sabato 5 novembre 2016

Milano mon amour : Diario di una filosofa inquieta (Bohemien) di Denny Pellegrino

Milano Mon Amour
Denny Pellegrino
Lunghezza stampa: 304
Editore: Les Flâneurs Edizioni

Trama: 


Diario di una filosofa inquieta – Quando Denny si trasferisce a Milano dal suo paesino sperduto in provincia di Bari per studiare Filosofia alla Statale, non ha la più pallida idea di ciò che l’attende nella capitale della moda. Improvvisamente, il destino inizia ad aprirle infinite porte tra nuove amicizie, amori costantemente in equilibrio sulla follia e improbabili lavori che non fanno altro che cacciarla in un mare di guai. L’amicizia con Vane e con l’italo-canadese Lu, l’amore tormentato per Lorenzo e i fantasmi degli amori passati, la passione incontrollabile per un uomo molto più grande di lei, diventeranno l’appassionante fil rouge di un diario filosofico e folle, talvolta disperato, sempre irresistibile. Con piglio vivace e scrittura schietta, Denny Pellegrino ci accompagna in una Milano metropolitana, chic e romantica. Una città che è passione, esperienza, emozione. Pura vita incisa su carta.  




Recensione: 


Questo libro nasce come una sorta di diario, un racconto scritto in prima persona, da Denny, che da un paesino della provincia di Bari, parte per intraprendere gli studi universitari a Milano. Una Milano che da subito l’affascina, che la fa sentire viva, che la libera da tutti quei legami fisici e mentali che la tenevano ancorata alla “piccolezza” del suo paesino. Lascia tutto, famiglia, amici, amori… Milano le regala nuove amicizie destinate a durare nel tempo, amicizie che la deluderanno ma che nello stesso tempo l’aiuteranno a crescere, amori vissuti al limite della follia, amori fatti di fughe, di allontanamenti e riavvicinamenti… Denny è uno spirito libero e tutto quello che vive lo assapora a 360°, nel bene e nel male…

La protagonista mi ha affascinata sin da subito, all’inizio la storia parte in sordina, ma poi man mano che si va avanti nella lettura, non si può che non restarne affascinati !!! Le situazioni tragicomiche in cui si viene a trovare insieme alle sue amiche più care, Vanessa e Lu, la canadese, rendono questo libro frizzante e brioso. L’ho addirittura invidiata in alcuni momenti che ha vissuti, i suoi proverbiali colpi di testa, le sue fughe, le sue decisioni, tutte situazioni che avrei voluto affrontare nel mio passato quando mi si sono presentate…ho invidiato il suo coraggio che rasentava l’incoscienza…

Nel libro parla dei sui studi in Filosofia, dei lavori che fa per mantenersi, di questa laurea che stenta a prendere per una serie di circostanze…Parla delle sue amiche, sorelle e complici, ma anche dei suoi tanti e travagliati amori, di Nicolò, il suo primo ragazzo pugliese, di S. l’uomo dal fascino esotico, di Lorenzo, l’eterno indeciso, di Alberto, l’uomo maturo da cui imparerà tantissimo ed infine di Edo più giovane di lei, ma capace di darle tutto quello di cui ha bisogno….tasselli di un puzzle che a fatica è riuscita ad incastrare, ma che alla fine ne hanno fatto la persona che è …

Descrive Milano come “ Una vecchia ed elegante signora, con un filo di perle al collo e i suoi segreti gelosamente custoditi, dura e arcigna d’aspetto ma generosa e accogliente d’animo, intellettuale e curiosa, in continuo movimento…Divertente a tratti, riflessiva e silenziosa nei suoi anfratti”, in queste parole ci ho visto lei…Denny…

Il racconto è molto fluido, scritto in maniera superlativa, sembra di essere lì fisicamente, nelle mille scorribande insieme a Denny e alle sue amiche per quanto è dettagliato. E’ una storia basata sul concetto d’amicizia, sulla passione e sugli amori impossibili ma che svela anche il “ dietro le quinte” di una Milano che poi tanto perfetta non è, ma che la protagonista ha amato comunque, in maniera viscerale!!!

La cosa che più mi è piaciuta è stata la crescita interiore di questa ragazza, dai suoi sbagli ne è uscita saggia e lungimirante, mentre la frase che più mi ha incuriosita, quella che ogni tanto faceva capolino tra un capitolo e un altro tanto e che mi ha fatto sorridere, è stata :

“ Ma questa è un’altra storia”…

Denny Pellegrino, ci racconterai mai queste altre storie??? Dimenticavo di dirvi mie care Girls, che la narrazione è autobiografica ma, come sostiene l’autrice stessa: “ Ognuno potrà chiedersi quanto di vero ci sia e quanto no”

Milano mon amour è stato un libro che ho gradito tantissimo, per cui il mio voto è …



Nessun commento:

Posta un commento