venerdì 7 aprile 2017

Brave di Chiara Mineo



Brave
Chiara Mineo
Autoconclusivo
390 pagine

Trama:

Brave ha diciotto anni, è fragile e indifesa. Esiliata dalla sua terra è costretta a fuggire dalle grinfie del Carceriere finché non incontra Dragos, il re vichingo di Neubourg. Brave non può sfuggirgli, è destinata ad essere sua: adesso appartiene al suo popolo. Per la prima volta, vicino a Dragos, sente di poter ascoltare il suo cuore, ma il passato cercherà di dividerli. Una crudele legge si frappone tra lei e il re: per i vichinghi l’amore è solo una debolezza. Brave dovrà imparare ad essere forte e coraggiosa; dovrà affrontare il passato e salvare il suo amore. Perché lei è la Signora dei Draghi e i draghi reclamano il suo sangue.

«No!» gridò ancora Brave, ribellandosi.
«Ferma!» ringhiò lui. L’agguantò per i capelli e la costrinse in ginocchio.
Poi, fissandola dritto negli occhi dorati, le disse: «Questo è il regno di Neubourg e queste sono le sue leggi.»
E la marchiò per sempre.







Ecco a voi le schede dei personaggi




Il Carceriere
Sebbene personaggio davvero marginale, la sua figura è quella che da inizio a tutto e giustifica l’evolversi degli eventi.  “ il Carceriere ti stana, ti prende e ti annichilisce per sempre”


Dorian
Fratello maggiore della dinastia dei draghi, protettivo oltremodo nei confronti di Brave, non le permette di apprendere appieno il suo ruolo di Signora dei draghi, spingendola a disobbedire e commettere gravi errori.
Verrà punito nel peggiore dei modi per questa sua indole coercitiva, fino a perdere la ragione e condurre una vita all’insegna dell’odio. Il perdono e la redenzione segneranno comunque la sua vita.


Claus
Fratello di mezzo, molto legato a Brave, i due si sono sempre protetti a vicenda. Durante la narrazione lo vediamo maturare, da succube al volere del fratello maggiore a guida per l’esercito ed il popolo del Regno dei draghi. Non condivide le scelte di Dorian e questo porterà ad un crocevia importante nella storia.


Brave
Signora dei draghi, segni distintivi: una chioma rosso fragola e occhi dorati. Verrebbe da pensare, un nome un programma, invece i primi incontri con lei ce la mostrano insicura, demotivata e sofferente. Un amore non corrisposto, l’esilio dal suo regno, il senso di colpevolezza per quanto accaduto, la portano ad essere un topolino impaurito dalla sua stessa ombra. La fuga, l’incontro con Dragos, la vita nel suo villaggio, le scelte che sarà costretta a fare, la forgeranno con nuovo spirito. Da ragazza debole e timorosa, Brave imparerà prima a sopravvivere per sé stessa e poi maturerà nella consapevolezza che il suo essere forte e decisa sarà la chiave di svolta anche per il suo regno. L’incontro con Dragos, inizialmente svilente e destabilizzante, crescerà in un rincorrersi di sentimenti sempre più forti, fino al culmine della passione e ritorno. Attenzione però, il ritorno in questo caso può essere fautore di nuovo dolore. Starà a questa ambigua coppia scrivere il finale.
“A volte, le ferite più grandi non sempre si possono vedere, a volte quelle che fanno più male si trovano proprio sul cuore  e Brave poteva sentirle tutte le sue ferite. M proprio quel dolore le avrebbe ricordato perché non doveva mollare.”


Dru
Primo amore di Brave, ricopre il ruolo di stalliere ed è mal visto dai fratelli di lei. Viene in tutti i modi allontanato dalla ragazza, che però trova mille soluzioni per correre da lui. Ritenuto soggetto pericoloso, sparirà improvvisamente dalla vita del Regno. 


