giovedì 21 marzo 2019

COVER REVEAL - Odiarsi a Hollywood di Sonia Gimor



Titolo: Odiarsi a Hollywood

Autrice: Sonia Gimor
Data di uscita: 8 Aprile 2019
Genere: chick lit
Pagine: 256
Editore: Gilgamesh Edizioni


Trama

Qual è la formula perfetta per un telefilm di successo? Assumete un regista famosissimo, scegliete un cast stellare e zoomate su due protagonisti con milioni di fan.
Aggiungete una bella carrellata di pubblicità mirata e il trionfo sarà garantito! E se i due protagonisti dovessero odiarsi? Niente paura, a tutto c’è rimedio.
Organizzate una bella panoramica su una finta relazione: prendete Abigail Wright e Nicolas Stevens, chiudeteli nell'ufficio del produttore, e convinceteli a fingere di essere innamorati anche nella vita reale. In questo caso utilizzate un grandangolo, vedrete che il telefilm supererà le vostre aspettative. Sembra un’inquadratura rischiosa… Forse. O forse potrebbe essere la migliore sceneggiatura della vostra vita. In fondo, odio e amore non sono forse due facce della stessa medaglia?



Estratto:


"...non permetterò a Nicolas di sentirsi vincente. Lo raggiungo, e percorro la sua schiena con le dita, lentamente. «Hai la cravatta storta, aspetta che te la sistemo» gli dico, posando entrambe le mani sul suo petto.

Lui mi osserva corrucciato, ma mi lascia fare.

Con la coda dell’occhio noto Diana tornare con il suo caffè, ma non è lei che mi interessa. Alle sue spalle c’è Simon e un tecnico sta sistemando dei cavi poco lontano da noi. Fingo di voler abbassare la voce, ma in verità tengo un tono abbastanza alto affinché possano sentirmi tutti e tre.

«Lo sai, non devi sentirti in difficoltà, capita a tutti» fingo di rincuorarlo, mentre gli sistemo la cravatta di seta.

Lui mi studia con sospetto. «Di cosa stai parlando?» Si guarda attorno nervoso. Prevede qualche mia mossa e spera che nessuno sia a portata d’orecchio.

«Dell’eiaculazione precoce di questa notte, ovviamente. So che per te è importante fare bella figura, ma sono certa che la prossima volta andrà meglio.»
Diana si ferma a qualche passo da noi e fa dietrofront con una mano sulla bocca, prima di scoppiare a ridere, e Simon finge di essere concentrato su altro, anche se è visibilmente divertito. Non posso voltarmi verso il tecnico, ma poiché non sento più i rumori dei cavi, sospetto si sia fermato per ascoltare meglio.

«Abigail, non sono venuto così in fretta» tenta di parare il colpo, sgranando gli occhi in un tacito avvertimento.
«Non vergognarti, davvero. Se non riesci ad avere un rapporto completo senza venire subito, ci sono altri modi in cui potrai darmi piacere. A essere onesta credevo conoscessi già i preliminari, ma se non sei esperto possiamo provare insieme» rincaro la dose, e questa volta Simon non riesce a non ridere, ma fingo di non vederlo.

«Ma di cosa stai parlando? Io sono bravissimo nei preliminari!» mi assicura alzando la voce, accertandosi che tutti sentano la sua versione.

Annuisco, come per volerlo tranquillizzare. «Ci proveremo ancora, va bene? In ogni caso potremmo sempre rivolgerci a uno specialista» poi mi avvicino di più, in modo che questa volta mi senta solo lui. «Ricordati che so recitare anche io, non pensare mai più di avere il coltello dalla parte del manico.» Gli stampo sulle labbra lo stesso bacio di Giuda che lui mi ha dedicato poco fa e mi allontano, compiaciuta per aver vinto il primo round di una guerra che, purtroppo, è appena iniziata."












