giovedì 26 gennaio 2017

60 giorni per dire sì di Francesca Santangelo

Titolo:  60 giorni per dire sì
Autore: Francesca Santangelo
Uscita:  2016
Genere:  Romanzo
Editore:  Selfpublishing

Ciao Girls!
Dal titolo non ci si aspetta altro che… Beh, che una storia romantica avente per sfondo un matrimonio abbastanza imminente.

Trama
Poche cose accomunano Faye e Liam, ma gli interessi dei reciproci padri li porteranno ad un unione che non avrebbero mai pensato possibile l'uno per l'altra. Ma laddove i problemi di Faye hanno a che fare più con il padre che con lei, il passato di Liam preannuncia tempesta all'orizzonte. Qualcosa nel suo passato lo ha sconvolto così tanto da evitare in qualsiasi modo la ragazza che è diventata la sua coinquilina. Eppure, qualcosa di lei lo attrae irrimediabilmente, sentendosi diviso fra il suo passato e quello che potrebbe diventare il suo futuro.








Recensione
Se il titolo non è propriamente il massimo, o comunque, personalmente, non mi ha entusiasmato troppo, devo ammettere che, nel prosieguo della lettura, sono rimasta abbastanza soddisfatta della lettura. Nel complesso si tratta di un buon libro: leggero, dalla trama abbastanza intrecciata ma non troppo, in grado, tendenzialmente, di coinvolgere il lettore. I protagonisti sono ben definiti sia sul piano fisico che sul quello caratteriale e sono quindi in grado di intercettare l’attenzione del lettore lasciandosi facilmente amare. Faye è una ragazza testarda, passionale, orgogliosa, a tratti ambiziosa, lui invece risulta essere il consueto bello e maledetto, tenebroso ma allo stesso tempo divertente.
Pur giudicando complessivamente positivo il libro, in alcuni tratti sono presenti dei luoghi comuni spesso visti e rivisti, letti e riletti. È il caso del ricatto per convincere la ragazza a sposarsi e del passato doloroso e tormentato del protagonista maschile. Per certi versi la prima parte del libro non è in grado di decollare fin da subito, ma anzi rischia di annoiare il lettore che vede la storia diluirsi per pagine e pagine senza un vero e proprio avvenimento degno di nota.
Devo ammettere che, in alcuni tratti, mi è apparso un po’ prolisso. In qualche punto, infatti, avrei tagliato qualche pezzo che, tutto sommato, non risultava essenziale alla comprensione della narrazione, rischiando così di appesantire la lettura e annoiando il lettore.

Consigliato a…

Di fatto un libro leggero e carino, fresco e davvero piacevole per poter trascorrere qualche serata in compagnia di due protagonisti nel complesso affascinanti. Ideale per chi ama i romanzi d’amore tormentati e intensi, in cui la crescita dei protagonisti è assicurata, esattamente come il lieto fine!








Nessun commento:

Posta un commento