martedì 26 settembre 2017

Kunoichi Sen. Il Ninja di Giusy Moscato

USCITA OTTOBRE 2017

SCHEDA
Titolo: Kunoichi Sen. Il ninja
Autore: Giusy Moscato
Genere: Narrativa
Target: ogni lettore
Editore: DZ edizioni
Collana: Narrativa
Pagine: 271
Formato: 15X21
Prezzo: 14,90 euro

Strillo

Nata per essere una donna
Cresciuta per essere un ninja

Trama: 

Nel cuore dell’isola di Hokkaido sorge il villaggio di Kakushima dove gli
uomini si allenano per diventare i migliori ninja del Giappone. Per
generazioni è stato così, finché non sono nata io, una donna, figlia
primogenita di uno dei più importanti clan.
Mi è stato imposto un nome maschile, mi hanno ordinato di celare il mio
volto e mettere a tacere la mia voce. Ho dovuto allenarmi duramente, come
un uomo, per diventare ciò che i miei antenati volevano che fossi.
Mi chiamo Nakagawa Sen e sono un ninja.



L’autore
Giusy Moscato è nata nel 1991 a Cefalù, cittadina turistica siciliana dove vive
tuttora. Dopo aver frequentato il liceo linguistico del proprio paese, ha
conseguito la laurea in Mediazione Linguistica presso l'Università degli Studi
di Palermo e attualmente si sta specializzando in Traduzione per le relazioni
internazionali.
Si è appassionata alla scrittura già ai tempi della scuola elementare e ha
proseguito negli anni, dedicandosi alla poesia prima e alla prosa poi. Da
sempre legata al mondo del fantasy, con la saga “Kunoichi Sen” ha voluto
sperimentare una storia d'azione.

lunedì 25 settembre 2017

Per non abbassare lo sguardo di Floriana Avagliano

Per Non Abbassare lo Sguardo
Floriana Avagliano
Self
Narrativa sulla violenza sulle donne.
382 pagine

Trama:

Non sapevo chi era quell’uomo, ma decisi subito che non mi piaceva e non mi sarebbe mai piaciuto. Piansi così tanto che mi addormentai dalla stanchezza e quando mi svegliai rividi finalmente il volto della mia mamma, ma non era bello come lo avevo visto la prima volta, era pieno di lividi, gli occhi erano gonfi e non riusciva a parlare, mi prese in braccio e sentii che c’era qualcosa di strano, mi muovevo tutto: mia mamma stava tremando.
Quell’uomo era ancora nella stanza insieme a noi e stava facendo una cosa strana, aveva un filo stretto intorno al braccio e in mano aveva una cosa che all’improvviso lo punse. Chiuse gli occhi e cadde steso sul letto.
Tante volte ancora ho visto fare quella cosa e, un giorno, mentre ero nella mia culla, vidi che lo faceva anche lei.
Questo libro si ispira alla storia di persone diverse ma allo stesso tempo simili, vittime di uomini deboli che affrontano il loro io scaricando la rabbia su coloro che riempiono la loro vita, amate e odiate allo stesso tempo. Hanno subito in silenzio, non hanno mai chiesto aiuto: chi subisce violenza si sente in colpa, si ritiene l’unico responsabile dell’accaduto. Sono state violentate nel corpo e nell'anima, nella loro casa, nella loro intimità, da persone che non dovevano fare altro che amarle e proteggerle.
Sono forti, sono attaccate alla vita, vogliono proteggere sé stesse e i loro cari, vogliono vivere una vita libere da quel male che le perseguita, vogliono affetto, protezione: sono bambini, donne, mamme che meritano solo di essere rispettate.


domenica 24 settembre 2017

La tristezza ha il sonno leggero di Lorenzo Marone

Titolo: La tristezza ha il sonno leggero
Autore: Lorenzo Marone
Editore: Longanesi&C.
Collana: -
Pubblicazione: 2016
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo

Trama
Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli, È uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre, Sulla soglia dei quarant'anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrà più scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E uno per uno deciderà di affrontare le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerà di essere incinta, Erri sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua esistenza ...





Finalmente! Eh, già! Finalmente! Perché questo era un libro che avevo nella mia lista da un bel po’ di tempo e finalmente posso depennarlo e con un buon grado di soddisfazione, perché ho avuto modo di approcciarmi ad una lettura leggera e frizzante!
Sicuramente si tratta di un romanzo leggero, dinamico, allegro che si legge con estrema facilità, tant’è lineare la scrittura e la trama. Uno di quei romanzi estivi che hanno tutte le carte in regola per accompagnarci nelle ore di sole, mentre tentiamo di sublimare la nostra abbronzatura!
Erri è un protagonista anomalo: un uomo comune, uno qualunque, fatto di carne, frustrazioni, disattenzioni, domande a cui non trova risposta. Un matrimonio andato male forse a causa di un figlio che non arriva, una moglie che lo lascia per uno più vecchio di lui, fratelli e sorelle che gli girano attorno e lui che da spettatore della sua vita si dedica al suo negozio di fumetti.
Tutta la narrazione parte da una cena di famiglia durante la quale, attraverso flashback, soliloqui e riflessioni il nostro protagonista sviscera ogni componente della sua famiglia e analizza sé stesso in un romanzo che potrebbe, per certi versi, essere riconducibile ad un diario. Un susseguirsi di analisi, di descrizioni che (giuro!) sono in grado di non annoiare mai, perché hanno la capacità di proporsi come reali istantanee di vita comune.
In un certo qual modo, il libro è stato in grado di indurmi alla riflessione (leggera ovviamente!), per altri mi ha divertito parecchio, perché il protagonista ha dell’esilarante!
Il finale è davvero inaspettato... Bello, pulito, sincero. Colpisce positivamente, soprattutto se si considera tutto il decorso della storia e i tormenti d'animo di un protagonista che riuscirà a conquistare anche il più restio dei lettori.

Consigliato a…

Per chi non conosce l’autore, ma conosce Fabio Volo e apprezza la sua disinvoltura nello scrivere di una vita che non fila esattamente come previsto nei propri sogni! 










sabato 23 settembre 2017

Una Tata per Papà di Flora A. Gallert e Claudia Crocioni

Una tata per papà
(BitterSweet, New York)
Flora A. Gallert & Claudia Crocioni


Genere: Romanzo rosa
Formati: Ebook (solo su amazon), Cartaceo (in tutti i migliori store e in libreria)
Prezzo ebook: €0,99/gratis con Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: €9,99

Sinossi:

Daniel Lee è un padre single che si divide tra il lavoro e il piccolo Kevin, la cui madre è scappata per inseguire il suo sogno di diventare modella. Per Daniel la vita non è affatto semplice, il suo lavoro di avvocato gli occupa la maggior parte del tempo e le sue giornate sono una corsa contro il tempo.
Da un giorno all’altro nella vita del bambino compare Bonnie.
Bonnie tiene compagnia al piccolo quando il papà ritarda, Bonnie lo diverte, è simpatica. E Daniel se da un lato è felice per la gioia del bambino, dall’altro è infastidito da ciò che lei possa pensare di lui. Complice il suo matto amico Mike Harris, un vero dongiovanni, decide di assumere una tata e tra le tante mamme provocanti, interessate più a lui che al bambino, ai colloqui si presenta anche Bonnie.
Nel vederla, Kevin fa salti di gioia e Daniel non potrà far altro che sceglierla. Bonnie ci sa fare con Kevin, da quando c’è lei in casa tutto ha un sapore più dolce, perché è bellissima con tutte le sue imperfezioni e lui semplicemente è cambiato, non ha più voglia di storie da una notte.
Peccato che la tata sia l’unica donna capace di resistergli e non ne capisce il motivo, anche quando la sua maschera cade rivelando i suoi sentimenti.
Che stesse nascondendo qualcosa?

BitterSweet, New York è una serie di storie d'amore autoconclusive, tutte diverse tra loro, tutte ambientate a New York e tutte scritte dalle autrici Flora A. Gallert e Claudia Crocioni.
BitterSweet significa agrodolce e non c'è modo migliore per descrivere l'unione della penna dolce e delicata di Flora Gallert con quella più aspra e profonda di Claudia Crocioni.


#1 - Un amore a 5 stelle 
#2 - Una tata per papà 
#3 - INEDITO









venerdì 22 settembre 2017

I figli di Danu. Il Richiamo di Melissa Pratelli

USCITA OTTOBRE 2017

SCHEDA

Titolo: I figli di Danu. Il richiamo
Autore: Melissa Pratelli
Genere: Urban Fantasy
Target: ragazzi
Editore: DZ edizioni
Collana: Fantasy
Pagine: 462
Formato: 15X21
Prezzo: 14,90 euro
ISBN-EAN
9-78889984-5193

Strillo

Sei pronta a scoprire chi sei veramente?

Trama: 

Penelope Lee Johnson ha sedici anni, una famiglia ingombrante e un
desiderio: entrare a Oxford. Per questo, decide di trasferirsi in Scozia e
frequentare una delle scuole più prestigiose del Regno Unito. Al suo arrivo,
Lee conosce i MacIntyre, che appartengono a una ricchissima e misteriosa
famiglia di Edimburgo. La ragazza instaura da subito un legame molto forte
con loro, che sembra avere del sovrannaturale e che la spinge a indagare.
Ciò che non si aspetta, però, è che il loro segreto affondi le radici in un
lontano passato. E ancor meno che coinvolga anche lei. Lee dovrà quindi
trovare il coraggio di riscoprire se stessa e sventare la minaccia che incombe
su di lei.








L’autore

Melissa Pratelli è nata a Pesaro, sulla riviera Adriatica. Dopo aver
frequentato il liceo linguistico nella sua città, si è laureata presso la facoltà di
lingue e letterature straniere di Urbino, perseguendo la sua passione per le
lingue. Sin dalla tenera età, ha amato i libri e la lettura e la sensazione
travolgente di perdersi dentro nuovi mondi e nuove storie.
Amante del genere fantasy e del genere romance, esordisce nel 2011 con
una piccola casa editrice.
Nel 2016 pubblica con la Dark Zone Edizioni un romance young adult dal
titolo “Ancora un po’ di Charlie”. Segue, nel 2017 sempre con la Dark Zone,
un romance new adult dal titolo “Dillo alla luna”.

giovedì 21 settembre 2017

Drops of Rainbow di Flavia Principe

Autore: Flavia Principe
Titolo: Drops of Rainbow (vol. I)
Collana: The Colours of the Rainbow
Pagine: 465
Prezzo: 3,99 euro
Genere: romantico
Data di uscita: 3/03/2017


Presentazione:

Zaffiro conduce un'esistenza felice e tranquilla.
Ama il suo lavoro di assistente sociale, Matthew le ha appena chiesto di sposarlo e la sua vita sembra perfetta.

Un incidente, che coinvolge la star del piccolo schermo, cambia tutto all'improvviso: Zaffiro si trova costretta a supervisionare l'attore cui viene imposta una pena di seicento ore di volontariato.

I due sono incompatibili e il tempo da trascorrere insieme rischia di trasformarsi in un inferno.

Lunghe giornate di lavoro a stretto contatto, discussioni, feste ed eventi permetteranno a Zaffiro e Kieron di imparare a conoscersi, ma una decisione inaspettata da parte di lui modificherà gli equlibri.

Una verità, cui l'attore non desidera far fronte, intaccherà la quiete apparente che regna tra loro e rischierà di cambiare per sempre le vite di tutte le persone coinvolte.


Trama: 

Le vite di Kieron, famoso attore del piccolo schermo, e Zaffiro scorrono su due binari paralleli sino a quando, uno dei tanti atteggiamenti sopra le righe dell'uomo lo porta a distruggere la propria vettura contro un palo della luce e scontare una pena ai lavori sociali presso una casa famiglia.
È proprio in quell'istante che le esistenze dei protagonisti entrano in collisione: Kieron Williams viene affidato alla supervisione di Zaffiro con la quale farà molta fatica a relazionarsi. I loro caratteri forti li indurranno a odiarsi, scontrarsi, cercare di avvicinarsi, capirsi e poi respingersi, in un susseguirsi di contrasti e fraintendimenti che metteranno a dura prova la relazione di Zaffiro con il suo bel dottore e il cuore di Kieron.
Promessa sposa di Matt, arriverà all'altare e convolerà a nozze col suo bel medico o si lascerà ammaliare dagli occhi verdi di Mr. Williams che sembrano nascondere tanti segreti?


Serie The Colours of Rainbow: 

#1 - Drops of Rainbow 
#2 - Chaising Rainbows 





La storia parla di Zaffiro e Kieron. L'uno è l'opposto dell'altro. Zaffiro è un assistente sociale molto affezionata al suo lavoro che sta per sposarsi con un oncologo. Kieron è l'attore di punta di una serie tv di vampiri che, a causa di un incidente, deve scontare 600 ore di servizi sociali nella casa famiglia dove lavora Zaffiro. Per loro sarà odio a prima vista che cambierà in amicizia dopo un bel po' di tempo.

All'inizio non riuscivo ad identificare Zaffiro. Prima è acida con Kieron, poi vuole cambiare modo di pensare e conoscerlo meglio, poi lo accusa senza che quel povero cristo ha fatto qualcosa e poi si pente. Sa essere dolce ed è molto orgogliosa e si rivela una grande ingenua in molte occasioni. Fortunatamente in seguito riuscirà ad essere più gentile e veramente disposta ad ascoltare e, proprio per questo, diventerà una figura molto importante in un progetto che vuole realizzare Kieron.

"il Kieron che vide in quel momento non aveva nulla dell’essere borioso, altezzoso e pungente che l’uomo le aveva rifilato poco prima. I lineamenti del viso erano distesi, gli occhi rilucevano, il sorriso smagliante aveva assunto un qualcosa di genuino e sincero; possibile che le avesse propinato la versione di sé che era solito dare in pasto alla stampa? E poi, perché? "

Kieron è il classico divo che ha mutato il suo carattere e ha eretto una barriera con chi è davvero a causa della sua popolarità. Solo a Annie e Sky, due bambine della casa famiglia, fa vedere chi è davvero. Il rapporto con loro crescerà lentamente ma in modo talmente dolce da provocare gli occhi a cuoricino. 
È il primo che si rende conto dei propri sentimenti, ma non dice nulla perché è diventato molto amico di Matt. 
Mi è piaciuta la sua crescita emotiva che fa arrivare alla fine del romanzo un protagonista totalmente cambiato. 

Matt e Seine all'inizio sono personaggi di contorno ma poi diventeranno molto importanti per lo svolgimento della storia, pur non avendo molte parti di rilievo. 

Tutta la parte iniziale è stata molto lenta e piena di dettagli. La parte finale invece no; anzi, mi è sembrata piuttosto sbrigativa. Avrei preferito che dopo la decisione di Zaffiro alle Hawaii fossero narrate le conseguenze della sua decisione al posto di saltare direttamente la parte. Forse sarebbe stato meglio leggere capitoli iniziali un po' meno corposi e avere un ampia visione del finale. 

Il tempo è impreciso. Mi spiego meglio. Durante la lettura ci rendiamo perfettamente conto che passano mesi e mesi perché la data del matrimonio si avvicina sempre di più e perché kieron gira due stagioni, ma niente di più. Gli unici due compleanni sono quello di Saf all'inizio del romanzo e quello di kieron alla fine. E le bambine? Una neonata deve pur crescere e un adolescente va fuori di testa quando si avvicina il proprio compleanno ( soprattutto se è innamorato perso di qualcuno ) e invece... niente. 

In un libro con più di 400 pagine direi che lo spazio poteva essere gestito meglio. 

Detto questo faccio i complimenti all'autrice. Ha saputo far trasmettere la crescita interiore dei protagonisti a 360 gradi e, malgrado le mie critiche, sono curiosa di leggere il seguito.




Elisa



mercoledì 20 settembre 2017

Le parole di una rosa di Vanessa Vescera

Titolo: Le parole di una rosa
Autore: Vanessa Vescera
Editore: Self publishing
Collana: -
Pubblicazione: 2017
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo

Trama
Si può restare legati a una promessa per sempre? Jasmine ha vent’anni e un giuramento da mantenere. Legata a un libro senza finale aspetta che le parole di una rosa tornino indietro per poter dare una conclusione a tutto ciò che non la ha. Legata all’autunno di due occhi scuri ormai lontani da tempo non riesce ad andare avanti, ma nella malinconica attesa dell’amore, quando le speranze si affievoliscono, il destino decide di metterla alla prova.
Un volto, il suo, e una chioma bionda, due mani allacciate tra loro e una corsa sotto la pioggia la riporteranno a sperare ma anche a credere che tutto ormai sia perso. E se cercarsi senza mai trovarsi fosse il cattivo scherzo messo in piedi dal destino? Partendo da alcuni indizi sparsi tra i colli bolognesi Jasmine è costretta a partire alla disperata ricerca della verità. Domenico sarà ancora quel ragazzo innamorato dell’estate che si affacciava nei suoi occhi? E se un alleato inaspettato le insinuasse il dubbio nel cuore? Le parole di una rosa riusciranno a trovare il loro giusto finale? E soprattutto, l’amore può durare per sempre?







Devo ammettere che la trama mi sembrava un pochino assurda. Effettivamente mi risulta alquanto strano pensare che a vent’anni si possa mantenere addirittura un giuramento. Ho dovuto in realtà ricredermi, nel senso che, nel complesso il libro è veramente apprezzabile. In primis ha una scrittura tendenzialmente curata, ricercata, attenta, con una puntualità terminologica che devo ammettere essere stata inaspettata. L’alternarsi della narrazione tra il presente e il passato è gestita in maniera precisa e senza creare confusione o ridondanze inutili.
I due protagonisti, Domenico e Jasmine, sono descritti in maniera eccellente e tra le righe emergono gran parte dei loro sentimenti e delle loro titubanze. La versione femminile è sicuramente quelle che prevale nel testo e quindi il lettore è portato conoscere Jasmine in tutte le sue peregrinazioni emotive che le conducono a credere in un “per sempre” giurato un sacco di tempo addietro, quando era appena un’adolescente. Devo ammettere che questo amore giovane e questa promessa da mantenere, è il vero motore dell’intera narrazione, il fuoco che spinge Jasmine a tendersi verso Domenico e a cercarlo fino a Londra, scovandolo in tutti i pub.
Certo l’intera vicenda potrebbe avere dell’inverosimile e credo che difficilmente potrebbe essere ricondotta alla realtà, ma il bello dei romanzi è anche questo: quello di catapultare il lettore in una realtà parallela lontana dalla mediocre quotidianità. Una personale pecca: il titolo del libro che, personalmente, mi lascia un po’ perplessa, perché non è in grado di trasmettermi un briciolo di anticipazione sul libro. Titolo sicuramente romanticissimo, che si accosta bene al libro, ma che forse è fin troppo romantico e poco concreto.

Consigliato a…

Chi ama le storie dolcissime, in cui la protagonista è davvero una romanticona d’altri tempi!











martedì 19 settembre 2017

In mezzo a troppi Perché di Elisabetta Galvan

TITOLO : IN MEZZO A TROPPI PERCHE'
EDITORE: YOUCANPRINT.IT
PAGINE: 188
DATA PUBBLICAZIONE: AGOSTO 2017


Sinossi.

Adele e Zoe, protagoniste del romanzo, si troveranno a vivere in simbiosi una ricerca parallela che, per uno strano gioco del destino, le porterà a trovare ciò che cercano. Adele, giornalista al New York Times, abbandonata alla nascita dalla madre, trascorre le tappe più importanti della sua vita con la rabbia e la sofferenza dovute alla sua mancanza. Zoe, dirimpettaia ottantenne di Adele, trasferitasi a New York dall’Argentina a causa della perdita del lavoro del marito, viene travolta dalla solitudine e dalla malinconia per un amore mai confessato vissuto durante il matrimonio e per la mancanza della sua città. Una serie di coincidenze portano Adele a riflettere sul destino e su tutta la sua vita, ripercorrendone le tappe più importanti. Decide di regalare a Zoe un viaggio in Argentina nella sua città d’origine, Posadas. Viaggio grazie al quale Adele troverà l’amore e Zoe scoprirà il destino dell’uomo che ha amato in segreto. Mentre si trova a Posadas Adele riceve una chiamata dalla collega Sabine che le cambierà la vita. Un’attesa che stava per finire, un destino che aveva deciso di ridarle tutto ciò che non aveva avuto nella vita.