mercoledì 20 marzo 2019

Un Amore di Disastro di Liz Mac Tea

Un amore di disastro

di Liz Mac Tea
Romance
Self
Autoconclusivo
187 pagine


Trama

Efigenia è una ragazza carina ed impacciata, ha una famiglia che le vuole bene, un lavoro che adora come garden designer ed un fidanzato che la ama.
Un giorno, però, tornando a casa in anticipo, trova il suo ragazzo con un’altra.
Efigenia decide di prendersi una pausa da tutto ma, soprattutto, da tutti.
Si reca, così, in un pittoresco paesino della Scozia a far da tata al nipotino di un amico.
Qui, sotto una coltre di nubi, complice forse la magia di quei posti, Efigenia incontra, o meglio, cade letteralmente tra le braccia di un ragazzo. Tra i due scatta una scintilla e nella testa della ragazza iniziano a nascere dei dubbi.
Forse, quel ragazzo divertente ed indubbiamente sexy che tanto la prende in giro, sta per farle scoprire un sentimento nuovo ed autentico?
E cosa succederà quando il fidanzato torna di nuova a far capolino nella sua vita?
Efigenia si abbandonerà davvero all'amore?


NUOVA VERSIONE: 



UN DISASTRO PER AMORE
Liz Mac Tea
Genere: romanzo rosa, autoconclusivo
Prezzo: €2,99 – Gratis con Kindle Unlimited
Disponibile in ebook e in cartaceo
Pubblicato da Collana Floreale - Pubme


Sinossi

Luna è una ragazza carina e impacciata, ha una famiglia che le vuole bene, un lavoro che adora come garden designer e un fidanzato che la ama. Un giorno, però, tornando a casa in anticipo, trova il suo ragazzo con un’altra. Luna decide di prendersi una pausa da tutto e da tutti. Si reca, così, in un pittoresco paesino della Scozia a far da tata al nipotino di un amico. Qui, sotto una coltre di nubi, complice forse la magia di quei posti, incontra, o meglio, cade letteralmente tra le braccia di Peter. Tra i due scatta una scintilla e nella testa di Luna iniziano a nascere dei dubbi. Forse, quel ragazzo divertente e indubbiamente sexy che tanto la prende in giro, sta per farle scoprire un sentimento nuovo e autentico? E cosa succederà quando il suo ex tornerà di nuovo a far capolino nella sua vita? Luna si abbandonerà davvero all'amore?






NELLA VERSIONE NUOVA IL PERSONAGGIO SI CHIAMA LUNA... MA AVENDO LETTO LA VERSIONE VECCHIA CHE AVEVO NEL KINDLE DA NON SO QUANDO... ECCO LA RECENSIONE DELLA VERSIONE VECCHIA. SPERANDO DI LEGGERE PRESTO LA NUOVA!

Efigenia scappa in Scozia perché ha bisogna di cambiare aria, trovando il suo fidanzato a letto con un'altra, decide di cambiare paese e lavora per qualche mese. Giusto il tempo di ritrovare se stessa e prendere una pausa dall'amore. Ma come si sa i piani fatto in anticipo a volte subiscono cambiamenti ai quali forse non si è pronti. E lei decisamente non è pronta a Peter. 
Il bel vicino di casa dei suoi datori di lavoro. Essendo li per far la tata, all'inizio della storia, non è molto sicura di se e non capisce come far andare avanti le cose. Ma con il passare del tempo, decide di lasciarsi andare all'amore e alle belle giornate in compagnia di Peter.

Peccato che il lavoro la richiami e lei trovando la scusa perfetta decida di allontanarsi senza dire parola alcuna a Peter mettendo a rischio un nuovo amore e forse una vita felice.

Ecco il riassunto e fin qui a parte certi refusi di inattenzione, andava tutto bene! La storia aveva la giusta dolcezza, la giusta amarezza nei ricordi, la giusta dose di amore appena sbocciato. Dei personaggi ben descritti, luoghi da togliere il fiato. Tutto perfetto ... o quasi!

E poi abbiamo una caduta di stile nel carattere di Efigenia. Il ritorno dell'ex, la paura costante le fanno regredire, secondo me, il cervello ad una caramella.
Posso ammettere che il finale mi ha leggermente dato fastidio. Tutto quel tira e molla non lo apprezzo in una storia. Capisco il bisogno di suspense e di dare un tocco di dramma, ma qui i capitoli con l'ex li ho trovati leggermente fuori luogo, sapendo i sentimenti che lei prova per un altro.

Una buona lettura saltando i capitoli finali prima dell’epilogo!
Leggerò di sicuro gli altri libri di quest'autrice!




martedì 19 marzo 2019

Winter Snow di Connie Furnari

Titolo: Winter Snow

Autore: Connie Furnari
Genere: Romance
Editore: Self publishing
Data d'uscita: 11 Dicembre 2018
Pagine: 150
Prezzo: e-book 0,99

Trama

L’amicizia tra Amabel e Christopher è speciale, e dura fin dal primo anno di liceo. Da quando entrambi, discriminati dai compagni per motivi diversi, hanno deciso di fondare il giornale scolastico della scuola e di lavorare come fotoreporter freelance.
Lei è la determinata e ambiziosa figlia di due pittori hippy, lui un affascinante playboy, membro della ricchissima famiglia Foster, una delle più antiche di Boston.
Il loro legame non cambia dopo il diploma, al Boston State College, così decidono di lavorare assieme anche al giornale dell’università.

L’arrivo di Jerome, un nuovo compagno di corso, confonde Amabel, perché comincia a corteggiarla, ma lui sa bene di non avere speranze, essendo bello quanto superficiale.
Così, Jerome chiede aiuto a Chris, che sembra conoscere così bene quella ragazza.

Fingendosi un ammiratore sconosciuto, Christopher inizia a corteggiare on line Amabel, liberando senza accorgersene quello che ha sempre provato per la sua migliore amica, assieme alla sua parte sensibile, che ha sempre tenuto nascosta dietro la corazza da solitario ribelle.
Fino a farla innamorare del ragazzo che forse, lei ha sempre sognato di incontrare, ignorando di averlo avuto accanto per anni.

Prendendo spunto da Cyrano de Bergerac e scritto con il punto di vista alternato dei due protagonisti, Amabel e Christopher, Winter Snow narra di una passione inconfessata e romantica.
Una storia d’amore al peperoncino ma anche dolce e ironica, nata da una indissolubile amicizia e proprio per questo, incontrollabile e travolgente come una tempesta di neve.



ESTRATTO:


I fiocchi di neve aumentarono, diventando sempre più numerosi. Alzai lo sguardo verso il paesaggio candido che si stagliava davanti a noi, avvicinai i guanti di lana al viso e alitai per scaldarmi.
Ma non mi sarei mai stancata di stare in quel luogo da sogno, assieme a Chris, immersi in quel silenzio irreale.
Era lui tutto quello che volevo, in quell’attimo eterno. 
I maestosi pini e l’erba erano coperti dallo strato nevoso, le stalattiti di ghiaccio splendevano come cristalli, pendendo dai rami sopra il nostro capo. I soffici fiocchi continuavano a cadere dal cielo argentato, circondandoci in ogni parte. 
Eravamo in un mondo perfetto, chiusi in una di quelle sfere di vetro in cui tutto è come hai sempre desiderato, in cui hai tutto quello che hai sempre voluto. 
Compreso l’uomo della tua vita. 
Chris mi si avvicinò e appena mi prese il volto fra le mani, percepii il calore della sua pelle, visto che non aveva i guanti. 
Era sempre caldo, quando mi toccava. Socchiusi le palpebre, dischiusi la bocca, per invitarlo a baciarmi. 
«Ti amo» sussurrò piano. 
Poggiò le sue labbra sulle mie e ci baciammo sotto la neve soffice che continuava a volteggiare attorno a noi, seguendo una magica danza. 
Nel silenzio, lasciando sussurrare solo le nostre anime.




