lunedì 23 gennaio 2017

RIP Rest in Peace di Lidia Calvano



Titolo:                                   RIP Rest In Peace
Autore:                                 Lidia Calvano
Cover:                                   Lovely Covers (Ale Romance)
Editore:                                self published
Piattaforma:                        Amazon, con opzione KU
Prezzo:                                 0,99 Euro
Pagine:                                 110
Data di pubblicazione:    24 gennaio 2017
Genere:                                Rosa, Paranormal



Sinossi:

Blake ha molti clienti e nessuno di loro si è mai lamentato delle sue prestazioni.
La chiamano per truccare e rendere più belli i trapassati, perché chi rimane possa mantenerne un ultimo ricordo di serenità e pace.

Il continuo contatto con la morte però l’ha resa chiusa e diffidente verso la vita; quando conosce Jason, nel modo più impensato, fa di tutto per allontanarlo, ma lui non si lascia dissuadere.

In apparenza Jason è il ragazzo perfetto che tutte vorrebbero incontrare: affascinante, spigliato, solare, sicuro di sé. Ma è solo la passione a spingerlo, oppure c’è un segreto che custodisce nel profondo del cuore?
E quanto costerà a Blake concedergli la sua fiducia e i suoi sentimenti?

«Non è la cosa più bella del mondo, desiderare?»

«Io pensavo di sapere cosa fosse il destino, ma mi sbagliavo. Il futuro cambia a ogni singola scelta che facciamo. Ma il significato della nostra vita deve rimanere sempre lo stesso, qualsiasi cosa accada.»

«Vuoi fare l’amore con me? Un’ultima volta?»

 RIP  Rest In Peace è un romanzo breve di genere rosa-paranormal, autoconclusivo.





BOOKTRAILER:






 
Estratti:

«Non ti fa schifo?»
«Che cosa?»
«Toccarmi le mani. Proprio le mani con cui tocco i morti.»
Jason fece cenno di no con la testa, senza dire nulla, si avvicinò anzi un palmo di lei alla bocca, vi depose un bacio delicato e se lo portò alla guancia, ad accarezzare quel velo di barba bionda che appena ricompariva sulla mandibola.
Le lacrime strabordarono dalle ciglia di Blake. Quello era il gesto preferito di sua madre, per consolarla, per tranquillizzarla. Forse era consueto anche tra amanti, tra innamorati. Ma lei da quando era bambina non lo aveva mai più ritrovato. La gola serrata a trattenere il pianto, sbatteva veloce le palpebre per arginare quell’emozione improvvisa e inopportuna. Lasciati andare, le diceva una voce da dentro la mente. Che t’importa, lasciati andare, domani sarai lontana e non lo vedrai mai più. Ne hai bisogno, lascia andare, lascia andare, respira e lascia andare…


--------------------


Lieve come un refolo di vento, gli accavallò una coscia su un fianco. Gli parve che la sua pelle fremesse, ma forse era lei stessa che stava rabbrividendo. Passò le dita tra i capelli biondi, con il pollice gli sfiorò un sopracciglio, seguendone la linea fino alla tempia. Jason dormiva con le labbra socchiuse. Sarebbe stato bello penetrargliele di sorpresa con la lingua, svegliarlo con il proprio sapore, provocargli un’erezione veloce e pronta. Ma forse era più bello abituarsi a lui senza fretta, prendersi il proprio tempo per fare amicizia con quel corpo. Ascoltare in sé la curiosità che diventava possibilità, la possibilità desiderio, il desiderio bisogno. Bastava fermarsi un attimo prima che il bisogno diventasse paura. Oppure proseguire con coraggio, e lasciare che la paura si trasformasse in scelta.






Biografia

Lidia Calvano è medico, psicoterapeuta e formatrice. Ha pubblicato con Delos Digital due racconti nella collana “Passioni Romantiche” e tre nella collana “Senza Sfumature”. Nel 2016 hanno inoltre visto la luce una sua silloge poetica, sempre per Delos Digital, e l’erotic romance “Rehab”, scritto a quattro mani con l’autrice Estelle Hunt e pubblicato in selfpublishing.
Ama le contaminazioni, spazia volentieri da un genere all’altro e ogni volta cerca di stupire i lettori con elementi di originalità. È appassionata di tarocchi, vive a Roma con il marito e la figlia adolescente.

1 commento: