venerdì 15 gennaio 2016

Una notte arrivi tu di MaryAnne Snatt

Buongi giorno mondo!!!
Quando m'è capitato in mano questo libro non sapevo cosa aspettarmi, non avevo letto la trama, non conoscevo l'autrice o in questo caso le menti creative, insomma non avevo la più pallida idea di cosa andavo a leggere...



E Boooom mega botta di culo - perdonatemi la finezza - ma libro super consigliato!
Si legge in un paio di ore, ed è uno di quei libri autoconclusivi che in una fredda e solitaria serata d'inverno ti mette d'allegria.
Sto parlando di Una notte arrivi tu di MaryAnne Snatt.

Trama: 
E’ una notte buia e tempestosa quando Agata Doyle si presenta alla porta del solitario dottor Aidan McTyrrel con un cagnolino tra le braccia. E tra i lampi e i tuoni di un nubifragio estivo Agata viene centrata ... dal classico colpo di fulmine. Classico? Assolutamente no! Perché in quello che riguarda Agata non c'è nulla di classico o di tranquillo.
Lo scopre ben presto anche Aidan, la cui vita regolare e senza scosse viene travolta da Agata, da Arturo il cagnolino filosofo, da Japur il pappagallo sboccato e da Graal la gatta snob.
Seguiteli nelle loro avventure, ricche di colpi di scena esilaranti come di storie personali dolorose, che li porteranno ad inseguirsi tra Irlanda, Stati Uniti, Africa e la profonda Russia, fino ad approdare in fine a Parigi.
Riusciranno Agata e Aidan a convincersi che l’amore è qualcosa di splendido per cui vale la pena di darsi da fare? Capiranno che amare non vuol solo dire lasciare l'altro libero di vivere la propria vita, ma lottare perché due vite diventino una?
In amore vince chi fugge... o forse vince semplicemente chi accetta la propria scintilla di divertente follia.






Recensione:


Agata , donna in carriera a New York,  dopo un paio d'anni d'assenza decide di ritornare nella cittadina natale in Irlanda per il matrimonio della sorella, si accorge purtroppo che mettersi alla guida con un tempo da lupi non è proprio così rilassante e nonostante l'incalzante caduta d'acqua dal cielo non si perde d'animo e continua verso la sua meta che dista ancora pochi minuti.
Dalla strada improvvisamente sbuca un qualcosa che Agata purtroppo prende in pieno non riuscendo visto il terreno scivoloso a frenare in tempo.
Scopre così di aver investito un tenero cagnolino, che porta prontamente dal vecchio veterinario del paese natale.
Quando il veterinario apre la porta di casa, Agata ha un colpo di fulmine.
Il vecchio curatore di animali del paese è stato sostituito dall'uomo della sua vita, il dottor Aiden McTyrrel.
 Aiden è un nerd, un uomo sui 37anni che ha il suo fascino seppur non è super atletico o palestrato, ama gli animali e meno le persone.

(ohh e qui ci sta un complimento mio personale alle scrittrici che per la prima volta l'uomo che ci fa battere i cuori in un libro non è fuori dalla portata di noi comuni esseri mortali, finalmente un essere terreno che possiamo benissimo idealizzare nel nostro vicino di casa).

Tra Agata e il suo bel dottore ci saranno un sacco di avventure divertenti e sconcertanti, momenti di puro divertimento e di romanticismo, incomprensioni e distanze insormontabili, parole di troppo e pensieri non detti.
A far da cornice alla loro storia d'amore ci sono i fedeli compagni di viaggio pelosi: Arturo il cagnolino investito che fa da psicologo e terapista, Japur il pappagallo che dice parolacce e Graal la gatta che se la tira.

E' un libro che ripeto, consiglio di leggere,  ti lascia il sorriso in volto, mette il buon umore.
Che altro dire?
Volete romanticismo, risate e spensieratezza? Correte a leggerlo



Un abbraccio


Nessun commento:

Posta un commento