Oggi vi parlo di un romanzo young adult che affronta l’argomento amicizia e amore tra uomo e donna.
Leggendo queste righe l’autrice mi ha trasmesso molte emozioni e mi ha fatto riflettere sulla linea sottile che divide un’amicizia da un amore, quella leggera trasposizione che passa tra lo stare bene con una persona e il volerla sempre accanto perché diventata più importante dell’aria.

I due protagonisti di questa storia, Christopher e Amabel, vivono la loro intensa amicizia e sanno benissimo affrontare le scelte di vita di entrambi, si conoscono così bene da capire quando la situazione va fuori controllo e il loro legame è così forte da provare una gelosia reciproca che nessuno dei due è in grado di controllare.
A primo impatto i due sono letteralmente degli opposti: lei una ragazza particolare con una famiglia ancor più strana, genitori hippy dalle strane abitudini; lui il classico bello e soprattutto ricco da far paura. C’è da dire però che Christopher, seppur abituato al benestare che solo la ricchezza può dare, non è il tipico snob, anzi! E’ un ragazzo semplice e dai sani principi che per sua scelta ha deciso di non vivere nel lusso sfrenato della sua immensa casa-villa ma di andare a studiare in un college pubblico e trasferirsi nel dormitorio assieme a tutti gli altri studenti.
Non a caso l’amicizia con Amabel, anche lei con la testa sulle spalle, rea di derisioni infantili causate dagli strani modi di vivere dei suoi genitori ma ben ferma e decisa nei suoi obiettivi e passioni. Amabel era la caporedattrice del giornale scolastico e una foto reporter per passione assieme al suo miglior amico Christopher.
Tutto tra loro va a gonfie vele finché entrambi affrontano le loro relazioni amorose come un divertimento, insomma come si suol dire “nulla di serio”, ma quando Christopher per primo inizia una relazione più duratura con una bionda mozzafiato, qualcosa nasce in Amabel, ed è qualcosa che nemmeno lei sa ben definire.
La stessa cosa accade poi a Christopher quando un suo amico gli chiede una “collaborazione speciale” per poter conquistare Amabel.

Ed è qui che inizia un vero e proprio distacco fisico tra i due protagonisti e un avvicinamento però virtuale. Chrisopher per aiutare il suo amico finge di essere lui e affronta lunghe conversazioni via chat con la sua amica Amabel, ignara però con chi stesse effettivamente chattando.
La gelosia a volte gioca brutti scherzi ma aiuta anche a far capire a se stessi quali sono i veri sentimenti che ci portano a provarla.
Posso dire che la trama mi era da subito piaciuta, anche se non era una trama “nuova” e il finale personalmente me lo ero immaginato in un determinato modo (ma non vi dirò se è realmente successo quello che pensavo). 

Posso comunque dire che la storia è piuttosto intrigante e merita di essere letta.


Alla prossima Bookish!









BIOGRAFIA AUTRICE:

Connie Furnari è nata a Catania, nel 1976. Laureata in lettere, appassionata di pittura e disegno, ha partecipato a numerose antologie e ha vinto diversi premi letterari. Nel 2011 è uscito il suo primo romanzo, Stryx Il Marchio della Strega, edito da Edizioni della Sera: un urban fantasy che ha ricevuto recensioni entusiaste e un’accoglienza calorosa da parte degli amanti del genere. Angeli Ribelli è il suo secondo libro, un paranormal romance gotico con sfumature thriller, ambientato nella Londra vittoriana di fine ‘800: una storia d’amore maledetta, tra Paradiso e Inferno, impregnata di colpi di scena e suggestive atmosfere dark.

lunedì 18 marzo 2019

Not so Nice Guy di R.S. Grey

Not so Nice Guy

di R.S. Grey
Romance
Autoconclusivo
Self
264 pagine


Trama


"Oh mio Dio. Chi è?"
Questa domanda mi viene posta spesso.
"Oh lui?" Rispondo. "Quello è solo Ian."

“Solo” Ian è il più grande eufemismo del secolo.
Solo la Monna Lisa. Solo il Taj Mahal. Solo Ian, con i suoi noiosi addominali e un dozzina di sorrisi.
Solo Ian è ... solo il mio migliore amico.

