venerdì 10 giugno 2016

Fidanzata psicopatica di Selene Maggistro

TITOLO: Fidanzata psicopatica
AUTORE: Selene Maggistro
USCITA: 2015
EDITORE: Leone Editore


Ciao Girls!
Oggi vi parlo di un libro leggerissimo. Lo definirei come un manuale ricco di escamotage e di esilaranti episodi che, siate sincere (ma non ditelo al vostro lui) corrispondono in parte al vero!
Che ci sia da preoccuparsi se questo libro vi viene regalato dal vostro compagno-fidanzato-marito? Forse… Ma forse è solo un modo carino per farci condizionare dal buon umore di Selene!


Trama:

Fidanzata psicopatica è quella voce dentro la testa di ogni donna che grida assurdità. Assurdità così improbabili da restare solo una voce inespressa, non pronunciata. Sono le nostre paure, le nostre insicurezze. Tutti i pensieri scaturiti dalla gelosia, così maligni che nessuno si è mai azzardato a pronunciarli. Quanto può davvero innervosire uno sguardo? Un messaggio mancato? Una foto caricata su un social? È imbarazzante raccontare quanto ci dia fastidio tutto questo o è liberatorio? "Fidanzata psicopatica" nasce nel 2012 dalla mente folle di Selene Maggistro. Viaggia per la rete, su Facebook, su Twitter, su Instagram, fino a diventare un'icona delle ragazze moderne. A oggi centinaia di migliaia di persone seguono il personaggio inventato da Selene, e il numero è in costante aumento.




Recensione
Il libro prende spunto da una pagina facebook creata dalla stessa Selene e… devo essere sincera: non conoscevo la pagina facebook, ma posso dire che la ragazza merita! Legge nel nostro inconscio e scrive quello che noi, mai e poi mai, care girls, oseremmo ammettere: né al nostro lui né (tantomeno!) a noi stesse.
La premessa del libro non è assolutamente disattesa: “Non voglio insegnarvi a vivere, ma voglio solo regalarvi una sana risata.” E, effettivamente, il libo non si smentisce.
Ricco di riflessioni ipotetiche (o veritiere) che ognuna di noi potrebbe fare sui temi di: facebbok, whatsapp, ex fidanzate, gelosia e quant’altro… il libro si dimostra ironico, leggero e semplice!
Non lo classificherei nella categoria romanzi (e non si propone nemmeno di esserlo), ma di sicuro potrei considerarlo un allegro compagno per un viaggio in treno. Si legge veramente in poche ore, strutturato in maniera particolarmente semplice vi farà piacevolmente divertire.






Nessun commento:

Posta un commento