martedì 19 luglio 2016

Mamma e papà sono single di Francesca Rossini

TITOLO: Mamma e papà sono single
AUTORE: Francesca Rossini
USCITA:  2016
GENERE: Romanzo
EDITORE: Self publishing


Ciao Girls!
Devo essere sincera, mi sono lasciata conquistare dalla copertina! La bambina è super carina e simpaticamente spocchiosetta, ma… ma… ma… Vogliamo parlare del papino con questa barba fintamente incolta? E le mani di quest’uomo? Io che sono fobica per le mani degli uomini? E poi il titolo, a dire tutta la verità, è piuttosto accattivante. Mi sono lanciata in questa lettura e mi sono ritrovata ad amare follemente Massimiliano, ad apprezzare la spensieratezza di Susy e a fare il tifo per loro… Ma procediamo per ordine…

  
Trama

Due passati che lasciano il segno: Lui, Massimo, un divorzio fresco alle spalle e sulle spalle, con una ex moglie asfissiante e una figlia usata come ricatto. Lei, Susanna, una vita da errante, per fuggire da un dolore enorme, con unico desiderio di costruire una vita serena per sua figlia.
Amici per dovere, amanti per patto. Riusciranno a sfuggire ai loro stessi preconcetti, alle proprie paure, all’orgoglio?
Può un rapporto procedere a ritroso, passando dal sesso all’amicizia, senza complicazioni? 





Recensione

Il libro è molto leggero, è un diario a due voci, da una parte Massimiliano, detto Max e dall’altra Susanna, detta Susy. Rispettivamente papà separato (prossimo al divorzio) e mamma single. Nel corso del libro si scoprirà il triste passato di Susanna che determina la sua chiusura nei confronti di una possibile relazione amorosa.
Si conoscono a scuola, dopo che le loro bimbe diventano amiche per la pelle e trascorrono gran parte del loro tempo a giocare insieme.
Lui viene meravigliosamente descritto (giusto per poter far venire gli occhi a cuoricino alle lettrici), lei viene presentata come una bellissima mamma! E se queste sono le premesse tra i due non può che nascere un rapporto particolare.
Inizialmente Susy si costringe a stragli lontano per evitare di inimicarsi l’ex moglie di Massimiliano e rischiare di farsi il vuoto intorno con le altre mamme delle compagne di classe della figlia. Nel corso del libro un insieme piacevole di coincidenze, e la voglia di svagare la testa di entrambi, li fa diventare amici di letto… Ma si sa come finiscono queste cose (tanto nei libri, quanto spesso nella realtà)… La gelosia che si innesca tra i due è dirompente e finisce per coinvolgerli anche emotivamente.
La scrittura è piacevole e scorrevole. Nulla è lasciato al caso e, pur trattandosi di un libro particolarmente leggero, c’è un’attenzione particolare a dettagli, coincidenze ed incontri fortuiti che sono in grado di tessere con maggiore fantasia la storia.
La figura dell’ex moglie di Max è, secondo il mio punto di vista, particolarmente enfatizzata in più di qualche occasione… Rischiando di sfiorare il ridicolo, soprattutto nei battibecchi tra lei e Susy. Tutto sommato, però, è in grado di donare ulteriore freschezza (e in qualche caso comicità) al libro.
Tutto procedere in maniera progressiva, mai troppo lenta, con leggerezza e dinamicità. Il libro si legge con velocità e si finisce, inevitabilmente, con il tifare per Susy e Max. Indicato soprattutto per chi ha voglia di credere in una carina storia d’amore e per chi non sa fare proprio a meno del lieto fine.





1 commento: