mercoledì 2 marzo 2016

Fake di Eris D.



Titolo: Fake
Autrice: Eris D.
Genere: romantic suspense
Editore: self publishing
Formato: Ebook                                                                                       

 
 Trama:


 Margherita, una donna di trent’anni gravemente obesa, vive rinchiusa tra le quattro mura di casa sua in un paese della provincia di Taranto .
Affitta le proprietà lasciatele in eredità dai suoi genitori e si mantiene col guadagno ricavato da esse.

Da un anno circa, vuoi per sfuggire alla noia, vuoi per provare l’ebbrezza del proibito, instaura un rapporto virtuale con Manuel, un bellissimo ragazzo del nord che fa il tatuatore.

Tra i due il feeling è immediato, amano la stessa musica, chattano a tutte le ore del giorno e della notte… Margherita non può più fare a meno di lui…Ma Manuel ad un certo punto,non si accontenta di avere solo una relazione virtuale, proprio per quest’affinità vuole conoscerla, sente che lei è la donna della sua vita!!! Margherita però, non è stata del tutto sincera con lui, gli ha nascosto la sua vera identità… in chat lei è Fiore e le foto che gli ha inviato nel corso dei mesi, non sono le sue ma di Lucrezia, la sua bellissima vicina di casa!!! Foto che le ha scattato di nascosto a sua insaputa… Così messa alle strette, si confida con Lucrezia e le racconta tutta la storia. La ragazza le consiglia di dire la verità, ma Margherita non ci pensa minimamente!!! Non vuole perdere Manuel…così propone a Lucrezia di farsi passare per lei e in cambio, le pagherà l’affitto di casa e tutte le bollette, visto che la ragazza è in grave difficoltà economiche.

Messa alle strette accetta…e da lì la storia assume aspetti al limite della follia….






Recensione

 
Mi sono imbattuta nel titolo di questo libro curiosando nel gruppo di cui faccio parte “ I libri che si comprano”…così ,leggendo la sinossi mi sono detta “ questa storia la devo leggere assolutamente” . Sono fatta così, a pelle avverto se un libro è quello giusto per me e….non mi sono sbagliata neanche questa volta!!!! La scrittura è molto fluida, si legge velocemente e ti tiene incollata sino alla fine!!!! All’inizio ho provato simpatia per Margherita, una donna frustrata, una farfalla rinchiusa in un corpo che le fa schifo…più si vede brutta e più s’ingozza fino a raggiungere il peso di 200 chili!!! Mi inteneriva il fatto che si descrivesse come una ragazza dalle forme perfette (chi di noi non avrebbe fatto la stessa cosa??), la sua adolescenza vissuta ai minimi termini, oggetto di scherno tra i suoi compagni di scuola, il non aver mai avuto neanche un bacio da un ragazzo…Così, dopo aver conosciuto Manuel, un bellissimo tatuatore, si costruisce un’identità su misura, inventandosi una vita ed una fisicità che non sono le sue….Ma a tutto c’è un limite e lei lo oltrepassa senza neanche rendersene conto !!! Le bugie si accumulano giorno dopo giorno tanto che alla fine, per paura che Manuel non voglia più chattare con lei, visto che le chiede incessantemente di mostrarsi, gli invia la foto di Lucrezia, la sua bellissima e soprattutto magra vicina di casa. Lui ne rimane folgorato e col passare dei mesi, tra le confidenze che si scrivono e le foto che lei gli invia, le dà un ultimatum…vuole vederla di persona, se no metterà fine a tutta la storia!!! Margherita va nel panico più totale…e chiede aiuto a Lucrezia. La figura di Lucrezia è di quelle che ti fanno riflettere, è una donna dal vissuto tragico, una donna che ha sofferto, una donna che sta scappando da un passato di violenze, e su queste disgrazie Margherita gioca la sua carta vincente, ricattandola…In questo punto della storia, la mia simpatia per lei va a farsi benedire!!! L’amore che prova per Manuel è un amore malato, lei vive in funzione di lui, incollata al pc nell’attesa di un suo messaggio, e questo la porterà alla follia, perché da persona semplice e complessata a causa del suo peso, diventerà folle di rabbia e di gelosia quando si renderà conto che Lucrezia si sta calando troppo nel personaggio che deve recitare!!! Che passare dalla finzione alla realtà è un attimo, che ai sentimenti, alle emozioni e alle pulsioni, non si può mettere freno. E’ una storia che consiglio di leggere, perché ci fa capire quanta sofferenza ci sia tra le persone che devono fare i conti col proprio corpo, a quali gesti la disperazione può portare in nome dell’amore e che nel mondo virtuale noi possiamo scrivere quello che più ci piace e soprattutto essere chi vogliamo… anche una splendida farfalla….                                                    
            


                           

6 commenti:

  1. Allora io ho letto il libro e concordo con Mary sul fatto della scrittura fluida e che il libro scorre velocemente e ti appassiona sempre di piuuuuuuuuù! !!
    Quindi consiglio vivamente di leggerlo!!
    Detto questo c'è una cosa che mi ha dato un pò fastidio ed è il fatto dell obesità anzi della grande obesità di Margherita mi colpisce come viene descritta perchè alcune cose le riconosco in me altre mi sembrano un pò eccessive e parlo con cognizione di causa in quanto io sono stata una grande obesa retrocessa ora al livello di obesa.
    Penso che chiunque si possa nascondere nel mondo virtuale e scrivere e vivere tutte le storie che vuole e pnso anche che Margherita fosse anche stata 80 kg forse si sarebbe comportata nella stessa maniera perché il suo carattere e debole e insicuro certo ingigantito dal suo problema anzi dal sua malattia perchè l obesità è una malattia da cui non guarisci mai ci dovrai combattere x tutto il resto della tua vita.
    Scusate se mi sono dilungata ma è un argomento che mi tocca personalmente!
    Complimenti Mary comunque le tue recensioni sono sempre precise e molto veritiere!!!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Effettivamente Margherita è una persona caratterialmente molto fragile ma che diventa "forte" davanti allo schermo di un pc...può essere che, anche se fosse stata normopeso,si sarebbe comportata ugualmente come ha fatto,ma penso che la sua obesità abbia avuto la meglio su di lei..io invece,condanno più che altro il suo non migliorarsi,il suo non volersi bene , il suo mangiare compulsivo!!! Avevo sperato a metà libro in un suo dimagrimento miracoloso...vedi te come sono tenera e speranzosa...
      Grazie Carla per averci resi partecipe di un pezzo del tuo vissuto...un abbraccio <3

      Elimina
  2. Ottima recensione, Mery tutte le volte mi invogli a leggere sempre di più. ...e la mia lista si allunga..... grazie x gli ottimi consigli 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara :) ...una lista infinita la tua!!! ahha :D

      Elimina
  3. Mary sei mitica come al solito mi incuriosisci e se lo dici tu che va letto lo farò sicuramente. ...sei la migliore <3

    RispondiElimina
  4. Grazie Angela :) ...spero che ti piaccia <3

    RispondiElimina