lunedì 18 gennaio 2016

Professione: Combinaguai di Cheryl Anne Porter

Vi siete mai imbattute in un libro che a pelle e dalle pagine iniziali vi prendeva molto per poi rimanerne abbastanza deluse durante la lettura?
A me è capitato proprio questo mannaggiaaaa!!
Il libro in questione è Professione: combinaguai di Cheryl Anne Porter.





Trama: 
Pasticciona per vocazione, Jayde Greene ha di nuovo perso il lavoro. Costretta ad accettare la prima proposta di impiego che le capita, si trasferisce in Florida per far da governante a un ricchissimo uomo d'affari, Bredford Hale. Un'occhiata a quella villa da sogno e a quella specie di Adone del suo proprietario le dicono che ha finalmente trovato il lavoro della sua vita. Peccato che per far digerire ai genitori la sua partenza frettolosa abbia dovuto inventare una bugia non proprio innocente...









Recensione: 

Sapevo che era una lettura leggera, non mi aspettavo chissà quale libro impegnativo, ma insomma nemmeno prendere una cantonata del genere.
La trama aveva del potenziale, ma è stata stesa in maniera frettolosa e senza una sequenza logico temporale ragionevole.
Si era presentato come un racconto inizialmente simpatico, che prometteva bene, ma poi proseguendo ho trovato tante cose grossolane.
La mancanza di descrizione dei personaggi per dirne una, la non presenza dell'età precisa del maschio protagonista, i dialoghi affrettati e buttati là...cioè non ci siamo proprio!
Perchè non l ho lasciato li?
Perchè per principio dovevo finirlo! Vi avviso subito è una storia che in un'oretta la si legge.

Il libro vede protagonista la regina delle imbranate Jayde Greene, una ragazza poco più che maggiorenne che dopo aver perso nuovamente il lavoro a New York si reca all'ufficio di collocamento dove l'unica offerta che le viene proposta è quella di trasferirsi in Florida per far la governante nella casa di un ricco imprenditore.
Costretta ad accettare visto il conto in banca piangente, il giorno dopo prende le poche cose che ha e vola in Florida.

(E qui...la storia che stava andando bene prende i 240 km/h e secondo me si smalta sul guardrail!)

Ebbene arriva in Florida, conosce il suo capo, dice na balla epica ai genitori che erano preoccupati per lei e nel giro di pochi giorni.... BIM, BUM, BAM,............ the end.




Mega Spoiler....
Cosa sta celato in Bim, Bum, Bam?!
Amore folle, matrimonio e figlio...ma suvviaaaaa!!! Maddaiiiiiiiii!!

Ecco questo è quanto...
Se qualcuno l'ha letto mi faccia il favore di batter un colpo e dirmi anche la sua opinione perchè veramente ci son rimasta abbastanza maluccio della rapidità e velocità degli avvenimenti, in alcuni libri queste sequenze le si suda sotto trame ben più articolate e con periodi temporali più lunghi.
Così a mio avviso il libro ha perso proprio di credibilità.


Alla prossima recensione



Nessun commento:

Posta un commento