domenica 10 luglio 2016

Marina di Carlos Ruiz Zafon

Marina
Carlos Ruiz Zafon
CE: Mondadori
308 pagine
Autoconclusivo

Trama:

Barcellona, fine degli anni Settanta. Óscar Drai è un giovane studente che trascorre i faticosi anni della sua adolescenza in un cupo collegio della città catalana. Colmo di quella dolorosa energia così tipica dell'età, fatta in parti uguali di sogno e insofferenza, Óscar di tanto in tanto ama allontanarsi non visto dalle soffocanti mura del convitto, per perdersi nel dedalo di vie, ville e palazzi di quartieri che trasudano a ogni angolo storia e mistero. In occasione di una di queste fughe il giovane si lascia rapire da una musica che lo porta fino alle finestre di una casa. All'interno, su un tavolo, un antico grammofono suona un'ammaliante canzone per voce e pianoforte; accanto, un vecchio orologio da taschino dal quadrante scheggiato. Óscar stesso, nel momento in cui sottrae l'oggetto e scappa, è sopraffatto da un gesto che risulta inspiegabile a lui per primo. Qualche giorno dopo però tutto gli apparirà tanto chiaro quanto splendidamente misterioso. Tornando sui suoi passi per restituire il maltolto, infatti, Óscar incontra la giovane Marina e il suo enigmatico padre, il pittore Germán. E niente per lui sarà più come prima. Il suo innato amore per il mistero si intreccerà da quel momento ai segreti inconfessabili del passato di una famiglia e di una Barcellona sempre più amata: segreti che lo spingeranno non solo alla più lunga fuga mai tentata dal detestato collegio, ma anche verso l'irrevocabile fine della sua adolescenza.
Scritto prima de L'ombra del vento e Il gioco dell'angelo, romanzi che hanno consacrato Zafón come uno degli scrittori spagnoli più popolari di tutti i tempi, di essi Marina anticipa i grandi temi: gli enigmi del passato, l'amore per la conoscenza, la bellezza gotica e senza tempo di Barcellona.




 Recensione: 

Lo stile narrativo di Zafón e’ fresco e semplice ed il libro non si può definire con uno stile solo, e’ un mix tra fantasy, dramma e thriller.

Se cercate un libro avventuroso con un pizzico di romanticismo, “Marina” fa per voi.

Fin dall’inizio si viene trasportati nella quotidianità di Oscar e con lui si intraprende un viaggio pieno di colpi di scena alla ricerca della verita’. Pieno di colpi di scena, lo scrittore riesce a creare la giusta dose di suspance ad ogni capitolo, invogliando il lettore a mettere insieme i pezzi del puzzle.

il personaggio di Marina e’ coraggioso e fiero, nasconde infatti a Oscar una parte della sua vita che lo porterà ad affrontare i suoi sentimenti per lei. E’ facile capire come la loro amicizia si trasformi in qualcosa di più ma e’ struggente come la vita si intrometta tra questi giovani ragazzi.

Anche il carattere di Germain , il padre di Marina, gioca un ruolo importante nella storia. Germain e’ un pittore decaduto che ha perso l’amore della sua vita e combatte la sua malinconia per la figlia.

“Marina” e’ stato scritto agli inizi della carriera di Carlos Ruiz Zafón e rimane tra i sui preferiti nonostante dopo la pubblicazione di questo libro abbia deciso di non continuare con la narrativa giovane per non essere identificato solo con questo genere.





 

9 commenti:

  1. i capolavori di Zafon sono un must! questo mi ispira moltissimo! :)

    RispondiElimina
  2. Non ho mai letto nulla di Zafon, ma ne ho sentito parlare benissimo. Devo assolutamente recuperare!! :)

    RispondiElimina
  3. non lo ho mai letto ma sembra interessante

    RispondiElimina
  4. non conoscevo l'autore e ne avevo sentito anche parlare pochissimo grazie

    RispondiElimina
  5. mai sentito questo autore grazie sembra interessante

    RispondiElimina
  6. Lo ammetto Correggio pure questo libro ma non ancora avuto il piacere di leggere Zafon

    RispondiElimina