giovedì 7 aprile 2016

IL CERCHIO di Antonella Cataldo e Pierpaolo Ardizzone


  Il Cerchio

→ Trama

La storia di un Amore, narrata sotto forma di diario, dove non esistono Tempo e Spazio.
Il diario, custode di memorie inconfessabili, di sensazioni, a volte al cardiopalma, legate alla condivisione di una particolare Filosofia dalle origini remote.
La storia di un Amore colorato.
Il Nero dell’Inferno della Filosofia dell’Appartenenza.
Il Bianco della tunica con la quale Lui la veste, a dimostrazione della purezza dell’indole della Sua Schiava.
Il Rosso della Passione pura, vissuta anche in maniera lontana dalla morale generale.
La storia di un Amore a volte incredibile dove la mente può essere forgiata e resa malleabile, pronta ad un percorso complicato per una rivalutazione delle posizioni intrinseche della storia stessa. Dove la figura femminile viene rivestita della sua libertà e rispettata fino in fondo, dove si fanno scelte che non sono univoche. La Slave conserva il libero arbitrio e la sua personalità. Esiste un patto silenzioso, basato sul consenso reciproco e la reciproca fiducia, che sfocia nella completa Appartenenza e nella fusione di Anima, mente e corpo, carne e spirito.
Il finale a sorpresa dimostrerà dove si può giungere quando l’Appartenenza diventa assoluta, quando tutti i veli vengono lasciati cadere scoprendo la nuda Anima.


 Serie Il cerchio:

#1 - Il cerchio
#2 - (Inedito)




→ Recensione

Roberto, un affascinante quarantenne che lavora per una multinazionale, conosce Melissa, una bella trentenne responsabile marketing per un’importante azienda Import/Export, in un bar dove la donna è solita incontrarsi con le amiche… la osserva, la studia…nota la sua classe, e vedendo del potenziale in lei, decide di conoscerla… 
Lui è un dominatore ed è fermamente convinto che Melissa possa essere la sua schiava per eccellenza!! La donna, nel locale si sente osservata e così, guardandosi intorno, ne incrocia lo sguardo…lei prova disagio ma nello stesso tempo anche un piacere sottile …e siccome è una donna caratterialmente molto forte e grintosa, non abbassa gli occhi, anzi lo sfida proprio!! 
Ad un certo punto si alza per andare in bagno e lui la segue, la sfiora e la bacia appassionatamente, dopo di che esce!!! Melissa è sconvolta, mai aveva risposto così al bacio di uno sconosciuto!!! Si guarda intorno ma lui non c’è più..il cameriere però le porta un biglietto con su scritto un numero di telefono e il nome Roberto… Melissa da quel momento, lotta contro una battaglia persa in partenza, vorrebbe non mettersi in contatto con lui, ma alla fine cede …… 

I due intraprendono così una “strana” relazione… si messaggiano, si telefonano…imparano a conoscersi…Lui la introduce gradualmente nel suo “mondo” il mondo del bdsm…ma lo fa con arguzia, stimolando la sua curiosità….
Melissa incomincia a farsi delle domande… perché Roberto la affascina così tanto?? 
Perché sente questa eccitazione al solo suono della sua voce?? 
Perché lei è così??? 

La storia si snoda in una sorta di diario in cui lei scrive le sue sensazioni e le pratiche di bdsm a cui Roberto la sottopone… 
E’ un libro che affronta un argomento molto delicato, ossia quello della parte psicologica che porta alla dipendenza tra la schiava e il suo Dominatore…Ci sono scene descritte della loro intimità, ma quello che colpisce di più è proprio quell’alchimia che si viene a creare tra i due…quel senso di Appartenenza che va al di là del semplice collare che, anche se lo rappresenta simbolicamente, niente è dinnanzi al “legame” invisibile ma indissolubile che c’è tra Roberto e Melissa… 

Lei è argilla nelle sue mani…
Lui vuole creare un’opera d’arte che racchiuda l’emblema della schiava per eccellenza…La sottopone a delle dure prove fisiche e psichiche, lei va in crisi quando non lo sente e non lo vede, esegue alla lettera tutto ciò che lui le ordina di fare per telefono, la punisce anche quando non c’è fisicamente, con la negazione dell’orgasmo o addirittura regalandogliene così tanti da sfinirla!!
Vuole che lei oltrepassi quel limite che la renda veramente SUA… Dopo un lavoro estenuante, Roberto alla fine riesce a plasmarla e a forgiarla come ha sempre desiderato e le regala quel collare, simbolo di Appartenenza che la rende ai suoi occhi e a quelli degli altri finalmente SUA…


Il mondo del bdsm è una filosofia di vita dalla tematica attuale ma dalle radici ben più profonde che non tutti capiscono, ma che addirittura giudicano senza cognizione di causa… Ciò che per alcuni potrà far storcere il naso, per altri invece è un sentimento bellissimo, è un dare e avere, è un donarsi ciecamente nel corpo e nello spirito…tutto comunque nella piena consapevolezza…perché niente, paradossalmente, si può compiere senza il consenso della schiava…


Ci sono alcuni passaggi nella storia degni di nota che sottolineano quanto bello e profondo sia il rapporto tra Roberto e Melissa… E’ un libro che consiglio di leggere, ma solo per chi ama il genere o quanto meno che ne sia incuriosito, questo perché ci sono alcune scene che potrebbero dare fastidio per chi è poco avvezzo alla tematica del bdsm…E’ una lettura scorrevole e di cui mi è piaciuta tantissimo la componente psicologica… Spero che gli autori siano già all’opera per scrivere il seguito perché, purtroppo la storia non è conclusiva… per questo motivo il mio voto è di









✔Link d'acquisto:




Nessun commento:

Posta un commento