venerdì 18 marzo 2016

Profumo d’amore a New York di Antonella Maggio

Antonella Maggio 
Profumo d'amore a New York 


TRAMA:

Sofie Van De Broeck ha lasciato ad Amsterdam tutto il suo passato, i ricordi, le cattive esperienze ed è salita su un aereo diretto a New York. Ora vive a Brooklyn dove, circondata dai fiori che ama e che vende nel suo piccolo negozio, ha ritrovato la serenità. Non le manca nulla: ha la sua nuova casa, gli adorati tulipani che profumano di Olanda, una nuova città che l’ha accolta come una figlia. Nulla, fuorché l’amore. A rimettere tutto in discussione arriverà Logan Allen, un uomo d’affari che ama i suoi fiori. Tuttavia, il passato di Sofie è dietro l’angolo e l’amore dovrà usare tutte le sue armi per sconfiggerlo.Un romanzo scritto da una donna e dedicato alle donne, a chi non ha mai smesso di credere nell’amore, a chi non ci ha mai creduto e adesso, per la prima volta, è pronto per farlo.





RECENSIONE:

Di questo libro mi ha colpito subito la trama, soprattutto la parte in cui dice "Non le manca nulla fuorché l’amore" perché questo già mi faceva pensare ad una storia che mi avrebbe fatto sognare.

I protagonisti sono Sofie e Logan, due personaggi con abitudini diverse: lei di origini olandesi e proprietaria di un negozio di fiori, lavoro che ama alla follia e che le ha permesso di ricominciare una nuova vita in una terra lontana dalla sua "casa" dove ha lasciato un passato del tutto particolare.
Lui, di cui inizialmente Sofie ignora completamente la sua indentità, ricco imprenditore con l'abitudine di "cambiare donna con la stessa frequenza con cui cambia le mutande" come viene definito da Eva, migliore amica di Sofie nonché dipendente di Logan. Questa sua abitudine veniva riconosciuta dalle due amiche dalla richiesta di un mazzo di fiori che sarebbe servito per accalappiare la nuova conquista. Eva  era sempre l'incaricata per la "commissione fiori", così ogni volta si recava al negozio di Sofie e assieme se la ridevano pensando alla nuova "malcapitata".

L'ultima richiesta fu quella più bizzarra in cui richiedeva espressamente un mazzo di TULIPANI... nulla di strano se non fosse per la stagione (fine dell'estate). 
«Eva, i tulipani non ci sono in questo periodo e non esistono fiori che assomiglino ai tulipani!» aveva così tentato di spiegare Sofie alla sua amica.

Il primo incontro con Logan avviene in un modo piuttosto strano in quanto, come vi ho anticipato prima, Sofie non conosceva affatto questa persona e non lo seppe riconoscere subito!
Qualcosa tra di loro però iniziò subito, quella elettricità che nessuno sa comandare, ma Sofie ripeteva sempre «Io con gli uomini ho chiuso!» e nulla le avrebbe fatto cambiare idea... almeno questo era quello che lei credeva!
Ci troviamo di fronte ad una bella storia di corteggiamento in cui Logan si sente cambiato grazie a quell'incontro e non intende mollare la presa. Lui stesso lo dichiara in un bigliettino che recapita in prima persona a Sofie con queste parole 

«Ho deciso di non arrendermi.  
Logan»

Riuscirà il nostro Logan a far breccia nel cuore di Sofie? Riuscirà Sofie a scacciare il suo passato e a lasciarsi andare alle nuove emozioni del suo cuore?

Posso dire che è stata una lettura molto interessante, la scrittrice ha un modo molto scorrevole e piacevole di esporre e raccontare i fatti e questo mi ha permesso di godermi a fondo questo bel romanzo d'amore, che potrei definire come una "favola romantica", nonostante l'uso della narrazione in terza persona che a me in linea di massima non piace molto. Posso benissimo aggiudicare un bel



e auguro a tutti voi una buona lettura di questo gran bel romanzo!


Alla prossima Bookish.





2 commenti:

  1. Grazie <3 per me è una gioia e un'emozione leggere questa recensione e apprendere che la storia di Sofie sia piaciuta ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e noi ringraziamo te per la bellissima favola d'amore che ci hai regalato :)

      Elimina