lunedì 22 agosto 2016

A MODO MIO di Viola Raffei



Titolo: A modo mio
Autore: Viola Raffei
Genere: Erotico
Editore: Eros cultura
Pagine: 169
Data di pubblicazione: 29 luglio 2016
Narrazione: terza persona

AUTOCONCLUSIVO


Serie a Modo Mio

#1 - A modo Mio
#2 - A Modo Nostro

✧ Sinossi: ✧


Julie è una bellissima ragazza di 25 anni che sta per laurearsi in agraria, quando incontra Leonardo, uno splendido e affascinante giovane che le sconvolge letteralmente la vita e soprattutto i sensi: sa fare l’amore come nessuno prima di lui! Le cose, però, non vanno come lei sperava e la comparsa di un nuovo ragazzo, Gabriele, mescolerà le carte rendendo tutto assai complicato e difficile.Si ritroverà in mezzo a due fuochi senza sapere che direzione prendere. Riuscirà l’amore a indicarle la strada giusta? Tra amori, lacrime, baci, sesso, Julie capirà con chi vorrà vivere il resto della sua vita.





》》 Recensione:


Sono stata attirata dalla trama di questo libro e mi sono avventurata in questa storia che tutto sommato non è male, anche se in un certo senso, fa parte della solita categoria dove c'è il "macho" che per qualche strano motivo del suo passato non vuole lasciarsi andare ai sentimenti.
E' il caso stavolta di Leonardo che incontra/scontra per la prima volta Julie per strada e lei rimane subito incantata dal suo splendore e dopo altre coincidenze, quando nemmeno conosce ancora il suo nome, lei già si lascia travolgere al primo amplesso, durante una festa organizzata da un amico comune. A dire il vero questa cosa mi ha lasciato alquanto perplessa... il loro primo incontro viene così descritto: 
Il cuore di Julie sembrava volerle
uscire fuori dal petto e i suoi sensi erano
pronti come quelli di una preda che sta
per ricevere un attacco, quell’uomo era
a pochi centimetri da lei, guardava fuori
anche lui e si appoggiò con una mano
alla balaustra della porta finestra come a
torreggiare su di lei, poteva sentire il
suo profumo così bene da darle alla
testa.
“Senti uno strano formicolio, vero?”
Fece finta di non capire.
“A cosa ti riferisci scusa?”
“Al tuo sangue che ribolle nelle vene
per la mia sola vicinanza.”

...

“Come ti chiami?”
“Julie, e tu?”
“Io sono l’uomo che ti farà godere
come non mai.”
... Tutto troppo in fretta, non vi pare?? ...

Leonardo, che come vi dicevo è il solito gran pezzo di figo che fa girare la testa a chiunque del gentil-sesso incontri per strada, rimane anch'esso subito colpito dalla bellezza di Julie che, nei suoi 25 anni, ha un corpo perfetto da modella. Così le propone di essere la sua compagna occasionale, però solo incontri di sesso e assolutamente nessuna storia seria!!!

“Io posso amarti a modo mio.”

Julie, che subito si è sentita travolta da questo "dio in carne ed ossa", accetta fingendo anche lei di essere una "donna di mondo", anch'ella disinteressata all'idea di un amore duraturo che porti a crearsi una famiglia (cosa che in realtà invece per lei era di estrema importanza).
Così decide di lasciarsi andare agli istinti e viversi l'avventura così come vuole lui... e qui entriamo in una vera e propria "fase bollente" della storia!!

                                                                         ..... (¯`v´¯)♥
                                                                         .......•.¸.•´
                                                                          ....¸.•´
                                                                          ... (
                                                                           ☻/
                                                                          /▌♥♥
                                                                           / \ ♥♥

Poi, come in ogni storia che si rispetti, lei inizia a rendersi contro che quello che prova per lui è qualcosa di più forte e non le basta più dividere solo momenti "carnali" ne tanto meno riesce ad accettare il fatto di doverlo dividere con altre donne. E così decide di troncare la loro relazione prima di arrivare al punto "del non ritorno" e soffrire poi troppo (anche se forse già era troppo tardi...)




Ti amerò a modo mio finché avrò
vita, questo te lo posso assicurare, mi
hai sconvolto l’anima come mai nessuna
prima d’ora, ho adorato farti godere,
sentirti ansimare mentre raggiungi
l’apice del piacere. Mi chiedi di
rinunciare a te e ci proverò. Mi
mancherai tantissimo ma non posso
nemmeno stare qui a pregarti, non sono
di certo il tipo. Ho già fatto molto di più
di quello che mi sarei mai aspettato, ti
auguro una buona vita.”





Ed è a questo punto che entra in scena Gabriele. Fin dall'inizio lui l'ho classificato come lo "chiodo scaccia chiodo" della situazione. E' entrato nella vita di Julie nel momento giusto (o sbagliato?) in cui lei stava cercando di lasciarsi alle spalle un Amore più grande di se stessa al quale però mancava quel "per sempre mio".





Arriviamo ad un certo punto della storia in cui Julie si ritrova davanti ad un bivio di fondamentale importanza; entrano in gioco sentimenti diversi e la protagonista deve imparare a saperli riconoscere e gestire.
L'amore profondo, quello vero, accompagnato dalla passione e dall'istinto carnale che ti prende e ti sconquassa fino a farti stare male potrà mai competere con un amore dolce, lo definirei quasi affetto fraterno, in cui non manca di certo la stima, la fiducia e il rispetto? Si può amare incondizionatamente e sacrificare un sentimento di tanta intensità solo per un senso di colpa e la compassione per un altro?

Il finale lo definirei "troppo frettoloso" ... così come lo era stato l'inizio della storia, allo stesso modo la scrittrice conclude il suo romanzo, lasciandomi con la sensazione di chiedermi "e ora come continuerà la storia?". Una scoperta finale che mi sarebbe piaciuto venisse approfondita un pochino di più... 
Storia nel complesso carina e intrigante ... anche se manca quel qualcosa in più....



Alla prossima Bookish!




QUI recensione su Un Thè Letterario blog


Nessun commento:

Posta un commento