venerdì 27 gennaio 2017

Blog Tour: Il giorno della Memoria - Per non Dimenticare... -- Segnalazione Film: Il Bambino con il pigiama a Righe (tratto dal libro di John Boyne)



Presentazione del film Il Bambino con il Pigiama a Righe.
Presentazione film, libro e autore.



Film


Trama: 

Bruno è un bambino di otto anni curioso, intraprendente e appassionato d'avventura che, nella Germania degli anni quaranta, durante la seconda guerra mondiale, vive con la sua famiglia a Berlino. Un giorno, a seguito di una promozione del padre, ufficiale nazista, viene costretto a lasciare la città e tutti i suoi amici per trasferirsi in una casa di campagna insieme alla famiglia. Improvvisamente catapultato in una vita monotona e solitaria, circondata solo da domestici e soldati affiliati al padre, il ragazzino inizia ben presto ad esplorare i dintorni della tenuta, scoprendo che, poco distante, sorge un campo di concentramento, luogo dove si pratica l'eliminazione degli ebrei. Qui conosce Shmuel, un bambino Ebreo suo coetaneo. Nonostante fra i due vi sia un filo spinato e l'odio insensato indottogli dal padre e dal suo precettore scolastico a dividerli, fra i due ragazzini nascerà una bella e profonda amicizia, che porterà Bruno a superare le recinzioni del campo, a costo della vita.



  • Asa Butterfield: Bruno
  • David Thewlis: Ralf, padre di Bruno
  • Vera Farmiga: Elsa, madre di Bruno
  • Jack Scanlon: Shmuel
  • Amber Beattie: Gretel
  • Rupert Friend: Tenente Kotler
  • Sheila Hancock: Nonna
  • Richard Johnson: Nonno
  • Cara Horgan: Maria
  • David Hayman: Pawel
  • Jim Norton: Herr Liszt, il tutore







Libro 




Il bambino con il pigiama a righe
John Boyne

Traduttore: P. Rossi
Editore: Fabbri
Anno edizione: 2006
Pagine: 224 p. , Rilegato
EAN: 9788845115400

Trama:


Leggere questo libro significa fare un viaggio. Prendere per mano, o meglio farsi prendere per mano da Bruno, un bambino di nove anni, e cominciare a camminare. Presto o tardi si arriverà davanti a un recinto. Uno di quei recinti che esistono in tutto il mondo, uno di quelli che ci si augura di non dover mai varcare. Siamo nel 1942 e il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com'è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, un bambino polacco che sta dall'altro lato della rete, nel recinto, prigioniero. John Boyne ci consegna una storia che dimostra meglio di qualsiasi spiegazione teorica come in una guerra tutti sono vittime, e tra loro quelli a cui viene sempre negata la parola sono proprio i bambini.


Estratti:


 A volte nella vita ci sono cose che dobbiamo fare perche non abbiamo altra scelta

...

Se indossi il costume giusto, ti sentirai la persona che fingi di essere

 ...

 Shmuel non piangeva più. Guardava il pavimento, come per convincere la sua anima a non vivere più nel suo corpicino, ma scivolare via e volare attraverso la porta fino in cielo, veleggiando fra le nuvole fino a sparire lontano e non tornare mai più in questo mondo

...



 Autore


John Boyne è uno scrittore irlandese.
Dopo aver studiato Trinity College di Dublino, ha frequentato il corso di Scrittura creativa all'Università dell'East Anglia, dove ha guadagnato il premio Curtis Brown; ma già ai tempi del college era riuscito a far pubblicare i suoi lavori.
Boyne ha scritto sette romanzi ed un certo numero di racconti che sono stati pubblicati in varie antologie o trasmesse alla radio o in televisione. Il suo romanzo "Il bambino con il pigiama a righe" è stato al primo posto nella New York Times Best Seller List ed ha venduto più di 5 milioni di copie in tutto il mondo, e da esso è stato tratto un omonimo film nel 2008.



 



Ecco le altre tappe del tour:

http://diariodiunalettricesognatrice.wordpress.com L’angolo delle biografie: Primo Levi
http://leparolesegretedeilibri.com Recensione del libro “Il fabbricante di giocattoli” di Liam Pieper
http://athousandlivesbooks.blogspot.it Recensione del film “Schindler’s List” e approfondimento sulla figura di Oskar Schindler
http://blogdiunangelocaduto.blogspot.it Nuovi libri/uscite sul Giorno della Memoria
http://www.ilmondodisopra.it/ Libri che non dimenticano, una lista di libri da leggere vecchi e nuovi che ci portano a non dimenticare. 
 http://everybookhasitsstory.blogspot.com/... Recensione “Il farmacista del ghetto di Cracovia”
 http://cronachedilettriciaccanite.blogspot.it/... Recensione Dimmi chi sono - Julia Navarro
https://ilmondooltreunlibro.wordpress.com/ Poesia ,approfondimento e piccolo pensiero con "C'è un paio di scarpette rosse "

Nessun commento:

Posta un commento