domenica 5 giugno 2016

L'importanza di Chiamarti Amore di Anna Premoli

Buongiorno!!! Oggi vi parlo di un libro con cui sono partita gasatissima, ma all'arrivo ero delusa..
Una storia che pensavo diversa dalle altre della Premoli, ma con lo stesso tocco di comicità che la rende unica, e invece mi sono ritrovata con un libro che ho trovato un pochino noioso...

Ecco a voi "L'importanza di chiamarti amore" di Anna Premoli. 

Autoconclusivo
Lunghezza stampa: 315 pagine
Editore: Newton Compton Editori 


Trama:

 Giada sa bene di essere una ragazza dal carattere piuttosto difficile, quindi non si stupisce affatto di trovarsi in una fase della propria vita nella quale non va d'accordo quasi con nessuno: con il suo ragazzo storico la situazione è appesa a un filo e del rapporto con i suoi genitori... meglio non parlare. Ma Giada ha un obiettivo ben preciso: laurearsi con il massimo dei voti e il prima possibile. Il resto dei problemi può passare in secondo piano. Così credeva, almeno finché lo stage presso una prestigiosa società di consulenza di Milano non la mette di fronte a quello che per lei è sempre stato il prototipo dei ragazzi da evitare come la peste: Ariberto Castelli, fiero rappresentante del partito delle camicie su misura e dei pullover firmati. E tra loro c'è un precedente molto imbarazzante che potrebbe crearle qualche complicazione che non aveva assolutamente messo in conto...






Recensione: 

Non ho letto tutti i libri di questa scrittrice, ma quei pochi, mi hanno fatto ridere e divertire. Questo invece é stato carino, appena passabile.. La protgonista non vuole innamorarsi, sta bene così com'é, vuole un lavoro e vuole essere indipendente... ma Ari arriva e capovolge tutto.

Il sarcasmo di Giada dopo un pochino stufa. Non gli va mai bene nulla.. capisco che ci siano dei dubbi (la storia con i suoi genitori che vogliono la figlia perfetta, lei che si ribella tra colori diversi di capelli e ragazzo un po scansafatiche) e che tu ti creda forte (anche se dentro sai benissimo che non ci credi neanche tu), ma qui si va proprio in paranoia ad ogni gesto romantico che il povero Ari prova a fare per conquistarla! 
Cena romantica --> NO
Uscita romantica e baci in pubblico --> NO

Santa pazienza vieni a me.. e come nulla, Ari ... e bene non fa un bene amato cavolo. Lui sopporta, tace e accetta!

Troppo humour noir per i miei gusti! E poi Ari l'ho trovato troppo zuccheroso (da carie), e troppo zerbino secondo me! Cioé si lascia fare secondo me un pochino troppo (anche se alla fine ho visto un po' di carattere, "finalmente" come mi sono detta parlando da sola! xD )... 

Ecco il mio voto: 



Le due stelline sono perché in certi passaggi il solito pizzico di comicità l'ho ritrovato! 



 

Nessun commento:

Posta un commento