venerdì 16 dicembre 2016

L'angelo di Natale di Lisa Marie Rice




Titolo: L'angelo di Natale
Autore: Lisa Marie Rice
Casa Editrice: Emma Books
Anno di pubblicazione: 2013







Trama

Nicole lavora per il Foreign Service americano. È una donna coraggiosa, ambiziosa ed è completamente concentrata sulla carriera diplomatica. Non c'è posto per un uomo nella sua vita: troppo rischioso. Fino a quel 17 dicembre ad Amman. Fino a che, a una festa all'Ambasciata italiana, non conosce l'affascinante Alessandro della Torre. Inizia per lei una settimana di fuoco. Dopo anni di astinenza e solitudine, in soli sette giorni, Alessandro risveglia la donna passionale che è in lei. Una settimana soltanto, la settimana più intensa della sua vita. Finché, la Vigilia di Natale, il mondo le crolla addosso: Alessandro sparisce nel nulla e Nicole precipita nella più totale disperazione. E poi, esattamente un anno dopo...









Recensione


E' il primo scritto che leggo della Rice, ma se sono tutti così, non so se esserne felice o meno.
Potrei essere felice perché in un giorno potrei leggerne 3 o 4, data la brevità...potrei però essere infelice perché proprio a causa della loro brevità non si avrebbe mai uno sviluppo sostanzioso della trama e mio conseguente disappunto, poiché amo imparare a conoscere i personaggi per poterli sentire più vicini e reali. 

Il racconto di per sé non è malvagio, la trama a modo suo ti coinvolge ed il quasi finale ti lascia un po' l'amaro in bocca all'inizio, perché l'evolvere degli eventi non ti fa minimamente pensare che il motivo della scomparsa di Alessandro sia quello. Magari però questo può essere un punto di forza nella narrazione, dato che a tutto pensi tranne a quello e quindi, sorpresa!

Nicole da donna forte ed intraprendente passa ad essere lo spettro della prima, creando questa sensazione di sofferenza costante e rancore nei confronti di lui.
Ma quando alla fine le carte vengono tutte svelate, sei contento anche tu dell'happy ending gioioso e giocoso che ci propone l'autrice. Sarà un Natale pieno di sorprese e regali!

La storia ha le classiche tinte del romanzetto rosa: una passione travolgente, un amore distruttivo, il confronto, il perdono e il conseguente ricongiungimento. Insomma i cliché li abbiamo tutti!!!
Però tutto sommato è una bella storia che ti impegna circa un'oretta in serenità.

Due farfalle perché il racconto è davvero troppo breve, avrebbe il potenziale per essere sviluppato meglio a mio avviso, dando più spazio ai personaggi ed alle vicende e riuscendo quindi a coinvolgere di più il lettore.



 







Nessun commento:

Posta un commento