giovedì 10 novembre 2016

Giovanna Roma



La posa scelta per il soggetto non è casuale. Vuole rendere l'idea della comunicazione, sta parlando
a chi lo osserva, perché proprio come il protagonista, desidera persuadere.

In Adam avevamo due uomini, uno di spalle all'altro. Due metà.

Razov è un personaggio che conosce l'arte della retorica e anche per questo trovo la copertina in
linea con la storia. Riflettere il libro nella cover è sempre importante per me. 
Credo sia una forma di rispetto verso il lettore.





Nessun commento:

Posta un commento