Dragos
Re vichingo di Neubourg, corpo statuario ricoperto in parte di rune, occhi verde giada e lunghi capelli dorati…ahaaaaa!!!  Sarà il salvatore di Brave e suo successivo padrone. I Vichinghi conoscono solo la forza e la passione, non c’è spazio per altri sentimenti, figurarsi per l’amore, visto come una terribile debolezza. Fin da subito però, il re viene attirato da Brave, per la sua figura, così diversa da quella delle altre donne del villaggio, e per il suo spirito, indomito ma dormiente, che segnerà il dipanarsi degli eventi che li coinvolge. Incerto su quello che lei significa e potrebbe significare per sé stesso e per il suo popolo, la tratta malamente, rendendola sua schiava. In realtà la cosa della schiava è una medaglia a due facce: marchiandola come sua proprietà la salva dall’essere oggetto di pretese di varia natura da parte di altri, ma al contempo la relega nello scalino più basso della società. L'incertezza che gli provoca la vicinanza di Brave, mette in pericolo la sua posizione di re, spingendolo ad allontanarsi e ad allontanarla sia mentalmente che fisicamente, fino al susseguirsi di due eventi importanti, che segneranno le scelte future dei due.
“Un dolore straziante attanagliò il suo cuore. Si sentì come se stesse abbandonando una parte indispensabile di sé. Il suo cuore stesso.”


Vilnius
Fratello più piccolo di Dragos, da lui e per lui, si scateneranno vari eventi significativi durante la narrazione


Lugo
Fratello di mezzo di Dragos, suo braccio destro e condottiero valoroso. Diventerà padre e rischierà di perdere l’amore della sua vita. Lo sdegno e l’ingratitudine segneranno la sua persona, fino ad una svolta cruciale.


Celine
Consorte di Lugo, come Brave è un’esterna al popolo vichingo, ma insegnerà alla ragazza ad amare quel popolo e sarà per lei figura di riferimento.


Morten
Maestro  d’armi al villaggio vichingo, dimostrerà da subito un interesse particolare per la giovane Brave ed un forte intuito. Sarà per lei, come anche per Dragos, punto di appoggio e sostegno nelle difficoltà. Aiuterà Brave a ritrovare il suo spirito selvaggio sopito, insegnandole che la fuga non è la giusta soluzione ai problemi che la rincorrono.
“ Perché l’amore si può trasformare in odio quando meno te lo aspetti.”


Luxuria
Antitesi di Brave, unica donna vichinga cui è permesso combattere al fianco degli uomini. Emotivamente disinteressata, è la concubina prediletta del re. Tra lei e Brave ovviamente non scorre buon sangue, sia per il malo modo con cui tratta la giovane, sia per il posto riservato che ricopre per il re. Con l’evolversi della storia, imparerà a rispettare in un certo senso Brave, combattendo al suo fianco al momento cruciale.


Il signore oscuro/ Signore dei draghi
Figura nascosta nell’ombra fino quasi la fine, sarà fautore di morte e dissidio per Brave e chi le sta accanto. Alimentato dall’odio per quanto gli è stato negato, cercherà la sua vendetta sulla ragazza e chi le sta a cuore.





Ecco le Altre Tappe



ECCO LE REGOLE PER PARTECIPARE AL GIVEAWAY: 

1) Diventare lettore fisso di tutti i blog partecipanti 
2) Mettere mi piace alla pagina autrice di Chiara Mineo su Facebook 
3) Commentare tutte le tappe con il motivo per il quale si vuole leggere il romanzo


6 commenti:

  1. curiosa di conoscerli bene tutti

    RispondiElimina
  2. Personaggi molto interessanti!

    RispondiElimina
  3. Che protagonisti!!!Uno più interssante dell'altro ma ovviamente quello che mi ha colpito di più è Dragos ihihihi 😄😄

    RispondiElimina
  4. Come fai a non innamorarti di Dragos? Alto, biondo e coperto di rune? Cioè io questo dove lo trovo nel mondo reale? Anche Brave mi è piaciuta dalla descrizione. Amo le storie dove i protagonisti si odiano all'inizio per poi innamorarsi follemente... Adoro i draghi e lo stile dell'autrice!
    Partecipo al blogtour!
    Lettore fisso e fb Nicoletta Marasca
    nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Vi assicuro che li adorerete dall'inizio alla fine!!
    Preparatevi ad immergervi in un mondo al tempo stesso vicino e lontano alla nostra realtà.

    RispondiElimina
  6. questi personaggi mi ispirano tantissimo!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina