sabato 30 luglio 2016

Il matrimonio. Apparenza e realtà di Elle Razzamaglia

TITOLO: Il matrimonio – Apparenza e realtà
AUTORE: Elle Razzamaglia
USCITA:  2015
GENERE: Romanzo
EDITORE: Cavinato Editore International



Ciao Girls!
Questa volta a convincermi a leggere il libro è stato il titolo. Mi immaginavo una serie di “tramacci” in cui lei fa le corna a lui con un super figo, lui fa le corna a lei con la modella di turno, tradimenti a destra e a sinistra e la necessità di tenere in piedi un matrimonio per convenienza, per facciata o chissà per quale altro motivo… Ma…. L’apparenza inganna e io navigo troppo di fantasia!


Trama
Giorgia è una giovane donna che all’apparenza ha tutto: un marito, una solida posizione economica, una bella casa. La sua vita scorre serena e tranquilla, in una confortante quotidianità in cui non sono ammessi dubbi o distrazioni. Questa placida e rassicurante routine è improvvisamente interrotta dall’incontro casuale con Leo, un uomo bellissimo e affascinante che si innamora di lei al primo sguardo. Nonostante Giorgia cerchi di tenere a distanza quest’uomo misterioso piombato senza invito nella sua vita, il corteggiamento serrato di Leo inizia ad aprire dei varchi nella solida realtà che lei stessa si è costruita, spingendola a mettere in discussione ogni aspetto della sua esistenza. Grazie a Leo, Giorgia inizia un percorso interiore che la spinge a interrogarsi sulla sua reale felicità e sul significato stesso dell’amore, e a confrontarsi con i suoi veri desideri, primo fra tutti il desiderio di maternità, accantonato per compiacere un marito forse troppo egoista o disattento verso le sue reali esigenze.
Attraverso l’incontro con Leo, Giorgia riscopre se stessa: la sua femminilità sopita, la sua passionalità pronta a esplodere, i suoi bisogni – dell’anima e del corpo – finalmente appagati da un amore caldo e travolgente. Leo non ha paura di amare, e conduce Giorgia in un gioco voluttuoso ed eccitante, in cui la posta finale è la possibilità di conquistare, finalmente, la felicità e la consapevolezza di sé, scoprendo il vero significato dell’amore e del sesso, che, lungi dal rappresentare un mero soddisfacimento fisico, permette di trascendere la carnalità e di raggiungere così l’unione delle proprie anime.
Il matrimonio. Apparenza e realtà è un viaggio sensuale nell’anima di una donna intrappolata in una vita tranquilla e confortante, ma infelice. Una sorta di risveglio interiore, attraverso il quale la protagonista impara ciò che davvero conta nella vita: vivere i propri desideri e i propri bisogni, inseguire i propri sogni e, soprattutto, credere nell’amore, quello vero, quello capace di donare completezza e appagamento e di metterci in contatto con la parte più intima e vera di noi stessi. E proprio attraverso la riscoperta dell’amore e del sesso, Giorgia sarà in grado di conoscere se stessa, trovando finalmente il coraggio di vivere la propria vita con pienezza e passione.


Serie Il Matrimonio: 

#1 - Apparenza e Realtà 
#2 - Sospetto e Desiderio 
#3 - Orgoglio e Umiltà






Recensione
Carino è carino. Niente da dire. Premetto che la trama mi proiettava in un testo pieno di colpi di scena e di intrecci amorosi. Soprattutto confidavo nel personaggio di Giorgia, ma…
È scritto bene, tuttavia manca quel qualcosa in più che potrebbe farti innamorare del libro e della sua storia. Proprio la storia infatti non mi ha particolarmente convinta.
Il decollo è abbastanza banale e la crisi matrimoniale non viene poi descritta nei dettagli, ma sommariamente delineata e subito archiviata.
Il personaggio di Giorgia nel libro ha trent’anni, ma spesso sembra parlare con un’adolescente priva di alcuna esperienza. Se all’inizio si cerca di intravedere in lei una donna che sta cercando di ripartire dopo il fallimento del suo matrimonio (fallimento mai consacrato con il divorzio), alla lunga appare un personaggio dalla scarsa personalità, poco convinta delle sue azioni e piena di tentennamenti. A esser franchi un po’ di dubbi ci stanno pure bene, visto che sta tradendo suo marito (nonché unico uomo della sua vita), ma presa una decisione potrebbe lasciarsi travolgere dalla passione e lasciarsi corteggiare da questo fantomatico Leo... Invece… Forse è proprio la mancanza di tenacia di Giorgia che non consente alla storia di decollare fin dall’inizio e trasformare la lettura di questo libro in qualcosa di indimenticabile.
Il personaggio di Leo è sicuramente più audace: corteggia Giorgia, è malizioso, e su di lui vaga la misteriosità della sua posizione sociale, nonché economica. Anche questo elemento però non è in grado di offrire maggior carattere alla storia… Perché, purtroppo il mistero viene tirato troppo per le lunghe, rischiando di annoiare. Sarebbe stato carino pensare ad un racconto in parallelo della vera vita di Leo.
Il marito di Giorgia è praticamente inesistente, soprattutto all’inizio quando la moglie parte per un viaggio (con Leo) e lui non chiede informazioni, non si fa assalire da qualche dubbio… Nulla di nulla. Certo è dichiarato che il matrimonio tra i due sia finito, ma mettere un po’ di pepe sfruttando la possibile gelosia del marito poteva essere, anche in questo caso, un buono spunto.
Non mi ha convinto particolarmente nemmeno la figura della cognata di Giorgia…
Il libro è tendenzialmente prolisso, soprattutto se si pensa che, all’ultima pagina si scopre che la storia narra semplicemente una decina di giorni trascorsi con questo fantomatico Leo.
Devo spezzare una lancia a favore del finale. Un finale aperto che lascia libera interpretazione al lettore e che lo proietta direttamente verso il secondo libro di recente uscita…
Di per sé lo si può considerare senza infamia e senza lode, forse se fosse stato può conciso sarebbe potuto essere una lettura maggiormente piacevole.






Nessun commento:

Posta un commento