sabato 10 settembre 2016

UNA VERGINE PER UN MILIONARIO di Leona Lee

Ci sono libri erotici scritti bene, e poi ci sono quelli che fanno….mmmm come dire…in maniera garbata…ridere!
Questo è il caso eclatante di libro no.
Leggi il titolo e dici…mm dai storiella leggera caruccia.
Lo leggi in30minuti perché è talmente smilzo il contenuto che non ci credi, la storia è talmente irreale e messa in modalità fast che dici “Watson abbiamo un problema!”
Lo stai leggendo e vedi la scritta…continua…. in altri micro libretti che devono ancora uscire.
E poi…il titolo…ndo sta la vergine!?!?
Se intendi di orecchie mi va più che bene, ma così..no è! Non ci sto!Titolo fasullo!!!
Leggi il primo libretto e con il piffero che poi ti sorbisci pure gli altri, qua dovevano far la scelta tecnica di dire..il libro non è sto granchè…spe che gli rifiliamo tutta la storia su uno unico che almeno così se lo leggono visto che l’hanno acquistato!
Quando capisci com’è il primo gli altri andranno in automatico nel dimenticatoio e non ci spendi un centesimo!



TRAMA:

*Parte 1/3 della Serie del Miliardario Chekov.

Un miliardario dominatore a cui piace mischiare lavoro e piacere…

Il miliardario CEO Vitaly Chekov ha bisogno di una nuova segretaria. Mentre intervista potenziali candidati per il tirocinio, una bionda speciale cattura la sua attenzione. A prima vista, capisce di doverla assumere per il suo piacere personale.

Quando conosce Vitaly, Sarah cerca di mantenere il rapporto su un piano professionale. Ma quando un incontro fuori l’orario di lavoro si trasforma in un incontro passionale, le cose si fanno complicate…




 




Recensione: 

Vi riassumo la trama del primo libro (e sicuramente anche l’ultimo che leggerò di questa serie)
Sarah è una giovane donna che si sta per laureare, è fidanzata e ha 4 migliori amiche , con cui non ha segreti e si raccontano tutto.
La sera prima di un importante colloquio di lavoro lei e le sue amiche decidono di andare in una discoteca a folleggiare il compleanno della ragazza visto che il fidanzato di Sarah è a lavoro e la serata romantica è saltata.
Vanno così in una discoteca e li le ragazze iniziano a divertirsi quand’ecco che Sarah scorge il suo fidanzato a sbaciucchiarsi e ballare con un'altra. Lo messaggia per chiedergli come va al lavoro e se può dirgli come gli sembra il suo vestito.
Lui le dice che non ha ricevuto la foto e lei le scrive “ Alza la testa”, lui esegue il comando la vede e lei gli manda sms con scritto “ E’ finita”.
E già qui pensi…sto libro inizia già in modalità adolescenziale…No una lacrima, no una dannazione per sto uomo…niente…nulla!

Insomma Sarah (la genia come la chiamo io) si prende una ubriacatura da chilo e si presenta il giorno dopo al colloquio presso la Chekov …il grande capo Chekov Vitaly da un monitor e sfogliando i cv dei presenti (oltre 300 persone) seleziona il personale e si accorge subito della bella Sarah che viene assunta.
(Ma deiiii…tu pensa!!! Questa dopo una sbornia e una faccia da cadavere attira pure l’attenzione ed è stra figa lo stesso!)

I cinque selezionati son così scelti e iniziano qualche giorno dopo a conoscere i vari reparti dove lavoreranno etc…a Sarah nonostante il lavoro iniziale concordato le viene proposto di diventar poi l’assistente personale del capo.
(Cioè…ciccia…. Ti sei fatta il culo per la laurea, sei la prima del corso, ti sei presentata per un ruolo di marketing…e vieni presa per fare l’assistente personale del capo…fatti na domanda e datti na risposta per favore)
E qui…il libro va in scatafascio e siete a metà lettura.
Lei subito se lo limona, viaggio di affari e si fa incaprettare come se non ci fosse un domani e finisce il libro…MA CONTINUA!!

Cioè nooooooo!!!
Non spendo altre forze a pigiare le mie ditina da sorcio nella tastiera per questo libro.
Bocciato!



Baci



Nessun commento:

Posta un commento