giovedì 24 marzo 2016

Hope: Gli occhi della speranza - Daniela Mastromatteo

Trama:

Hope racchiude un segreto, qualcosa di cui nemmeno lei è del tutto consapevole. Durante l'ultimo anno di scuola partecipa a una festa di compleanno che le stravolge la vita: da quella sera Hope non è più la stessa. Si nasconde dietro orribili abiti neri, larghi e più grandi di lei. Copre il suo seno prosperoso con delle fasce strettissime e a tradirla sono solo i suoi occhi: due meravigliose iridi azzurro-cielo.

La vecchia Hope non esiste più: si chiama Op, adesso, e inizia a soffrire d'asma e repentini attacchi di panico. La madre è convinta che la città non sia favorevole al suo stato di salute, quindi decide di farle passare le vacanze estive dagli zii, sul lago di Costanza.

Daniel vive da sempre in una bellissima tenuta di campagna tra i piccoli paesini di Daisendorf e Meersburg. Alla morte del padre ha ereditato la tenuta, nonostante la netta opposizione delle sorelle e della madre, le quali vorrebbero un futuro migliore per lui. Daniel però ama la sua terra più di qualsiasi cosa al mondo. Dedica il suo tempo al lavoro e trascura la vita sociale. Non ha molti amici, né crede più nei sentimenti: Julia gli ha spezzato il cuore.

Entrambi rifiutano l'amore, ma ben presto diventano amici e le loro convinzioni precipitano nel vuoto. Quando sembra che tutto stia andando per il meglio il destino gioca la sua parte: Daniel e Hope sono legati da sempre. Daniel si rifiuta di accettare questo turbine di informazioni. Non vuole crederci e non sa come dirlo a Hope. Proprio ora che i loro cuori avevano ripreso a battere, la cruda verità potrà separarli per sempre. Tanti segreti, troppe rivelazioni e una sola speranza: sarà più forte l'amore?


Serie La Speranza: 
#1 - Hope: Gli Occhi della Speranza 
#2 - Inedito - 24/11/2016 
 



Recensione

 Mi sono avvicinata a questo libro perché incuriosita dalla sinossi e dalla bellissima cover!!! Due meravigliosi occhi azzurri che “bucano “la copertina…bellissimi…Penso che la scelta non sia stata casuale, perché sono proprio gli occhi, o meglio la loro nota di colore, a riflettere la bellezza interiore di Hope!!
Hope, non usa più questo nome da quando una sera durante una festa tra amici, rischia di essere stuprata. Da quel momento per tutti sarà Op..ma non sarà solo il suo nome a subire un cambiamento, tutta la sua persona ne uscirà trasformata!!! Inizia con l’indossare abiti di colore nero, mortificando il suo splendido corpo con fasce costrittive per nascondere la femminilità, quasi a volersi rendere il più invisibile possibile, trucca il viso con colori scuri, in maniera pesante, come se tutto il trucco del mondo non bastasse a nasconderla agli altri…ma i suoi splendidi occhi, paradossalmente, risultano ancora più belli!!!
Il suo non è solo un cambiamento fisico , perché da quella sera incomincia a soffrire di attacchi di panico e di asma, tanto che la mamma la costringe a trascorrere le vacanze estive da una zia, sul lago Costanza, con la speranza che lei possa guarire…

Hope saluta i suoi due più cari amici Hans e Anja e a malavoglia parte…. Dopo qualche giorno Incontra il vicino di casa degli zii, Daniel, un ragazzo che vive di ciò che la terra gli dona, un ragazzo che lavora duramente per portare a termine il sogno del padre morto, una tenuta dove vendere i prodotti genuini della terra.
 Lui è molto chiuso, esce solo per vendere frutta e formaggi al mercato del paese, il suo modo di fare è stato causato da una forte delusione d’amore dalla donna che doveva sposare…per cui Daniel chiude a doppia mandata il suo cuore ai sentimenti… Quando incontra Op, stranamente si sente attratto da lei, dal mistero che l’avvolge, incuriosito dal suo strano abbigliamento, tanto da affibbiarle in soprannome di Calimero, e  rimane ammaliato dai sui occhi azzurri!!!

I ragazzi instaurano piano piano un rapporto d’amicizia, si studiano a vicenda…Op riesce addirittura a farsi sfiorare da lui senza avere un attacco di panico!!! La storia andando avanti nella lettura, si arricchisce di personaggi e di situazioni che minano il sentimento che sta sbocciando tra i due… La ragazza , scopre tra flashback che il tentativo di stupro non ha fatto altro che innescare una reazione a catena e che l’origine del suo malessere risulta addirittura legato alla sua infanzia…Qui mi si è stretto il cuore e leggendo il libro capirete il perché… Lei è un’anima pura, candida, nonostante gli abiti neri con cui nasconde il proprio corpo… e questo lo si nota nei bellissimi dipinti che crea, un’artista che riflette la sua luce interiore in un’esplosione di colori sulla tela…

Tra malintesi e chiarimenti, segreti svelati e riscoperte, clemenza e perdono, la storia è un‘altalena di emozioni!!!  I due ragazzi s’innamorano e riescono anche ad avere quell’intimità che tanto fa paura ad Op, mettendo fine al disgusto e al malessere fisico e mentale che anche un semplice tocco le procurava, questo grazie alla dolcezza ed alla comprensione di Daniel. L’unica nota “negativa”, secondo il mio modesto parere, è che l’autrice inserisce troppe situazioni in quest’unico volume…sarebbe stata cosa gradita se ne avesse fatto una duologia, avendo così più spazio a disposizione per parlare nel dettaglio dell’infanzia di Op, della storia tra Daniel e la sua ex e del marasma che si viene a creare quando tutti i nodi vengono al pettine!!!

 Resta comunque, a prescindere, una bella storia, tenera e coinvolgente, ricca di sentimenti e passione, dove Daniel finalmente riapre il suo cuore all’amore e dove Hope incarna quella “speranza” che ci riscalda l’anima, perché dopo la sofferenza e il buio più totale, si spera sempre e comunque, che qualcosa di bello possa accadere dandoci la forza di andare avanti, così com’è successo a lei J

 “ La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle” (Pablo Neruda)         


                                                               

3 commenti:

  1. Grande mary. ....un'altro libro da aggiungere alla lista

    RispondiElimina
  2. Mary sei grande io ho letto il libro e sono pienamente d'accordo con te specialmente nella parte in cui dici che doveva fare una duologia.
    Comunque resta un bel libro che merita assolutamente di essere letto!

    RispondiElimina
  3. Grazie per questa splendida recensione. Mi sono emozionata nel leggerla!

    RispondiElimina