!!!
A lui piace spaventare le persone, gode della paura degli altri…ma lei no, non ha timore e inizia a recitare il suo ruolo calandosi nei panni di una donna remissiva, di quelle che si fanno fare di tutto senza fiatare.
Finge Valentine, tutto il suo essere è una grande finzione, la sua passione, la sua apparente remissività e questo Carlos lo avverte, perché vede in fondo ai suoi occhi la sua stessa rabbia, il suo stesso dolore…

Lei si affiderà a lui  “ Non mi ribellerò perché è questo che voglio. Soffrire e alla fine pagare per ciò che ho fatto. Sto per vendere l’anima al diavolo perché voglio vivere all’inferno”.
Diventa così la sua donna, l’uomo la porta nella sua casa e la fa sua ogni volta che ne ha voglia, in maniera brutale, animalesca, quasi a voler provocare un minimo di reazione in lei.

 “Non riesco a decifrarla, non è mai offesa dai miei modi, non chiede mai niente e mi accontenta sempre. Sembra quasi che la mente e il corpo non siano collegati. A volte la temo perché sembra troppo simile a me”

 Ma Valentine fa violenza su se stessa affinchè il proprio corpo non la tradisca, perché, pur odiandolo con tutta l’anima, Carlos, riesce a farle battere il cuore e ad accendere la sua passione.


“ Schiaccio il mio corpo al muro nel tentativo disperato di mantenere il controllo e non cedere al piacere che mi provoca questo demonio, E’ sconcertante come riesce a manipolare il mio corpo”.

 Inizia così un gioco delle parti, i due si studiano a vicenda, cercando di carpire l’uno i segreti dell’altro… Chi per primo farà cadere la maschera e mostrarsi per quello che in realtà è ???
 Mie care Girls, non posso andare oltre nel raccontare perché questo è un libro che va gustato pagina dopo pagina e credetemi, ho fatto una fatica immane nel cercare di non spoilerare troppo!!!
 La storia di Valentine è di quelle che toccheranno le corde del vostro cuore, vi immedesimerete in lei, giustificandone le azioni, i colpi di testa…la rabbia (che rimanga tra noi, ma io avrei fatto molto di peggio, perché in un punto della storia avrei tanto voluto esserle vicina e darle man forte!!! )
Posso solo dirvi che entrambi hanno sofferto nella loro vita, ad entrambi è stato tolto…sono anime affini, simili nei modi e segnati da eventi che li hanno marchiati nel corpo e nello spirito in maniera indelebile!!! 

“ Il mio passato mi ha marchiato a tal punto che non provo niente. Io non riesco a provare niente se non un piacere fisico quando la scopo. Anche questa scoperta è stata sconcertante, ma almeno provo qualcosa che mi fa capire di essere ancora vivo”.

Questo è quello che sente Carlos quando è con lei, egoisticamente la usa per sentirsi vivo…mentre Valentine a sua volta, immagina i mille modi su come farlo morire!!!
Odio, amore, violenza, passione, vendetta e perdono, questi i punti cardini dell’intera storia, un susseguirsi di stati d’animo che coinvolgeranno chi avrà il piacere di leggerla e, se a questo aggiungiamo anche il fatto che l’autrice si è avvalsa dei pov alterni e dei flashback per farci entrare meglio nella testa dei protagonisti, il quadro è al completo!!! 

Dark Man è il 1° della Serie Falco, una serie che a mio avviso, riscuoterà tanto successo, perché i personaggi che gravitano attorno a Carlos, ovvero Damian Kris e Kasandra, hanno destato in me non poca curiosità!!!

Voglio salutarvi con le parole dette da Carlos a Valentine, in un momento molto toccante del libro… fatele vostre…


“ Le cicatrici restano, i ricordi altrettanto, ma tu puoi dimostrare che niente ti può distruggere. Hai due scelte, lasci che la tua vita finisca per mano di qualcun altro, oppure decidi di viverla al massimo facendola rimpiangere a chi ha provato a distruggerti. Perché alla fine, quando un giorno la tua vita giungerà al termine come prevede il processo della vita, devi poter dire di aver vissuto veramente e morire in pace con te stesso”.








Nessun commento:

Posta un commento