domenica 15 maggio 2016

Un'offerta che non potrai rifiutare di Gwendolen Hope

Ciao ragazze!Oggi vi parlo di un libro che mi sono letta in un paio di orette.
Sarò onesta, mi attirava il titolo, la sinossi prometteva bene...quindi mi ci sono fiondata a capofitto.

Un'offerta che non potrai rifiutare di Gwendolen Hope
Genere: Romanzo Rosa
Edizione: Self



 
TRAMA:
Dorian: un uomo con un desiderio da realizzare. Aileen: una donna che ha bisogno di molti soldi. Un segreto che rappresenta il rasoio sul cui filo mantenere l'equilibrio. Ecco i tre ingredienti per una grande occasione.








 
RECENSIONE:
Aileen è una ragazza adulta rimasta orfana che vive con la zia Monique in un paesino dimenticato da Dio del Montana.
Sempre in lotta con i soldi, Monique deve mantenere al sostentamento delle cure mediche dell'anziana zia affetta da demenza senile e provvedere al pagamento di affitto e bollette di casa, lavorando come cameriera in una tavola calda.
Quand'ecco che all'improvviso nella sua vita compare Dorian, uomo di affari e imprenditore di legname che propone Aileen la soluzione dei suoi problemi economici in cambio di un dono a lui fondamentale.
La ragazza incerta fino all'ultimo, decide infine di accettare l'offerta...tenendo all'oscuro Dorian dell'impossibilità da parte sua di dargli ciò che vuole...e provando così a truffarlo.

Partiamo dal presupposto che dalla trama mi ero preparata a una storia ben diversa, se non leggi il libro...maiii e dico maiii ti aspetti la richiesta che Dorian fa ad Aileen...su quel punto di vista l'ho trovata originale.
Devo essere onesta però, non è un libro che mi ha entusiasmato, ho trovato la narrazione con tempistiche troppo veloci..i sentimenti che nel giro di un giorno/due dall'incontro si trasformano in amore con la A maiuscola, il perdono di una bugia come se niente fosse..e poiiii la domanda delle domande...(che solo chi l'ha letto può capirla)
Se lui sapeva di lei....che senso ha avuto ingaggiarla per ciò?!
Il passato di lei...messo in due righette, quando alla fine poteva essere sviluppato meglio, e soprattutto leggendo il libro non ho trovato empatia con i protagonisti, erano freddi e non emozionavano.
Queste sono mie opinioni personali, liberi di discordare.



Alla prossima recensione

Un Bacio



Nessun commento:

Posta un commento