Siamo estremamente vicini, bloccati così profondamente in “zona amico” stile Jim e Pam, tutti a lavoro suppongono che siamo una coppia - questo è fino a che un giorno, la parola si diffonde attraverso la sala dell'insegnante che lui è single. I giochi sono aperti.
Dovrebbe essere lusingato di tutte le nuove attenzioni, ma con reciproca sorpresa, l'unica attenzione che sembra volere è la mia.
Le nostre chiacchierate notturne, in passato innocenti si trasformano in telefonate x-rated. Le nostre battute scherzose sfoggiano un nuovo, pericoloso margine.
Voglio pensare che stia scherzando con me, semplicemente spingendo i miei bottoni come sempre - ma quando Ian mi solleva sulla scrivania nella mia classe e mi fa scivolare le mani sulla gonna, non lascia molto spazio alla confusione.
Sono spaventata che le cose possano andare male e perdere il mio migliore amico. Quindi, cosa faccio? non restituisco questo bacio sconvolgente?
- oh, ma chi sto prendendo in giro ?!






Not So Nice Guy è uno di quei libri che ti fa sorridere tutto il tempo.

Sam e Ian insegnano nella stessa scuola, giornalismo e chimica, si conoscono solo da tre anni ma sono diventati amici fin da subito. L'attrazione che hanno l’uno per l’altra non è mai stata dichiarata, ma è cresciuta ad un livello incontenibile e l’arrivo di una nuova insegnate carina e simpatica farà scattare una reazione a catena che nessuno riuscirà a fermare.


“For 1300 days, I’ve been best friends with Ian Fletcher, and for 1300 days, I’ve convinced myself I’m not in love with him.” 

Ian e Sam sono bellissimi e adorabili, anche quando l’inferno si scatena e le voci cominciano a circolare, il loro spirito amichevole e gioviale rimane l’attrazione principale.
L’autrice ha creato questo rapporto di amicizia tra i protagonisti che è forte e genuino, ed è veramente piacevole leggere i loro battibecchi e le situazioni in cui si infilano.
Una semplice chiamata e le regole dell’amicizia vengono infrante; Sam ed Ian dovranno ricostruire o cambiare le regole del loro rapporto.

“Tell me what you are doing with your hand, Sam.” “Flipping you off” “Be Honest” “Ian, this is…” “ A fantasy, remember?!” 

Il lessico è diretto, con pochi giri di parole ed è molto scorrevole; sono arrivata alla fine della lettura senza accorgermene.
Consiglio di leggerlo se avete voglia di una storia leggera e divertente, se il vostro obiettivo è ridere ed essere spensierate/i, questo libro fa per voi!





domenica 17 marzo 2019

Matt. L'amore in tutte le sue forme di Penelope White


Titolo: Matt. L'amore in tutte le sue forme
Autrice: Penelope White
Genere: Erotic Romance, Gay Romance
Self
398 pagine 

Trama

Avete presente il cuore?

Quell’ammasso di carne e sangue che, incontrollato, batte continuamente al centro del nostro petto?

Ecco, è proprio per colpa sua che mi alzo al mattino accompagnato dalla sensazione di non riuscire bene a respirare; perché tutte le persone che ho amato, a cui ho davvero voluto bene, sinora, ne hanno preso una piccola parte, portandola via con loro per sempre. Non mi sono mai risparmiato, il mio amore è sempre stato puro, limpido e vero, per chiunque io lo abbia mai provato, e ne sono consapevole.

Non mi è mai piaciuto prendere in giro gli altri e tanto meno me stesso: ho sempre saputo di donarmi anima e cuore al prossimo; di mettere, sempre e comunque, la sua felicità prima di tutto, anche prima di me stesso. Quando poi ho incontrato lei, April, il mio angelo rosso, è stato talmente facile e bello, da risultare devastante per la mia povera anima e soprattutto per il mio cuore, che ne è praticamente uscito distrutto.

Ma è con lui che è cambiato tutto. È con Andrea che, per la prima volta, ho davvero avuto paura di aprire il mio cuore, di lasciarmi andare, di vivere appieno ciò che l’amore aveva da offrirmi. Non ce l’ho fatta, non sono riuscito a lasciarlo entrare; e ora è così maledettamente difficile ammettere con me stesso che, la mia anima, proprio per aver incontrato la metà mancante di me, vistasi riflessa, si è spaventata, ed è fuggita via, negando a entrambi un qualcosa di così perfettamente giusto, da fare quasi male!


Serie Come una Foglia d'Inverno: 

#1 - Come una foglia d'Inverno
#2 - Quando l'amore non basta
#3 - Matt L'amore in tutte le sue Forme






ESTRATTO:

“Senti, Matt”, prende posto sul divano, invitandomi con la mano a fare lo stesso, prima di continuare a parlare, “mi dispiace per come sono andate a finire le cose qualche giorno fa! Hai ragione, avrei dovuto rispettare il tuo volere e non insistere! Se tu non ti senti pronto ad affrontare tutto questo ora, va bene, è giusto! Io non devo intromettermi in questa cosa così delicata e non voglio che, per questo, ci perdiamo di nuovo, come dieci anni fa! Non è giusto che io ti giudichi perché non sei pronto! Mi dispiace!”.

Durante l’ultima frase lo vedo girarsi verso di me e un groppo in gola mi obbliga a ingoiare urgentemente! Ma non accade nulla: quel masso, pesante e fastidioso, resta lì, impedendomi persino di respirare normalmente! Continuo a fissare i suoi occhi, così come fa lui, senza dire o fare altro questa volta!

I secondi scorrono, per formare minuti interi, che non fanno che rendere tutto più chiaro di fronte ai miei occhi; facendomi rendere conto che, forse, sinora, non è stato lui a sbagliare, né April, né tanto meno Carola o Jay, ma sempre e soltanto io.

“Sai perché non voglio che mi tocchi, Andre?”. Chiudo gli occhi, prendo fiato e li riapro lentamente, prima di continuare ad aprire il mio cuore e la mia anima, a me stesso per primo. “Perché quando lo fai non riesco a capirci più nulla! Perdo la cognizione del tempo, dello spazio e della vita intera! Non capisco più cosa sia giusto o meno; cosa debba o non debba fare; cosa dire o cosa no! E solo ora mi rendo conto che, forse, è così semplicemente perché non esiste giusto o sbagliato in questi casi! Esistiamo solo tu ed io, nel momento in cui mi sfiori, mentre il resto si chiude, attorno a noi!”.





ESTRATTO:


“Ma tu non lo sei! Tu sei Matt, il mio Matt! E ti prometto che lo sarai per sempre!”, mi accarezza le guance con i pollici mentre mi tiene stretto ai lati del collo. “Perché quando ti guardo, quando ti parlo, quando sento la tua voce, torno a respirare come non facevo da anni, come non mi permettevo più di fare: senza pensare, senza sentire il petto pesare, come un macigno, sui polmoni! Il senso di colpa scompare e, anche se per poco tempo, mi sento di nuovo vivo, vivo e non più solo!”, si avvicina pericolosamente a me, mentre continua ad accarezzarmi piano. “Quindi, ti prego, permettimi di ricominciare a vivere insieme a te! Permettimi di rendere te la mia prima scelta!”.





BIO:


Mi presento, mi chiamo Penelope White e ho 27 anni.
Sono un’autrice esordiente.
La mia è una storia abbastanza particolare perché non sono mai stata una patita della lettura, anzi, odiavo tenere un libro tra le mani. 
Ma quando, qualche anno fa, mi è capitato, per caso, After, di Anna Todd, non ho più smesso di leggere e il mio amore per questo genere è come esploso all'improvviso, travolgendomi completamente! 
Oggi sono io che scrivo, nonostante non abbia mai smesso di leggere; cerco di riportare qualcosa di me in ogni pagina; cerco di trasmette emozioni, almeno la metà di quelle che provo io quando batto i polpastrelli sui tasti della mia tastiera! 
Mia sorella mi ha chiesto tante volte il perché io abbi iniziato a scrivere e, inizialmente, non sapevo mai bene cosa rispondere. 
Vi è mai capitato di leggere una storia e non essere completamente d’accordo con l’evolversi del racconto? Con le decisioni prese dai personaggi?
Ecco, diciamo che ho cominciato proprio così: volevo avere la possibilità, almeno per una volta, di creare io una storia e decidere io l’evolversi degli eventi! 
Non so se mi sia riuscito appieno, ma so solo che mi sento bene quando la fantasia prende forma su quel foglio bianco di word.


sabato 16 marzo 2019

Jum Fatto di Buio di Elisabetta Gnone

Jum Fatto di Buio


Di Elisabetta Gnone 
Serie Olga di Carta #2 
224 pagine 
Paranormal per Bambini 
Salani 

Trama

Tutti sapevano che Olga amava raccontare bene le sue storie oppure non le raccontava affatto, e quando la giovane Papel attaccava un nuovo racconto la gente si metteva ad ascoltare...

È inverno a Balicò, il villaggio è ammantato di neve e si avvicina il Natale. Gli abitanti affrontano il gelo che attanaglia la valle e Olga li riscalda con le sue storie. Ne ha in serbo una nuova, che nasce dal vuoto lasciato dal bosco che è stato abbattuto. 
Quel vuoto le fa tornare in mente qualcuno che anche Valdo, il cane fidato, ricorda, perché quando conosci Jum fatto di Buio non lo dimentichi più. È un essere informe, lento e molliccio, senza mani né piedi. 
La sua voce è l’eco di un pozzo che porta con sé parole crudeli e tutto il suo essere è fatto del buio e del vuoto che abbiamo dentro quando perdiamo qualcuno o qualcosa che ci è caro. Jum porta con sé molte storie, che fanno arricciare il naso e increspare la fronte, e tutte sono un dono che Olga porge a chi ne ha bisogno. Perché le storie consolano, alleviano, salvano e soprattutto, queste, fanno ridere. Dopo Olga di carta - Il viaggio straordinario, ritorna la vita del villaggio di Balicò con una storia che ne contiene tante, come in un gioco di scatole cinesi, come in una farmacia d’altri tempi piena di cassetti da aprire per tirare fuori la medicina giusta per ciascuno di noi.



Serie Olga di Carta: 

#1 - Il viaggio Straordinario 
#2 - Jum fatto di Buio 






"Tutti sapevano che Olga amava raccontare bene le sue storie oppure non le raccontava affatto, e quando la giovane Papel attaccava un nuovo racconto la gente si metteva ad ascoltare…"

Secondo libro della fortunata serie scritta da Elisabetta Gnone dove ci troviamo ancora in compagnia di Papel e Valdo (il cane). Credo che la storia la si possa leggere in molti modi diversi, ma, il significato che lega l'intera opera (per me) è il fatto che tutti noi abbiamo dei "mostri" nel nostro inconscio e prima o poi gli dobbiamo affrontare per  guardare avanti con rinnovata fiducia.

E questo "mostro", questo vuoto può essere causato dalla perdita di una persona cara, da un sogno infranto, un' amicizia tradita, una bugia e/o da un amore non corrisposto, e il tutto si "risolverà" solo se guardiamo in quella luce che sta oltre il "mostro" e permettiamo a noi stessi di guarire da quella ferita ancora infetta.

Ma chi è Jum? Jum è un'essere informe che si nutre di lacrime di ogni tipo ma quelle di bambino sono le sue preferite in quanto le chiama "miele dal cielo" e questo essere usa anche l'angoscia e lo sgomento per stuzzicare l'animo umano e far sgorgare quel nutrimento per lui essenziale. 

Olga non sa che come uscirne, però con le sue storie cerca di calmare questo "stuzzicamento" con i suoi racconti che dona a tutti e in questo modo ogni persona potrà prendere il meglio da quello che ha sentito per non arrendersi mai. 

