giovedì 30 giugno 2016

Call Duology di Emma Hart

Call Duology
Emma Hart
Serie : Si

Late Call
Trama: 

She’s a high class call girl. He’s taking over his father’s business.
Seven years ago, they fell in love in Paris.
They walked away at the end of the summer, never imagining they’d meet again.
Now he’s her client.

We fell in love the way you jump from a cliff. Hard and fast with a reckless sense of abandon. The six weeks we spent together changed my life, but at seventeen, I was naive. I was a dreamer. A believer.
Now I’m twenty-four and cynical. I don’t believe in love. There’s no place for such emotions as a high class escort. The only things I’m allowed to feel are physical – and that’s why it’s so damn hard when the client of a last minute job turns out to be the man I left in France seven years ago. When he buys me for six weeks at triple my rate, my agent makes it clear I have no choice but to take the job despite our previous relationship. And my heart makes it very clear I have to stay firmly on top of the cliff this time.
Because for six weeks, I once again belong to Aaron Stone. 


Final Call
Trama: 

 In the highly anticipated sequel to LATE CALL, Dayton and Aaron learn once more than not everything is as straightforward as it seems, and if they have any chance of getting their long-awaited happily-ever-after, they'll have to work for it...

We crashed and burned like a falling plane. Hard and fast with an inevitable explosion. Another few weeks together changed my life the way the first did. At twenty-four, I became naïve again. I became a dreamer again. A believer. And walking away hurts just as much as it did seven years ago.

But over doesn’t have to mean over-at least in Aaron Stone’s mind. His pursuit is relentless, his determination unwavering. He’ll go to any lengths to keep me and prove that I belong to him. Unfortunately, love isn’t easy, and whether or not I forgive him is irrelevant to his past catching up with us. Once again, our relationship is haunted by a secret, one that could destroy everything, and the secret is born from the need to protect the other…

But the tables have turned, because the secret is mine.





Call Duology

#1 - Late Call 
#2 - Final Call 
#2.5 - His call 
#2.6 - Forever Call (alla fine del secondo della serie Wild)




Recensione Late Call: 

Dayton Black ha 24 anni ed è una escort che come nome d’arte usa Mia Lopez, ha una sola miglior amica di nome Liv e vive a Seattle. Alla morte dei suoi genitori l’unica parente in vita che ha è sua zia Leigh, la quale introduce Dayton nel mondo delle escort e le presenta la sua ex agente Monique.


Un giorno Monique chiama Dayton per un lavoro all’ultimo minuto. Un cliente ha bisogno di una finta fidanzata per un party. Ma il cliente preferisce restare anonimo finchè non incontra la ragazza.


Dopo non poche rimostranze per questo lavoro Dayton accetta e si presenta all’appuntamento. Dopo aver aspettato, le si presenta davanti AARON STONE.

Aaron Stone è un uomo d’affari milionario che deve partecipare a questo party, dove suo padre annuncerà il suo ritiro dagli affari e il suo successore. Ovvero Aaron.

Scoprirete che a quella festa Dayton non si potrà presentare come Mia Lopez. Non vi svelo il perché. Lo capirete subito.



Alla fine di questa cena e dopo che Aaron e Dayton si separano, Monique chiama Dayton e le rivela che il cliente ovvero Aaron l’ha prenotata per 6 settimane in cui lui dovrà viaggiare e gli serve una fidanzata. All’inizio Dayton vuole rifiutare per quello che è successo al party, dopo aver sentito la cifra che riceverà per queste 6 settimane decide di accettare.



Ho iniziato questa duologia senza aspettative particolari. Non mi aspettavo che mi piacesse. Alla fine l’ho letto in una notte. Non vi ho lasciato molti spoiler perché, a mio parere, questo libro va letto senza sapere cosa succede. Vi sorprenderà almeno un pochino. Vedrete la loro storia con occhi a cuoricino, tiferete per loro ma….. Alla fine vi si spezzerà il cuore.

Ovviamente questo primo libro finisce con un cliffhanger ed uno bello grosso.

Io sono rimasta di stucco.

A questo primo libro do



 Non 5 per il semplice motivo che la fine mi ha straziato un pochettino.




 *´’`°¤¸¸.•’´`’•.¸¸¤°´’`*


Recensione Final Call:

 
Questo libro inizia esattamente dove finisce il primo.

Se non avete letto il primo, NON LEGGETE QUESTA RECENSIONE.

Ebbene si Aaron è sposato. Dayton come tutte le ragazze innamorate si sente presa in giro. Si è innamorata o meglio ri-innamorata di Aaron.

Quello che succede la devasta tanto che ritorna a Seattle per cercare di mettere più distanza possibile tra lei e Aaron. Sa perfettamente di essere perdutamente innamorata di lui. Ma questa non la ferma dal ritornare a lavoro.

All’inizio non pensavo che avesse il fegato per farlo. Voglio dire quando sei innamorata il pensiero di uscire con altri subito dopo aver ricevuto una batosta del genere è assurdo ma non per Dayton. La capisco. Vuole andare avanti anche se sa nel profondo che non le sarà possibile. Infondo si è innamorata di quest’uomo per ben due volte.

Ma ovviamente Mr. Bugiardo (Aaron) pur di riprendersela è disposto a tutto anche a comprarla per tutto il tempo che vuole ovvero per Sempre.
Tutti dalla zia alla sua miglior amica la spingono nelle braccia di Aaron ed alla fine cede. Ritorna a viaggiare con lui. Conosce un fotografo, nonché cugino di Aaron, Tyler Stone.

Non pensate che sia tutto rosa e fiori da quando lei ritorna a viaggiare con lui alla fine del libro.

Anche perché una donna di nome Noemi sarà un personaggio che odierete o almeno lo spero tanto quanto l’ho odiata io.




Nessun commento:

Posta un commento