sabato 20 febbraio 2016

Quello che ti rende speciale di Marcy Lyn Curtis

Ciao Bookish Girls!
Oggi vi parlo di un libro che mi ha veramente spiazzato, in modo veramente positivo.
Vi dico brevemente...stavo venendo da un periodo di libri che non riuscivo a finire di leggere, vuoi perchè mi annoiavano, o erano scritti male o non erano di mio gusto, quindi chiudendo gli occhi ho scelto a caso nel kindle tra i libri che avevo presenti.
E tacccc è uscito questo, la copertina si presentava avvincente.
Ma...leggendo la trama, ero veramente scettica..."mmm un libro che è tutto tranne che leggero, ma si magari non mi devasta e magari mi prende un po..."
E contro ogni aspettativa iniziale... l ho adorato!
Della serie non fatevi fregare dalla trama!



Trama:
Maggie Sanders ha diciassette anni, un’ironia tagliente e un pessimo carattere. Ma in effetti ha delle buone ragioni per essere arrabbiata con il mondo: una malattia l’ha da poco resa cieca e l’ha costretta ad abbandonare la sua più grande passione, lo sport. Da quel momento tutto è cambiato. Ha cominciato a frequentare una scuola in cui si sente fuori luogo, il rapporto con i genitori si è raffreddato, le amiche sono sparite. E, come se non bastasse, le è stato affibbiato un assistente sociale che tiene sotto controllo i suoi voti e la sua condotta. È proprio nel suo ufficio, però, che conosce Ben, dieci anni e un’intelligenza fuori dal comune. Un incontro sconvolgente che cambierà la sua vita. Perché Maggie riesce a vedere lui e tutto ciò che lo circonda. Ma anche perché, grazie a Ben, capirà finalmente che oltre allo sport ci sono molte cose che la rendono speciale. Come la musica dei Loose Cannons, band emergente che la conforta nei momenti più difficili, e il loro magnetico cantante Mason Milton, il ragazzo dei suoi sogni... Aiutata da Ben, Maggie si impegnerà con tutte le forze per scoprire dove si terrà il prossimo concerto del gruppo e, soprattutto, per capire come mai quando è con lui è in grado di vedere. Le risposte alle sue domande, però, si riveleranno molto diverse da quelle che si aspettava. E per non perdere ciò per cui ha faticosamente lottato, Maggie dovrà trovare il coraggio di affrontare la realtà. Che non è mai quella che sembra.





Recensione:
Maggie è una ragazza di 17anni arrabbiata con il mondo che non accetta la disabilità conseguita a seguito di una meningite batterica avuta 6 mesi prima.
La cecità di cui è affetta l'ha privata del suo amore più grande....il calcio.
Si è isolata dalle amicizie che aveva e ha iniziato a frequentare la scuola per ciechi della zona.
Anche i rapporti con i genitori sono cambiati, i momenti che condivideva con suo padre o sua madre non sono più gli stessi, suo padre non la porta più il sabato per mercatini a cercare dischi in vinile, con la madre non parla più di calcio, passione che avevano in comune.
Maggie si rifiuta di accettare la cecità anche se deve viverla continuamente, si rifugia in camera dove ascolta la musica, in particolar modo i Loose Cannons, una band emergente che lei ama.
Finchè un giorno conosce Ben, un bimbo con la spina bifida che vive con le stampelle, ma non per questo si priva delle gioie della vita, se vuole fare una cosa la fa e basta.
Nei momenti che condivide con Ben, Maggie acquista momentaneamente la vista e questa caratteristica importante la fa avvicinare al ragazzino di cui presto diventa amica.
Inizia a frequentare anche casa di Ben,  si affeziona subito alla madre di lui e conosce anche Mason, il fratello maggiore e iper protettivo del ragazzino nonchè cantante della sua band preferita.
Mason non crede che Maggie sia una non vedente, pensa che lei faccia finta di esser cieca solo per poter stare a casa del cantante dei Loose Cannons, ma il segreto che la ragazza condivide con Ben, ovvero il fatto che in sua presenza le ritorni la vista, non può esser svelato, o lei passerà per pazza.

Con Ben e la sua famiglia, Maggie ritorna ad essere la persona che era prima della malattia, ma capisce stando affianco di Ben molti aspetti della sua vita che deve migliorare e si sentirà motivata a ritrovare un rapporto con i suoi genitori e ad accettare le sfide che la sua malattia porta con se.

Fino a quando il mistero del perchè lei può vedere Ben viene colto....e lei spera con tutta se stessa di non poter più aver la vista quando è con lui.

Che dire??
Libro magnifico! Stra iper consigliato!
Vi avviso vi farà venire la lacrimuccia, ma ne vale veramente la pena.
Tratta la malattia dal punto di vista di una adolescente che non si riconosce più, è smarrita e arrabbiata per la piega che ha preso la sua vita.
Si rende conto che tante cose erano date per scontate quando ci vedeva e ora che le son venute a mancare si sente persa...non sa più chi è.
Ben, ragazzino di dieci anni con una disabilità fisica, le aprirà letteralmente gli occhi, facendole capire che le barriere se le costruisce lei, che tutto è possibile.



Un bacio e alla prossima recensione





Nessun commento:

Posta un commento