"Siamo lumini che attendono di splendere. Il buio non ci appartiene."



venerdì 15 marzo 2019

Il mio dolce inferno di Josefina Rossi

Il mio dolce inferno
di Josefina Rossi
Romance Erotico
Self
207 pagine

Trama:

Sono due anni che vivo in questa bella città dell’Alaska, e per la prima volta in vita mia ho stabilità e pace. Mia nonna mi ha lasciato in eredità tutti i suoi beni, quando è morta, e così facendo mi ha regalato un posto a cui appartenere. Ho una routine, lavoro per la caserma dei pompieri della città e inoltre sono circondata da uomini forti e affascinanti, ma solo uno di loro mi toglie il fiato. Dio! È davvero odioso, e cerca sempre di farmi arrabbiare. Una settimana fa mi si è rotta la caldaia, e dato che le tre squadre della caserma sono tutte in servizio ho pensato di farmi una doccia calda. Mentre mi godevo quel momento, ho sentito una voce. Dannazione, è proprio lui, Liam Turner, con la sua tuta da vigile del fuoco tirata giù alla cintura e il petto nudo. Sono rimasta a bocca aperta per un momento, prima di ricordare che sono completamente nuda. Eppure, se non ho visto male, Liam è decisamente eccitato. Potrei essere stata io a fargli quell’effetto? Sono una ragazza normale, mentre lui è un adone, e non credo che questo ragazzo rude, sensuale e conosciuto in tutta la zona per aver fatto del flirt un’arte possa essere interessato ad una come me. O sì?...

Accompagna questa ragazza nel cammino della conquista e della seduzione del suo vigile del fuoco preferito. Una grande storia, dove le fiamme dell’amore si diffondono in modo incontrollabile e intrappolano i protagonisti, facendo scoprire loro che con l’amore può trionfare sulle proprie paure più grandi.
In tutte le storie c’è un conflitto da affrontare, ma il lieto fine esiste e noi lo adoriamo. Diventa parte di questo percorso di passione, romanticismo e lussuria e scopri se i sentimenti possono sconfiggere insicurezze e timori.




Abigail e Liam lavorano nella caserma dei pompieri di una piccola città dell'Alaska. Si stuzzicano sempre da due anni a questa parte. Ma un incontro sotto la doccia cambia le cose. Lei da sempre attirata dal bel pompiere si lascia andare a delle sessioni di sesso selvaggio con lui. Ma conoscendo la reputazione di lui che lo segue per tutta la città, è un po' restia ad abbandonarsi completamente. L'arrivo del padre di certo non aiuta. Ma forse, non tutto vien per nuocere...

Una storia con cui ho avuto un rapporto di amore/odio. Essendo dal doppio punto di vista, mi aspettavo qualcosa di meno prolisso. Ma ho notato la differenza tra le due parti. 
Abigail è una donna che si fa mille problemi, fa pensieri prolissi, e a parte il problema di fiducia che l'accompagna per tutto il libro, Liam e il suo "amichetto" sembrano il suo solo pensiero. Nelle pagine di Liam, abbiamo poche descrizioni, ma mille fantasie su come farsi Abigail.



Secondo me viene descritto poco amore , ci sono molti flashback, pensieri sconnessi, viaggi mentali, e sesso a volontà. Ecco il mio problema. C'è tutto troppo! Non lo boccio completamente, perché la storia in se è bellissima, ma viene troppo sopraffatta da pensieri che a volte prendono pagine e pagine (per esempio sta parlando con una sua amica di Liam, e per due pagine abbiamo lei che si ricorda della sua vita passata, per tre pagine...e poi torna alla scena con la sua amica, e tu lettore non ti ricordi neanche di cosa stavano parlando nella scena prima).

Un voto medio direi che basta e avanza. 3 Stelle per una dolce e sexy storia d'amore tra due persone che volevano vivere da sole senza aiuto da parte di estranei, ma si ritrovano a volersi per sempre quasi subito!